Buona Pasqua 2020: la tecnologia sconfigge la quarantena

Buona Pasqua 2020: la tecnologia sconfigge la quarantena

Pasqua 2020: come trascorrerla durante la quarantena da Covid 19

Quando si pensa alla Pasqua si ha l’idea di una grande festa. In fondo, per i cristiani questa ricorrenza è più importante del Natale. Si cerca, quindi,  di trascorrere sempre questa festività in grandi gruppi. Famiglie che si riabbracciano periodicamente. Gruppi di amici disposti a farsi chilometri per una scampagnata.
Allegre gite fuoriporta in famiglia.

Il coronavirus, purtroppo, ha cancellato tutto questo.

Date, dunque, un bel colpo di spugna alla tradizione e tirate fuori computer, telefoni e tablet. Quelli che stiamo per darvi sono piccoli consigli per vivere una Pasqua in allegria nonostante la quarantena.

Pranzi in famiglia via Skype

Il momento più importante della Pasqua è proprio il lauto pranzo. Le massaie iniziano la preparazione dei propri manicaretti con abbondante anticipo. Le quantità di cibo prodotte potrebbero sfare un esercito.

Sentite la mancanza di questa tradizione? Nessun problema! Potete comunque cimentarvi nel preparare complessi menù tradizionali, in porzioni ridotte.

Sarà dunque, per la prima volta, una Pasqua all’insegna del riposo e del relax. La tecnologia, inoltre, aiuta a sentire meno il distacco dai propri famigliari. Con un semplice tablet potrete provare il piacere di stare in compagnia anche durante la festa più importante dell’anno. Ancor meglio sarebbe avere a vostra disposizione un pc portatile.

Con una semplice chromecast, inoltre, potremmo anche ovviare al problema delle dimensioni. Come?
Basta semplicemente collegare la propria chromecast al televisore di casa. Fatto questo, sarà necessario avviare la chiamata skype. Una volta stabilito il contatto, sfruttate l’opzione “mirroring” per proiettare i vostri cari in chiaro sul vostro TV.

I miracoli della tecnologia!

Giochi di società 2.0: il monopoli digitale in famiglia

Come abbiamo visto, internet è stato capace di abbattere qualsiasi tipo di barriera. Anche i più piccoli, ormai, sono avvezzi a questo tipo di strumenti elettronici. Per loro, ci sono diverse applicazioni dedicate per sentire meno la mancanza dei cugini.

Una di queste opzioni è proprio ritrovarsi a giocare ad un tradizionale gioco di società in formato digitale. Monopoli, ad esempio, ha rilasciato un’applicazione scaricabile dall’app store. Il suo costo è di 4,99€, ma permette un gameplay di giocatori distanti tra loro.

Sul portale Hasbro, infatti, si possono creare stanze che possono contenere sino a quattro profili. Si possono creare così, anche a distanza di chilometri, le tradizionali faide dei giochi di società. Quanto era bello, da piccoli, litigare per Parco della Vittoria o maledire la malasorte per un tiro sbagliato.

Tutto questo oggi è replicabile su qualsiasi smartphone.

Perchè, quindi, non approfittare, per questa Pasqua 2020, dell’occasione di conquistare il podio in un evergreen dei giochi da tavolo?

Il cinema puoi viverlo a casa tua! Come sopravvivere alla Pasqua 2020 in quarantena

Una delle tradizioni più classiche di Pasqua è andare al cinema. In questo giorno, un numero quasi incalcolabile di famiglie si riversa nei grandi multiplex. La proporzione, poi, si moltiplica esponenzialmente nei giorni di pioggia. Pasqua e pasquetta, infatti, sono giorni che, tradizionalmente, richiamano grandi acquazzoni.

Replicare questa tradizione comodamente seduti a casa vostra è possibile grazie ai nuovi portali di streaming. Grazie a questi, infatti, ogni nucleo famigliare ha l’accesso ad un ampio catalogo di film e serie tv.

Potete selezionare quello che più vi aggrada a seconda delle situazioni, e potete condividere la visione con i vostri amici grazie al già citato skype.

pasqua-2020-passatempi-quarantena
pasqua-2020-passatempi-quarantena

Volete due pellicole comiche con cui passare una giornata di Pasqua 2020 in leggerezza? Niente di più facile. I titoli indicati sono “Lo stagista inaspettato”, con un Robert de Niro maestoso e “Gli Stagisti” con Vince Vaughn e Owen Wilson.

Il primo è un film comico con diverse sfacettature che inducono alla riflessione. Un film profondo, ma che si fa trasportare con leggerezza. Il secondo, invece, vede due quarantenni che, rimasti disoccupati, si improvvisano come stagisti per Google.
Serve davvero altro?

La Pasqua è una festività che tradizionalmente richiama all’unione famigliare, al calore del focolare domestico. Oggi, invece, siamo costretti a vivere questa gioia distanti. Restiamo lontani, restiamo a casa. Atteniamoci alle disposizioni della Gazzetta Ufficiale e facciamo un ultimo sforzo. Un sacrificio oggi per gioire assieme domani.

Pubblicato da Alex Rossi

Nato con i piedi storti, questo ragazzo ha iniziato ad approcciarsi al giornalismo per colmare la distanza tra sé stesso ed il campo da calcio. Crescendo, ha capito che il mondo è una tavolozza, e ci sono colori molto più belli da descrivere o raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.