Frida : una donna, un’icona, una musa

Mille sfumature di Frida Khalo

 

E’ passato solo qualche mese dal centodecesimo anniversario della sua nascita, e il mondo dell’arte nell’ultimo periodo continua a celebrarla: stiamo parlando di Frida Khalo.

Dalla pittura, alla musica, alla moda: tutto sembra celebrare questa donna, tra le più amate nella storia in America Latina. Oltre che tra le più rinomate al mondo, al punto di diventare un’icona, un modello di vita per le nuove generazioni di donne.

La donna

“La morte può essere crudele, ingiusta, traditrice…Ma solo la vita riesce a essere oscena, indegna, umiliante.”

Questa citazione di Frida Khalo è una delle tante, ma quelle che rende maggiormente l’idea della vita della pittrice messicana.

Nasce nel 1907, a Coyoacán, una delegazione di Città del Messico, da padre tedesco e madre messicana di origini spagnole (anche se lei nel tempo dichiarerà di essere “figlia della rivoluzione” ed essere nata 3 anni dopo, nel 1910).

Fin dalla nascita, è affetta da spina bifida, un disturbo neonatale che le provoca una malfomazione a livello, appunto, del midollo spinale.

Un’approccio rivoluzionario che Frida ha fin dal 1922,quando comincia a frequentare Escuela Nacional e si lega ai Cachuchas, un gruppo socialista studentesco, che vedeva  José Vasconcelos come proprio idolo.

Nel 1925 accade un qualcosa che rivoluzionerà la vita di Frida: la giovane rimane vittima di un incidente del tram su cui era a bordo, il quale le provocherà gravi conseguenze a livello fisico.

Un incidente che tuttavia non pone freno alle due grandi passioni di Frida di allora: la pittura e il movimento comunista.

 

Uno dei soggetti preferiti di Frida per i suoi dipinti dell’epoca fu se stessa (“Dipingo me stessa perché passo molto tempo da sola e sono il soggetto che conosco meglio”) al punto che i suoi genitori le regalarono un letto a baldacchino con uno specchio sul soffitto.

Dipinti che ,poco tempo dopo, decise di mostrare a Diego Rivera, illustre pittore dell’epoca, per avere una sua critica; Rivera che rimase stregato dalla bravura della giovane messicana, al punto da inserirla scena politica e culturale messicana. Nel 1929 i due si sposano.

“Ho subito due gravi incidenti nella mia vita… il primo è stato quando un tram mi ha travolto e il secondo è stato Diego Rivera”

Un rapporto molto strano, quello tra Frida e Diego: per lui quello con la Khalo era il terzo matrimonio, e aveva la fama di dongiovanni. Ma anche lei non fu da meno: l’infedeltà di Rivera la portò tra le braccia di altri, ma anche di altre, senza distinzione. Frida era bisessuale e non si fece problemi a mostrarlo.

Nel frattempo Frida rimane incinta, ma abortisce spontaneamente a causa delle sue deformazioni fisiche.

Il 1939 segna ufficialmente la fine della storia tra Frida e Diego, con uno dei tradimenti più “crudeli” di lui, quello con la sorella della moglie; l’anno dopo lui ritorna, e si rimettono insieme. Da allora la Khalo assume uno stile pittorico diverso, e si focalizza sull’ arte popolare e alle tradizioni precolombiane.

Dopo la rivoluzione, molte donne messicane s’iscrissero al Partito Comunista Messicano, e Frida non fu da meno.

Frida Khalo si spense nel 1954, all’età di 47 anni, a seguito di un’embolia polmonare.

Sono nata con una rivoluzione. Diciamolo. È in quel fuoco che sono nata, pronta all’impeto della rivolta fino al momento di vedere il giorno. Il giorno era cocente. Mi ha infiammato per il resto della mia vita. Da bambina, crepitavo. Da adulta, ero una fiamma”

(nella pagina seguente…Frida, l’icona)

Views All Time
Views All Time
2281
Views Today
Views Today
3

8 thoughts on “Frida : una donna, un’icona, una musa

  1. Ho sempre amato la vita di Frida, adesso che c’è la mostra a Milano, a un’oretta da dove abito, ci andrò sicuramente 🙂

  2. Stupendo questo racconto! Per non parlare della citazione che è assolutamente agghiacciante ma mi ha alquanto colpito e non so perchè, ma non mi sento di disdire del tutto ………….!

  3. Tutte le citazioni sono frasi celebri dette dalla stessa Frida…e confesso che alcune hanno colpito molto anche me!

  4. Controversa e per questa interessante Frida, ormai un’icona. Spesso faccio fatica a decodificarla e per questo la sto studiando meglio. Spero solo non diventi la nuova Che Guevara, che finisce su borse e magliette svuotate da ogni senso

  5. Bellissimo post! Una vita breve ma intensa, ricca d’arte, idee e amore anche…..
    Le citazioni sono perle della sua “saggezza”

  6. Frida una donna affascinante dalle mille sfaccettature. Coraggiosa, genio, ribelle, essenza pura.

Comments are closed.

Next Post

Dalla Palermo Araba alla Parma Francese: capitali della cultura

Facebook Twitter LinkedIn Nel 2018 e nel 2020, la Cultura è “Made in Italy” Parma 2020, è ufficiale: la città Ducale sarà Capitale della Cultura Italiana, e festeggia insieme a Palermo, capitale del 2018. L’annuncio della designazione è stato dato al termine dei lavori della Giuria di selezione dal Ministro […]

Subscribe US Now