Dipendenza affettiva : quando l’amore può distruggere una coppia

Dipendenza affettiva : quando l’amore può distruggere una coppia

Cosa succede quando si ama TROPPO?

L’amore: uno dei sentimenti più forti, imprevedibili che ci possano essere, ma anche uno dei più totalizzanti, tanto da divenire a volte una vera e propria dipendenza,meglio nota come ” dipendenza affettiva”.

Una forma d’amore “malata” dove il partner o la partner diventa come il fumo o l’alcol : più ne assumi, più ne vuoi, e se non lo ottieni stai male.

Lo so, è brutto da dire, ma purtroppo è cosìanche con l’amore, all’inizio non te ne accorgi, sembra tutto normale: si vive tutto come una fiaba.

Poi, senza neanche accorgesene, comincia la “fase della giustificazione” : e  si comincia con frasi del tipo “che ci posso fare se sono innamorato/a?” , “con lui/lei sono rinata”.

Giustificazioni con il partner, con le persone care che per il tuo bene cominciano a darti “consigli” , ti spronano ad “allentare la presa” ; il motivo, lo stesso : se fai così, rischi di perderlo.

Una frase che spesso scatena rabbia mista a paura: la rabbia nei confronti di amici e famiglia, che in un lampo diventano “invidiosi”, un “ostacolo alla propria felicità  e nel contempo la paura, reale e concreto, di perdere la persona amata.

Ed ecco che subentra la “fase della paura della perdita” .

Una perdita che nella nostra mente può accadere per qualsiasi motivo, non pensando minimamente che potremmo essere noi stessi la causa. 

Una paura che diventa un’ arma a doppio taglio: e così si sta attenti ad ogni cosa, ad ogni sbaglio, ad ogni errore nella relazione.

Ma anche ad ogni gesto, ad ogni cambiamento nei comportamenti del partner, che nella nostra mente in quel momento già in parte offuscata, diventa segnale di imminente fine della relazione.

E allora ci si aggrappa a qualunque cosa, disposti a tutto, anche ad annullare noi stessi, per non rimanere soli, di nuovo.

Ed ecco che la dipendenza affettiva si avvicina.

Ed ecco che il non sentire anche solo per 5 minuti il proprio partner diventa motivo di panico ed angoscia, una litigata per un motivo banale ci fa stare male per giorni e giorni, e ci fa cercare un chiarimento il primo possibile.

La nostra vita non esiste più, perchè appartiene alla persona amata: e la relazione diventa “tossica”.

(tuttavia uscirne e’ possibile…come? scopritelo nella pagina seguente)

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.