Scrub: la bellezza viene “esfoliando”

Scrub: la bellezza viene “esfoliando”

Finalmente l’estate è arrivata: sole, mare (o montagna), tintarella; ci siamo preparate per mesi, tra palestra, diete di tutti i tipi, qualche lettino solare qua e là (giusto giusto per aver una buona base), ma la nostra pelle, guardandola bene, sembra essere un pò “spenta”: colpa di qualche cellulletta morta, e un buon rimedio per rimuoverla è lo scrub.

Tutto su…le cellule morte

Come sappiamo, la nostra pelle rappresenta la prima barriera dell’organismo contro tutto ciò che arriva dall’ambiente esterno: polveri, smog, batteri, muffe ecc.. ; essa è formata da diversi strati, dove quelli più esterni, come l’epidermide fanno da scudo a quelli più interni, come il derma.

scrub
Fonte: Pixabay

Entrando in contatto diretto con tutti questi agenti esterni, le cellule dell’epidermide non ne escono intatte ed illese, ma anzi tendono ad appiattirsi e ad andare incontro a morte. Analogamente, le cellule degli strati più interni vengono sintetizzate di continuo, pronte a sostituire quelle dello strato più esterno.

Perchè spesso in viso ( e sul dischetto quando ci strucchiamo) vediamo una patina grigia?

Bene, quello è lo strato di cellule morte che era rimasto sul nostro viso, conferendo un aspetto poco sano e spento. Per questo è fondamentale rimuovere le cellule morte, stimolando la pelle a rigenerarsi, attraverso la produzione di nuove cellule, attraverso l’ esfoliazione.

Scrub: benefici per viso e corpo

Quando parliamo di “scrub” intendiamo una tecnica usata per lo più in ambito estetico, che prevede la rimozione di quello strato superficiale di cellule morte e sporcizia che viene ad accumularsi col tempo sulla pelle. Il risultato è l’ossigenazione dei tessuti e il rinnovamento della stessa.

scrub
Fonte: Pixabay

Diversamente da altre metodiche d’esfoliazione della pelle, lo scrub sfrutta un’azione meccanica di rimozione delle cellule morte, grazie all’utilizzo di prodotti cosmetici contenenti sali, polveri o gherigli di semi che hanno il compito di :

  • penetrare più facilmente nella pelle
  • rimuovere più energicamente residui e cellule morte
  • “preparare” meglio la pelle a trattamenti cosmetici successivi

Ma attenzione! Lo scrub viso non è proprio “per tutti”

Infatti questa metodica d’esfoliazione così “energetica” non è adatta per chi ha la pelle del viso grassa o secca, in quanto andrebbe ulteriormente a danneggiare il film idrolipidico già delicato di per sè, a patto che non si utilizzino prodotti poco aggressivi.

Per quanto riguarda, invece, lo scrub corpo, i benefici aumentano, in quanto non solo favorisce la rimozione delle cellule morte ma anche:

  • prepara la nostra pelle all’ abbronzatura
  • contrasta maggiormente l’insorgenza degli inestetismi cutanei
  • Migliora la circolazione sanguigna
  • Nutre e depura la pelle dalle tossine

Ma anche in questo caso, non mancano le piccole accortezze: tra queste evitare di fare lo scrub poco dopo la depilazione o quando ci si espone per la prima volta al sole. Inoltre se fatto dopo la doccia, lo scrub sarà più efficace nella sua azione di esfoliazione.

Scrub viso e corpo: ricette di bellezza

Viso

  1. Se i punti neri sono il vostro dilemma, provate a miscelare in una ciotola: 1 albume d’uovo, 3 cucchiaini di miele, 2 cucchiaini di zucchero di canna , 1 cucchiaino di polpa di aloe e del succo di limone. Mescolate ed applicate sul viso per una ventina di minuti, dopodichè sciacquate.
  2. Se siete amanti di tutto ciò che è vegano, non potrete amare lo scrub viso a base di limone e caffè; per prepararlo, miscelate 25 grammi di fondi di caffè, 50 grammi di zucchero grezzo di canna,1 limone (preferibilmente da agricoltura biologica) e 1 cucchiaino di amido di mais. Adatto anche per il corpo
  3. Il vostro obiettivo sono labbra idratate e così morbide da farvele “mordere” di baci? Allora provate a miscelare 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaino di bicarbonato e olio di oliva q.b. Le vostre labbra vi ringrazieranno ( e non solo!)

Corpo

  1. Un bello scrub energizzante per iniziare la giornata al massimo? Se vi capita di avere ancora la moka in casa, potete utilizzare i fondi di caffè facendoli seccare, dopodichè aggiungete in pari quantità dell’olio a vostro gradimento (d’oliva o di mandorle), mescolando fino ad ottenere un composto fluido. Usatelo sotto la doccia .
  2. La depilazione vi ha lasciato qualche “strascico” fastidioso alle gambe? In una ciotola preparate bicarbonato (3 cucchiai), acqua tiepida e un cucchiaino d’olio d’oliva. Usate questo scrub il giorno dopo la depilazione

SITOGRAFIA:

MelaRossa.it

DonnaModerna.it

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.