Zoe Kravitz: le insicurezze di una figlia d’arte

Ha appena compiuto 30 anni, Zoe Kravitz, e non si può certo dire che sia una donna brutta o che non ha avuto successo.

Ma non è stato sempre facile per lei. Suo padre è l’icona del Rock Lenny Kravitz, e diciamolo apertamente: è un uomo di una sensualità unica. Sua madre è Lisa Bonet, star degli anni 80 grazie al telefim I Robinson e denominata come l’attrice più hippie di Hollywood, meglio nota alle cronache come la moglie di Jason Momoa.

Facebook

Come tutti gli adolescenti Zoe ha sofferto in quella fase della vita, in cui oscilli tra il voler essere al centro dell’attenzione per le tue qualità al voler essere trasparente per quanto riguarda i tuoi difetti fisici.

Immaginate di essere un adolescente insicuro e che vogliate solo essere accettati dai vostri amici, quando improvvisamente viene a prendervi vostro padre. Già questo basterebbe a farvi sotterrare, se ci aggiungete che vostro padre è Lenny Kravitz allora l’imbarazzo è servito su un piatto d’argento.

Zoe Kravitz ha dichiarato che quando il padre la andava a prendere a scuola, tutti i suoi compagni correvano intorno a lui eccitati. E lei si chiedeva come mai tanto entusiasmo; non perché non sapesse che il padre fosse un idolo musicale ma semplicemente perché era suo padre e l’unica a doversi sentire così per il suo arrivo voleva essere lei.

A questo si aggiungono altri due fatti: una madre considerata tra le più belle donne del mondo, e il suddetto padre che oscillava in relazioni tra modelle e attrici. Per dirne una su tutte: Nicole Kidman.

Zoe Kravitz, si sentiva inadeguata accanto alla madre, che vedeva cosi bella mentre lei si considerava meno femminile e per niente gradevole.

Facebook

Siamo portati a pensare che i figli di personaggi famosi abbiano la vita facile, ma non sempre è così come abbiamo visto. A volte soldi, scuole prestigiose e lusso non garantiscono stabilità e felicità.

Oggi tutto questo è superato, Zoe Kravitz è un’affermata attrice che non ha nulla da invidiare alla madre in fatto di talento e bellezza (condivideranno il set della seconda stagione di Big Little Lies), ma sopratutto ha fatto pace con l’alone del mito che gravita intorno al padre che oggi si dichiara orgoglioso della figlia e a cui non lesina dichiarazioni pubbliche di amore.

Piccolo aneddoto sulla vita privata di Zoe: un paio di anni fa un’amica le presentò un uomo, che doveva essere solo una storiella di passaggio. La cosa curiosa? Si sono appena sposati con una cerimonia bellissima! Quindi donne alla lettura, da questa storia dobbiamo trarre degli insegnamenti:

  • Mai paragonarsi alle altre: ognuna di noi è diversa e unica, mettiamocelo in testa.
  • L’amore arriva sempre quando non ce lo aspettiamo, o da qualcuno che non avremmo mai pensato.
  • Possiamo non amare particolarmente Lisa Bonet perché non è giusto che tu in prime nozze sposi Lenny Kravitz e in seconde Jason Momoa. Non è equo. Va bene la solidarietà femminile ma qui si esagera Lisa.