Crea sito

Sanremo 2019, serata e classifica finale: ecco il vincitore

La serata finale di Sanremo 2019 si apre.

Baglioni in abito classico bianco sale sul palco cantando “E adesso la pubblicità” del 1985.

Il direttore artistico sottolinea che si sono impegnati per questo festival, in cui hanno gareggiato sia giovani che meno giovani, perchè il festival della canzone italiana è “istituzione”.

Entrano la Raffaele con un abito bicolor rosso e nero, seguita da Bisio con un nuovo look poco damascato e luccicoso. Stasera va sul classico.

Tre le giurie che con il televoto decreteranno il vincitore tra i 24 concorrenti: la demoscopica, quella d’onire e il televoto.

Il primo a salire sul palco dell’Ariston è Daniele Silvestri con Rancore con il suo “Argento vivo”.

Momento comico: Bisio ringrazia personal trainer e parrucchiere e introduce poi il secondo concorrente, Anna Tatangelo. Gaffe del conduttore  che non accorgendosi che la cantante sta cercando di riprendersi da un momento di commozione, pensa abbia finito ed entra in scena provocando una (comprensibile) reazione poco felice della Tatangelo.

Il terzo a salire sul palco con “Rose viola” è Ghemon: canzone dallo stile ritmico e coinvolgente.

Quarti i Negrita con il loro rock’n roll italiano, che irrompono sul palco con la canzone “I ragazzi sanno bene” .

Ultimo è il quinto, che canta “I tuoi particolari”, si prende l’applauso della sala.

Nek, che è il sesto,  “si fa trovare pronto” anche questa sera sul parco dell’ariston.

Il trio dei conduttori fa uno sketch cantando sotto la pioggia, e Bisio la prende un po’ troppo letteralmete. Spazio a Renato Pozzeto e Lo stato sociale che fuori dal teatro Ariston cantano “e la vita e la vita” di Cochi&Renato.

Primo ospite di stasera è Eros Ramazzotti canta il suo singolo “Vita ce n’è”, poi duetta con Claudio Baglioni “Adesso tu” apprezzata la presenza dalla sala che chiede il bis. Sul palco arriva arriva Luis Fonsi che si unisce all’esibizione, arricchendola con la sua voce.

È il momento di Loredana Bertè, che con la sua canzone sembra aver conquistato il pubblico: le regala una standing ovation e un’acclamazione degna di una regina del rock quale è. Nonostante spesso sia molto criticata per i suoi look esagerati, Loredana non ha mai perso l’amore del pubblico. Stasera ne abbiamo avuto conferma.

È il turno di Francesco Renga, al suo ottavo festival e non pare sentire la fatica. Oltre a migliorare come il vino, la sua voce resta una delle migliori del panorama italiano.

Elena Sofia Ricci sale sul palco, ne approfitta per ringraziare i telespettatori di “che Dio ci aiuti”, e con Bisio presenta Mahomood.

“Solo una canzone” dei genovesi Ex-otago.

Il mondo del classico abbraccia quello del pop con le voci de Il Volo, per loro applausi della sala.

Virginia Raffaele gyadagna una standing ovation con il suo “medley” di imitazioni, Malika Ayane, Patty Bravo, Giusy Ferreri, Fiorella Mannoia e Ornella Vanoni.

Paola Turci con la sua eleganza sale sul palco, presentata anche da Camilla Raznovich. Seguono i The zen circus con la loro canzone dal ritornello ritmico.

La Dandini sale sul palco e insieme a Virginia Raffaele ( che fa una piccola gaffe presa dall’emozione, lei dice) presentano Patty Bravo con Briga.

Secondo ospite della serata Elisa che canta”Anche fragile” sul palco con un abito bicolore. Insieme a Baglioni cantano “Vedrai vedrai” di Luigi Tenco.

E’ il turno di Arisa che con un nuovo look canta “se non ci penso più”: piace al pubblico che la acclama.

Concorrente numero sedici è Irama che con il testo “La ragazza dal cuore di latta” manda un messaggio importante.

Tocca esibirsi ad Achille Lauro, sul quale ci sono state voci di un possibile plagio, non ancora confermate.

Esibizione numero diciotto la voce partenopea di Nino D’Angelo e Livio Cori.

Federica Carta & Shade sul palco, che in questa edizione hanno proposto una seconda collaborazione  dopo quella del 2017.

Simoni Cristicchi, prima di cantare la sua “Abbi cura di me” si prende i complimenti dal pubblico, il testo emoziona anche stasera.

Enrico Nigiotti con la sua canzone piena di ritmo regala una performance degna di nota, davvero unica.

Il gruppo dei Boomdabash, ha portato in questa edizione di Sanremo una canzone che unisce il genere reggae a quello dancehall.

Il penultimo concorrente è Einar con “Parole nuove” e chiude le esibizioni Motta.

La classifica dalla posizione 4 alla 24 è:

04 – Loredana Bertè

05 – Cristicchi

06 – Silvestri

07 – Irama

08 – Arisa

09 – Achille Lauro

10 – Enrico Nigiotti

11 – Boomdabash

12 – Ghemon

13 – Ex Otago

14 – Motta

15 – Francesco Renga

16 – Paola Turci

17 – The Zen Circus

18 – Federica Carta e Shade

19 – Nek

20 – Negrita

21 – Patty Pravo e Briga

22 – Anna Tatangelo

23 – Einar

24 – Nino D’Angelo e Livio Cori

La classifica non piace al pubblico che fischia e urla verso i conduttori. Si riapre il televoto per le posizioni del podio. Sul palco arriva Mago Forrest che propono “un gioco di prestigio”.

Vengono assegnati: premio della sala stampa “Lucio Dalla” a Daniele Silvestri e Rancore

Premio della critica “Mia Martini” di nuovo ad “Argento vivo” di Daniele Silvestri insieme al premio per la migliore interpretazione.

Premio per la miglior interpretazione va ad “abbi cura di me” di Simone Cristicchi che riceve anche quello migliore composizione musicale.

Premio Tim music, al brano più ascoltato in streaming, lo riceve Ultimo “Con i tuoi particolari”.

Arriva la busta con i tre finalisti,

1° Mahmood

2° Ultimo

3° posto a Il Volo

 

 

 

 

Views All Time
Views All Time
130
Views Today
Views Today
1
Please follow and like us:
,