Quattro chiacchiere con Monica Angiolini di Queen Edizioni

Raffaella

Prosegue il nostro tour tra le piccole Case editrici Italiane che danno spazio ai numerosi autori emergenti.

Questa volta abbiamo incontrato per voi una portavoce di Queen Edizioni e ci siamo confrontati con lei sulle stesse tematiche già affrontate con Aletheia, Underground? e DiFelice Edizioni

Come definirebbe il Mondo dell’editoria italiana in questo momento?

 Buongiorno, il mondo editoriale è in evoluzione, ovviamente ci sono diversi aspetti che vanno tenuti in considerazione. Una volta si leggeva prevalentemente in cartaceo, oggi è l’era del digitale. Il mercato è più vasto e negli ultimi anni il mercato si è spostato più sul genere femminile per esaudire le loro richieste. Visto dall’esterno è difficile comprendere il perché di tante scelte editoriali eppure, basta guardarsi intorno per rendersi conto del cambiamento. 

 

 

 Ci parli un po’ della vostra CE . Come e quando è nata e quali sono le vostre caratteristiche peculiari?

La Queen Edizioni nasce da un gruppo di persone che credono fortemente e amano il mondo editoriale. Per quanto ci sia un CEO è più una grande famiglia, dove ognuno svolge un ruolo fondamentale. Quello che vogliamo realizzare è un progetto che nel tempo può dare buoni frutti, siamo persone che amano il proprio lavoro perché nasce da una passione e quando c’è passione è già una marcia in più. Come CE non conosciamo limiti, vogliamo dare spazio a diversi generi e anche ad autori sconosciuti, ma nel nostro progetto è inclusa anche l’acquisizione di diritti esteri per portare in Italia autori stranieri.

 

Perché a vostro avviso un autore dovrebbe scegliere la vostra CE ? Qual è la vostra carta vincente?

 

Secondo noi, non bisogna puntare ai cinque minuti di gloria, ma a un successo da raggiungere nel tempo. L’autore che decide di proporre un manoscritto alla Queen dovrebbe sapere che nel caso andasse a buon fine l’accordo, entra a far parte di una grande famiglia. Non esistono numeri uno, sono tutti speciali e ognuno di loro ha il suo spazio per emergere.

 

Di quali generi letterari vi occupate? A cosa è dovuta questa scelta?

 

Al momento abbiamo deciso di pubblicare i seguenti generi, rosa, erotico, fantasy, contemporaneo, storico. Ma sono in arrivo molte novità in casa Queen, entro fine anno il catalogo sarà molto vasto. La scelta dei generi è basata sulle ricerche di mercato, valutiamo attentamente quali scelte fare, ma non vogliamo penalizzare i generi che sono per un pubblico più ristretto.

 

Da autrice emergente che procedura dovrei seguire per contattarvi e proporvi il mio manoscritto?

 

Sul nostro sito www.queenedizioni.com nella pagina contatti puoi trovare una mail dedicata all’invio del manoscritto.

 

Che progetti avete per il futuro?

 

Al momento stiamo organizzando una collana in collaborazione con un noto blog e grazie alla nostra agente per i diritti esteri porteremo in casa Queen nuovi autori stranieri. Da settembre lo staff si organizzerà per la partecipazione alle fiere internazionali e le varie presentazioni in libreria dei nostri autori Italiani.

 

Dopo la selezione del manoscritto quali sono i passaggi precedenti alla pubblicazione e mediamente quanto tempo richiedono?

 

Dopo la firma del contratto, viene affidato un editor e correttore di bozze che sarà in contatto con l’autore e in questo modo lavorare insieme. Per quanto concerne i tempi, se contiamo che abbiamo già la programmazione fino a dicembre 2019, l’autore che firma oggi con la nostra CE non vedrà la pubblicazione prima del 2020, perché come dicevo sopra, vogliamo dare a ognuno il proprio spazio e ciò richiede tempo e attenzione.

Per sintetizzare, potreste definire la vostra CE con una sola parola?

 

Potrei dire che la Queen è “Ambiziosa”.

 

Potreste descrivere con una breve frase le caratteristiche che cercate in un autore?

Cerchiamo autori che amano realmente ciò che scrivono e sono pronti a lavorare sul proprio testo per migliorarlo se necessario. Attenzione, non chiediamo di snaturare la storia, ma la voglia di mettersi in gioco e migliorare.

Monica conclude con un educato : “Grazie per l’interesse verso la nostra giovane CE”.

Ringraziando Monica per la cortesia e la disponibilità vi invitiamo a visitare il Sito di Queen Edizioni

Queen Edizioni
Queen Edizioni
Views All Time
Views All Time
446
Views Today
Views Today
1
Next Post

Elena Cornaro Piscopia, la prima laureata

Facebook Twitter LinkedIn Elena Cornaro Piscopia è la prima laureata d’Europa e forse del mondo intero. Elena nacque il 5 giugno del 1646, figlia del nobile Giovanni Battista Cornaro e di una donna del popolo, dimostrò fin da piccola la sua intelligenza. Il padre notò subito le grandi capacità e […]
la prima donna laureata

Subscribe US Now