Come gestire al meglio una rottura e riprenderti velocemente

Vi siete lasciati. Lacrime amare continuano a solcare il volto, il letto è diventata la vostra casa e le serie TV si susseguono quotidianamente. Inoltre, avete cambiato il vetrino del vostro smartphone almeno dieci volte nelle ultime ore per tutte le volte che lo avete lanciato in aria all’ennesimo messaggio senza risposta a quello che fino a poco tempo prima era il vostro lui.
Tutto diventa incerto, così come la convinzione che prima o poi riuscirete a riprendervi da questa negatività.
Ci sono alcuni step, generali e generalizzati, certamente, ma che siamo sicuri funzioneranno quasi su tutte per riprendersi da una rottura.

1) Riflettete sul come, quando e perché della rottura.

Fonte: Repubblica

Siete sicuri del motivo della rottura, della fine della storia? Non sempre una relazione finisce per mancanza d’amore, a volte si tratta, semplicemente, di incomprensioni o di faccende irrisolte e, quindi, potrebbe esserci ancora uno spiraglio di luce. In caso fosse finita male, siate sicuri degli errori commessi da parte vostra. Dimenticate i suoi, ormai è finita e non tornerà più. Pensate alle volte in cui avete esagerato per piccolezze o ai difetti che non tollerate. Fatene tesoro per la prossima volta e ricordatevi che in una relazione vince sempre il politically correct.

2) Avete voluto la rottura ed ora ve ne siete pentite?

Fate attenzione, l’illusione é dietro l’angolo. É il momento in cui dovrete fare più attenzione a voi stesse. C’è il rischio di non essere ancora in grado di gestire la solitudine e di cercare la strada più sicura per avere compagnia: tornare con il vostro ex.

rottura
Fonte: Amando.it

Ricordatevi, prima di tutto, che se lo avete lasciato c’era un motivo ben preciso e non dimenticate che i detti tradizionali non nascono per caso. Quindi no alla “minestra fredda”. Prendetevi un po’ di tempo, rilassatevi e non correre a cercare qualcuno che vi possa fare compagnia. Potreste perdere tempo ed occasione per trovare quello giusto!

3) Paragona la fine della relazione ad un licenziamento

rottura
Fonte: Pixabay

Parrà banale e, fortunatamente, non tutti hanno vissuto questa condizione nella propria vita. Però una relazione è, volgarmente, paragonabile ad un lavoro: vi ponete degli obiettivi da realizzare insieme, lavorare per migliorarvi e per migliorare l’ambiente attorno a voi. Se vi licenziano dalla relazione che fate? Ricominciate. Fate di tutto per migliorare la vostra vita e sistemate ciò i vostri punti deboli. Rafforzatevi e fate in modo di dare il meglio di voi in tutte le altre attività della vostra vita, fin quando non arriverà l’occasione giusta.

4) Trovate la vostra felicità nelle piccole cose

rottura
Fonte: Pixabay

Avete un gruzzoletto? Partite! Coltivatevi e scegliete una meta allegra con il vostro gruppo di amici o, addirittura, azzardate un viaggio in solitaria. Avete sempre desiderato provare a praticare un nuovo sport? Bene, quale occasione migliore. In fondo, lo sport è una delle principali attività che permettono di unire divertimento, sfogo e benessere fisico. Avrete perso un uomo ma, in compenso, riacquisterete una forma perfetta. E poi, perché no, magari l’uomo della vostra vita di nasconde proprio dietro un bilanciere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.