Il dilemma dei dilemmi: quando piaci ad un uomo?

Il dilemma dei dilemmi: quando piaci ad un uomo?

È la domanda che tutte ci facciamo, a prescindere dal grado di sicurezza che ognuna di noi ha o millanta: come capisco se piaccio ad un uomo?

Diciamo ma si chi se ne frega, se non gli piaccio pace, ma in realtà analizziamo ogni singolo comportamento alla ricerca di una risposta.

Ma purtroppo non ci sono risposte a questa domanda, perché ogni uomo è un mondo a parte. E lo sappiamo perfettamente che non sono tutti uguali, ma ci piace pensarlo per non ammettere che abbiamo sbagliato persona.

Qualche piccolo segnale c’è, ma non è nulla di certo e definitivo. Chi avete accanto lo sapete voi, e solo voi potete decifrare il suo comportamento.

Comunque in linea generale capiamo di piacere ad un uomo, quando lui ci fa sentire importanti. Il come varia da persona a persona. Ma un uomo innamorato, o preso da una donna, la cercherà, farà in modo che lei si senta considerata.

Altro segnale: se dopo ore di studio o lavoro, stanco morto, vi passa a prendere per andare al cinema, o a mangiare qualcosa, o solo per dirvi ciao…beh la probabilità che gli piacciate è molto alta.

I regali contano? Dipende. Se voi siete una tipa da panino e patatine, e lui vi porta in un ristorante extra lusso…forse non sta proprio capendo chi siete. I regali piacciono a tutti, quindi si contano, ma devono essere pensati per la persona non fatti per esaltare il proprio ego.

In linea di massima diciamo che un uomo interessato, tenderà a metterci in alto nella lista delle priorità. Magari non al primo posto, ma nemmeno in fondo.

Se interessate ad un uomo, sarà lui stesso a voler passare tempo con voi, a creare le occasioni e a cercarle, perché starà bene insieme a voi.

Un consiglio donne: smettiamo di paragonare gli uomini reali, con quello che abbiamo in testa. È una battaglia persa per noi e per loro, perché ne usciranno perdenti e noi sfiduciate.

L’uomo perfetto non è quello che corrisponde ad una fantasia, ma quello che vi fa sentire bene nonostante i mille difetti. È quello a cui pensate quando vi succede qualcosa, la prima persona che vorreste chiamare quando avete una buona notizia o una giornata no. E avrà imperfezioni, ne avrà tante, ma se sarà lì per voi in ogni momento e con tutte le sue forze…beh è indubbiamente l’uomo perfetto.

Pubblicato da Tania Carnasciali

Sognatrice, curiosa, amante della scrittura. Probabilmente vivo in un mondo a parte, ma ci vivo bene! Amo gli hippie, e tutto ciò che è anni 60-70. Appassionata di tutto e di niente, cerco di mettere un po' di me in ogni articolo che scrivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.