K-drama: quando la Corea del Sud fa capolino nelle serie TV

K-drama: quando la Corea del Sud fa capolino nelle serie TV

K-drama: boom delle serie TV made in Corea del Sud.  Il 2020 ha visto il trionfo di Parasite, capolavoro del regista coreano Bong Joon-ho che si è aggiudicato addirittura 4 oscar come miglior film,  miglior film internazionale, migliore regia (sbaragliando gente del calibro di Martin Scorsese e Quentin Tarantino) e  migliore sceneggiatura originale.

K-drama
K-drama

Un trionfo, considerato storico per la storia dell’Academy, ma che ha portato ad un progressivo sdoganamento delle pellicole made in Corea, non solo cinematografiche, ma anche delle serie TV, complici le piattaforme come Amazon Prime, ma soprattutto Netflix, dando il ben servito a molte serie made in USA. Ma da dove arriva tutto questo successo?

K-drama: identikit di un successo “inaspettato”

Se pensiamo ad una classica serie TV made in USA, immediatamente ci aspettiamo una trama complicata, avvincente, ricca di suspense, che quando finisce un episodio non si vede l’ora che inizi l’altro. Tuttavia, negli Stati Uniti, le trame sono spesso fin troppo complicate e contorte, e basta che ti perdi un episodio, che perdi il filo della storia, oppure finisce che dopo una stagione ti stufi perchè la trama è diventata troppo pesante.

Al contrario, le serie TV coreane hanno trame e contenuti meno impegnativi, ma non per questo meno avvincenti.

Inoltre, i K-drama spaziano dal romance mature e adolescenziali, ai legal e medical drama, fino alle storie a sfondo epico, storico, fantasy, fantascientifico, vicende comiche, drammi familiari, d’azione, in modo da soddisfare ampie fette di pubblico, dagli adulti agli adolescenti, anche per l’estrema freschezza e genuinità degli attori, i cui visi sono sempre puliti e delicati.

K-drama: lo sapevate che….?

I protagonisti si danno solo baci a stampo

Serie TV coreane
Serie TV coreane

Se siete fan delle storie d’amore travolgenti e tormentate, con baci appassionati, beh dalle serie TV coreane rimarrete un pò delusi, in quanto tra i protagonisti vedrete solo baci a stampo; questo per mantenere un certo pudore, inquadrando la storia d’amore sotto un profilo più romantico ed innocente.

Sesso e violenza? No grazie

Serie TV coreane
Serie TV coreane

Allo stesso modo non si vedranno mai in un k-drama, scene spinte di sesso e di violenza, che in Corea sono piuttosto tabù nel mondo televisivo, mentre sono quasi completamente sdoganati nel mondo cinematografico.

La regola dell’amico

Serie TV coreane
Serie TV coreane

Nelle serie TV coreane le dinamiche che coinvolgono i vari protagonisti, indipendentemente dal genere, sono molto simili: infatti troverete sempre (o quasi) un protagonista maschile bello e gentile, ed una femminile molto povera ed ingenua, tra i quali finisce sempre con il trionfo dell’amore, ed altri uomini che vogliono conquistare il cuore di lei…alla fine restano solo degli amici, così come la rivale in amore rimarrà sempre a bocca asciutta.

Serie TV coreane: le 3 più viste su Netflix

Serie TV coreane
Serie TV coreane

Squid Game

La serie TV coreana per eccellenza, divenuta in poco tempo un vero e proprio fenomeno mondiale, complice la trama avvincente, che passa dal dramma all’horror alla spensieratezza che solo un gioco può dare.

Non siamo più vivi

Se siete fan di zombie e drammi, questa serie TV, ambientata in un liceo, con un gruppo di studenti in lotta per la sopravvivenza senza cibo ed acqua, fa al caso vostro.

Love alarm

Quando incontriamo la persona giusta il nostro cuore ci lancia uno o più “segnali d’allarme”: e se questo segnale arrivasse da un app? Una serie leggera e romantica, che affronta il primo amore, quello adolescenziale, in un modo innovativo.

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.