Alexa legge le favole della buonanotte ai bambini. La fine di un’era?

“Mamma mi leggi la favola della buonanotte?”

Quale madre non sente il cuore palpitare al suono di quelle vocine assonnate e trepidanti? Ecco, forse quelle inglesi del 2019!

Sì, perché nell’era in cui tutto è tecnologico, pare proprio che anche un momento dolce come le coccole prima della nanna, stia sparendo.

E chi mai può fare le veci di baci abbracci che accompagnano i bimbi verso il magico mondo dei sogni attraverso parole bisbigliate alla luce fioca di una abat-jour?

Alexa, ovviamente.

No, non avete letto male. Stiamo parlando proprio del nuovo e, a quanto pare, indispensabile accessorio fornito dalla multinazionale Amazon.

“Con le Fiabe di nonno Merlino le mamme troveranno un alleato al momento della nanna dei propri bimbi. Sarà sufficiente dire “Alexa, avvia Nonno Merlino” per ascoltare una fiaba” si legge online.

Le mamme troveranno un alleato al momento della nanna dei propri bimbi?

Siamo i soli a trovare questa frase fuori luogo oltre che completamente senza senso?

Ma soprattutto, cosa spinge un genitore a delegare ad una voce metallica e senza sentimento un momento dolce come quello della favola della buonanotte?

Alexa ora legge le favole della buonanotte ai bambini
Fonte: Amazon

Secondo uno studio indetto dalla Charity BookTrust (organizzazione benefica inglese che promuove la lettura dei bambini) tutto ciò è dovuto alla stanchezza e alle vite frenetiche di mamme e papà che la sera non trovano il tempo e le energie.

E’ infatti del 26% la percentuale di genitori che afferma di affidarsi alla tecnologia moderna, come tablet cellulari e app, per questo tipo di “incombenze” preferendo dedicare il tempo libero ad altro.

Quale messaggio viene trasmesso in questo modo ai bambini?

In un mondo che ormai predilige pulsanti e schermi touch anche alla toilette, stiamo allontanando sempre di più i piccoli dalla lettura, dai libri di carta, dalle parole stampate.

E’ dimostrato fin dalla notte dei tempi, che i genitori sono i primi a poter trasmettere ai figli l’amore e il piacere della lettura.

Non solo come valida aggiunta alla cultura, ma anche come incentivo per aumentare la curiosità dei bambini stessi.

Per fortuna, queste tristi statistiche rimangono una prerogativa della patria inglese.

In Italia infatti è ancora decisamente elevata la mole di genitori che predilige libri cartacei e una serena manciata di minuti in compagnia dei figli prima della nanna.

Tocca ad Alexa raccontare le favole ai bambini prima della nanna?
Fonte: The-ambient.com

La lettura della favola della buonanotte rimane nel tempo una delle esperienze più belle da condividere con i propri bambini e nessun aggeggio tecnologico può sostituire il calore di un abbraccio e l’affetto reciproco.

Non dimentichiamo poi che la lettura a voce alta aiuta i bambini alla corretta pronuncia delle parole e a un migliore uso della lingua parlata.

Questa sera, abbandonate sul tavolo smartphone e tablet e accoccolatevi a letto con i vostri figli sfogliando un libro.

Costruirete ricordi bellissimi che nessuna memoria digitale potrà mai cancellare.

Leggere le favole della buona notte è solo una delle tantissime funzioni di Alexa. I comandi da impartire all’assistente vocale sono moltissimi e, col passare dei mesi, le sue funzionalità continuano ad aumentare. Ti consigliamo di consultare la sempre aggiornata  guida di RiparaIlMioPC.com, contenente ciò che puoi chiedere ad Alexa.