Michael Jackson, il Re del Pop nasceva 61 anni fa

Nasceva 61 anni fa uno dei personaggi più amati e controversi del panorama della musica, un artista immenso che fa parlare di sé anche se non c’è più: Michael Jackson

Gli inizi

Michael Joseph Jackson decide di dedicarsi alla musica sin da piccolissimo. La famiglia Jackson non era certamente benestante ma la musica era una componente fondamentale per tutti i suoi membri. La madre di Michael cantava e il padre suonava la chitarra in un gruppo R&B.

Michael Jackson
fonte: Wikipedia

Fu proprio quest’ultimo ad avere la fortunata intuizione che porterà alla luce le qualità canore dei componenti della sua famiglia: nacquero i Jackson Five. In 7 anni i Jackson Five realizzano 15 album di cui 4 con Michael come solista. Era già sulla strada per diventare Re del Pop. Nel momento in cui lasciano l’etichetta Motown, trasformandosi negli Jacksons, subiscono un rapido declino.

A quel punto Michael decide nel 1978 di intraprende la carriera da solista. Due eventi segnano la sua definitiva ascesa: la partecipazione alla colonna sonora del film The Wiz (a cui partecipa anche come attore) e l’incontro con il mitico Quincy Jones. Grazie a lui registrerà Off the Wall, suo primo album da solista per la Epic Records/CBS che cancellerà il fantasma dei Jacksons e svetterà in tutte le classifiche del mondo.

Michael Jackson e Thriller

Tutti ma proprio tutti conoscono questa canzone. Nel 1982 viene pubblicato l’album Thriller che ubriacherà i ragazzi di tutto il mondo. Resta in vetta alle classifiche per 37 settimane e il videoclip realizzato per il singolo è diventato leggenda: quindici minuti diretti dal regista cinematografico John Landis.

Michael Jackson
fonte: mjbeats.com.br

A questo punto Michael Jackson è una star. La sua paranoia e la sua riluttanza a concedere interviste rendono questo personaggio sempre più ambiguo e appetitoso per il tabloid in cui è spesso in prima pagina per comportamenti ritenuti strani, come quello di indossare una mascherina medica in pubblico, oppure quello di invitare bambini a casa affinché giochino nel suo parco giochi.

Nel 1985 acquista la casa discografica ATV Publishing, che possiede i diritti di Beatles, Elvis Presley, Little Richards. Pare che la mossa non sia stata molto gradita a Paul McCartney. Ha messo inoltre in piedi con Lionel Richie, nello stesso anno, il progetto We are the world, singolo i cui proventi sono stati destinati ai bambini africani, interpretato dalle star della musica USA. Un successo mondiale.

Ridimensionamento di immagine

Nel 1986 esce il suo album Bad, attesissimo. Non riesce a raggiungere, nonostante il successo, i numeri di Thriller. Non solo. Michael comincia ad essere criticato per i tour fatti in playback, l’eccessivo amore per i bambini e per la chirurgia plastica. La sua immagine comincia ad essere danneggiata, anche dalle denunce che cominciano a spuntare.

Nel 1991 esce Dangerous altro successo, nonostante la concorrenza con Nevermind dei Nirvana, che segna il distacco dal pop al grunge per la MTV Generation. Comincia anche il vocio sulle presunte molestie ai minori.

Nel 1993 un bambino “amico” della pop star lo denuncia. La risoluzione è avvenuta tramite un accordo fatto tra il padre del bambino e il cantante. Urge il desiderio di normalità. Michael sposerà la figlia di Elvis, Lisa Marie Presley. Il matrimonio fallisce dopo due anni, ma Michael non si arrende: sposa la sua infermiera che nel 1997 dà alla luce il primo figlio del Re del Pop: Prince Michael Jackson.

Nel frattempo continua a fare musica con l’uscita di History (1995) album molto pubblicizzato (c’erano statuette di Michael per strada), contenente due dischi, il primo di “greatest hits” e l’altro di nuovi brani, uno dei quali They don’t care about us che a causa dei testi ritenuti da alcuni anti-semiti e quindi successivamente modificati, è oggetto di innumerevoli controversie. Nel 1997 esce Blood on the dance floor.

2001: un anno importante

Con la caduta delle Twin Towers Michael sente di dover fare qualcosa. Chiama 40 colleghi e registra il brano What More Can I Give? ed insieme ai suoi amici fa un concerto di beneficenza a Washington dove viene presentato il brano All Star in onore delle vittime delle Torri Gemelle.

Nello stesso anno entra a far parte della Rock’n’Roll Hall of fame. Nell’ottobre 2001 viene pubblicato Invincible. Nel novembre del 2003 esce la raccolta di successi Number ones, e contemporaneamente la notizia che Michael Jackson dovrà essere arrestato per accuse di molestie a bambini. Viene scagionato nel 2005, venendo a cadere tutti e 10 i capi di accusa.

Michael Jackson
fonte: rollingstone.it

Dopo numerosi scandali, problemi di salute e la chiusura del suo parco giochi per bambini, annuncia il suo ultimo tour, che sarebbe partito a luglio del 2009. Tuttavia questo tour non ci sarà. Michael Jackson muore di infarto il 25 giugno a 51 anni non ancora compiuti.

Il Re del Pop ha lasciato un vuoto nei propri fan, nei confronti di chi lo ha difeso fino alla fine. C’è chi crede che sia ancora vivo. Lo sarà di certo per sempre nei cuori di chi lo ha amato. Non sapremo mai la verità di tutti gli scandali che hanno ruotato intorno alla sua figura. Una cosa è certa. È leggenda.

Views All Time
Views All Time
34
Views Today
Views Today
1
Next Post

Uomini e Donne : conosciamo i nuovi tronisti

Facebook Twitter LinkedIn Settembre: tempo di rientri dalle vacanze, di nuovi stagioni televisive, ma soprattutto di uno dei “troni” più famoso ed amato della televisione, quello di “Uomini e Donne”, dove due ragazzi e due ragazze sono pronti a mettersi in gioco per trovare magari l’amore. Questa nuova stagione del […]
Giulia

Subscribe US Now