Essere simili o essere gli opposti? Cosa funziona in una coppia

Essere simili

Essere simili o essere gli opposti? Cosa funziona davvero in una coppia?

Per quanto possa essere scontato, prima o poi, tutti nella vita ci chiediamo cosa serva davvero per far funzionare a pieno una relazione.
Bisogna essere simili? Oppure diversi?
Bisogna avere interessi in comune o interessi completamente differenti?
Ci si annoierebbe con una persona troppo simile a noi? Oppure no?
Insomma, per far sì che il rapporto funzioni, bisogna essere simili o completamente opposti?

Si dice che gli opposti si attraggono.


Sarà vero, oppure no?
Molte volte il brivido di stare con una persona completamente diversa da noi, vince sul bisogno di trovare qualcuno che ci assomigli almeno un pochino.
È bello stare insieme a qualcuno che ci faccia scoprire nuovi lati di noi stessi, ma per quanto può durare?

Di cosa abbiamo davvero bisogno?

Molte volte ci buttiamo in relazioni fallimentari e ci chiediamo: “Perché non ha funzionato?”
Il più delle volte ci diamo risposte come: “Eravamo troppo diversi.” oppure “Eravamo talmente simili da scontrarci in continuazione.”

Queste due risposte completamente diverse, dovrebbero far capire che non bisogna essere né troppo simili, né troppo diversi in una coppia.
Deve esserci un equilibrio.

Prendiamo, per esempio, il simbolo dello Yin e dello Yang.
Un cerchio, diviso in due parti, una bianca, l’altra nera, con al loro interno un puntino del colore opposto.
Insomma, per quanto due persone possano essere completamente diverse, hanno comunque bisogno di avere un punto in comune.
A volte, è proprio quel punto a tenerle insieme.

Forse senza interessi in comune o punti d’incontro è quasi impossibile instaurare un rapporto sano e felice.

Perché, per quanto sia entusiasmante avere una persona completamente diversa da noi al nostro fianco, molte volte i punti di scontro diventano quasi soffocanti.
Funzionare non significa trascinarsi in avanti o camminare insieme con una gamba zoppa, per colpa dei troppi punti sui quali si è in disaccordo.
Diciamo che molte volte bisogna essere simili per comprendersi, ma abbastanza diversi per potersi confrontare.

Ovviamente, ogni coppia è un caso a sé stante e ognuna ha i propri ingredienti per poter funzionare al meglio.
Non c’è una regola precisa che impone alle persone quale persona scegliere da avere al proprio fianco. Siamo noi che decidiamo cosa fa per noi. Se vogliamo una persona simile a noi o una persona completamente diversa.

L’amore è amore e può funzionare solo se c’è complicità. Al di là dell’essere simili oppure no.
Non per tutti valgono le stesse regole.

L’unica regola è essere felici.