Cambio faccia al cinema

Cambio faccia al cinema

L’ultima in ordine cronologico è quella dell’attore Sebastian Stan, che recentemente ha postato sui social una foto che lo ritrae nei panni irriconoscibili di Edward, protagonista del suo nuovo film “A Different Man“, ma di trasformazioni nel cinema ce n’è davvero di tutti i tipi: quelle che incantano, che lasciano perplessi, oppure che destano quasi paura e sconcerto, scatenando la classica domanda “Ma davvero è lui/lei?“. Tuttavia quella di Stan, noto per il ruolo di Tommy Lee nella  miniserie Pam & Tommy di Hulu/Disney, è senza dubbio sconcertante, ma è in coda ad una serie di trasformazioni celebri, alcune delle quali veramente al limite

Trasformazioni nel cinema : la top 3 delle più incredibili

Renee Zwelleger

Una tra le più comuni trasformazioni nel cinema è quando per interpretare un determinato ruolo, l’attore o attrice in questione deve perdere o addirittura mettere su un bel pò di peso per entrare al meglio nel personaggio. L’esempio più celebre? Renee Zwelleger.

trasformazioni nel cinema
trasformazioni nel cinema (fonte: Pinterest)

La nota attrice, per i primi due capitoli della saga “Bridget Jones”, è stata “costretta” ad ingrassare più di 13 chili, per rappresentare al meglio il personaggio di Bridget, 32enne inglese single e sciatta, dopodichè è rientrata nel suo peso ideale fino al capitolo finale, in cui l’aumento di peso non è stato importante, in quanto per la regista in”Bridget Jones’baby”, la protagonista riesce finalmente a conquistare il peso ideale

Christian Bale in “ L’uomo senza sonno

Quando si pensa a Christian Bale, la prima immagine che viene in mente è quello di Batman, l’uomo pipistrello, che sotto la corazza cela un fisico statuario al limite della perfezione.

trasformazioni nel cinema
trasformazioni nel cinema (fonte: Pinterest)

Tuttavia, per l’attore celebre anche per le sue interpretazioni di American Psycho, e The Prestige, la trasformazione più estrema per interpretare un ruolo cinematografico è arrivata con L’uomo senza sonno (The Machinist) del 2004, per il quale Bale si è dovuto sottoporre ad una dieta ristrettissima, che l’ha portato a pesare 54 kg, per vestire i panni di Trevor, operaio affetto da una forte insonnia che l’ha privato di tutte le energie, rendendolo un vero e proprio cadavere.

Heath Ledger in “Batman- Il Cavaliere Oscuro

Heath Ledger
Heath Ledger(fonte: Pinterest)

Le trasformazioni più estreme talvolta sono quelle per cui un attore viene ricordato, e come nel caso di Heath Ledger, rimanere nella leggenda del cinema: l’attore, scomparso tragicamente nel 2008, viene ricordato ancora oggi soprattutto per il ruolo di Joker ne “Il cavaliere oscuro”, un ruolo nel quale l’attore è entrato pienamente, forse anche troppo, dal momento che per molti è stato proprio quel ruolo a divorargli la vita, regalando però al pubblico una tra le interpretazioni di Joker più incredibili di sempre.

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.