Alessandra Mastronardi: da Eva Cudicini al Festival di Venezia

Alessandra Mastronardi resterà sempre Eva Cudicini: la ragazza inizialmente chiusa e scontrosa, che si rivelerà il grande amore di Marco Cesaroni.

La loro storia ci ha commossi e fatti arrabbiare, ma ci ha regalato una delle attrici più talentuose del nostro cinema. Alessandra Mastronardi ha fatto moltissima strada da allora, arrivando a partecipare a produzioni Netflix, film di Woody Allen e grandi produzioni internazionali.

Resta fedele al piccolo schermo italiano, rimanendo nei cuori dei telespettatori con la serie l’allieva, insieme ad un altro talentuoso attore, Lino Guanciale.

La sua bravura come attrice, la porta a diventare madrina della 76esima edizione del festival di Venezia che si è appena conclusa.

La possiamo così ammirare in tutto il suo splendore, con abiti bellissimi che sottolineano il suo stile semplice ma elegante e d’effetto.

In tempi in cui ci si denuda sempre di più a sproposito, in cui lo stile spesso lascia spazio alla volgarità gratuita ed inutile, è piacevole trovarsi di fronte ad una donna che coltiva il proprio talento, la propria femminilità e la sua semplicità.

Perché per essere eleganti non basta un vestito: per quanto bello possa essere, se chi lo porta non ha un minimo di stile sembrerà sempre un capo banale.

Per essere eleganti bisogna essere sicure di noi, indossare il nostro miglior sorriso e vestirci di intelligenza. Non c’è niente di più elegante di questo.

Alessandra Mastronardi ha tutte le carte in regola per diventare la nuova diva del cinema italiano: è semplice e piena di talento, educata e umile, sempre molto pacata e sicura di sè e della sua personalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.