L'”altro” Vaticano: sotto il Monte Giovanni XXIII

La casa di Padre Roncalli

Quando si pensa al Vaticano si pensa forse solo a Castelgandolfo o ai palazzi apostolici intorno alla Basilica di San Pietro, alla ricchezza di opere d’arte e di denaro raccolto dai prelati; tuttavia vi è un terzo, anzi quarto Vaticano: si trova in provincia di Bergamo, a Sotto il Monte.

Si tratta della Residenza del Cardinal Roncalli, divenuto papa con il nome di Giovanni XXIII il 28 ottobre del 1958, lo stesso dove nacque il 25 novembre del 1881 in una casa oggi parte del Centro PIME (Pontificio Istituto Missioni Estere).

Sotto il Monte
Fonte : papagiovanni.com

Il museo sulla vita del pontefice, canonizzato da Papa Francesco il 27 aprile 2014, è localizzato nella villa Cà Maitino.

Qui si trova la prima casa costruita dai Roncalli nel XV secolo quando la famiglia si trasferì a Sotto il Monte.

Fonte : papagiovanni.com

Realizzata dai Roncalli nel XV secolo, fu residenza estiva del Patriarca; Sua Eminenza Monsignor Capovilla ha raccolto nel palazzo cimeli legati alla figura del papa buono: in particolare si notano la camera da letto proveniente dai Palazzi Vaticani dove morì il 3 giugno 1963 e la cappella dove celebrava la Santa Messa.

Lungo il percorso di visita si nota una serie di doni ricevuti dal pontefice così come alcuni suoi cimeli, tra cui la macchina su cui compose “Pacem in Terris” o la vettura che lo portò a Roma per il conclave che lo elesse. In queste stanze si avverte il verso spirito del papa, del Vaticano.

Sembra quasi che tu stesso entri nel palazzo per provare il peso del ruolo ma anche la sua mano per aiutarti.

Jude Law, nella serie tv “The Young Pope”, del regista italiano Paolo Sorrentino, ha reso perfettamente l’idea sullo schermo, mentre Sotto il Monte dà modo a ciascun turista di vivere questa esperienza a Ca’ Maitino.

“La gioventù cerca un cuore che capisca, più che una luce che illumini.” – Papa Giovanni XXIII

Per saperne di più: papagiovanni.com/sito/

Un commento su “L'”altro” Vaticano: sotto il Monte Giovanni XXIII

I Commenti sono chiusi.