Ecco perchè, a marzo, dovresti partire per l’Irlanda

Ecco perchè, a marzo, dovresti partire per l’Irlanda

Fare lo zaino, comprare il biglietto e partire immediatamente.
Il vantaggio di vivere nell’Unione Europea è proprio questo: non è necessaria una grande preparazione per poter partire alle volte di mete lontane. Basta un biglietto aereo low cost, qualche centinaia di euro in tasca e una carta d’identità. 
A marzo, ad esempio, potreste partire alla volta dell’Irlanda

Nonostante i portali di viaggio consiglino maggiormente il periodo estivo per visitare questa magnifica isola immersa nell’oceano Atlantico, marzo potrebbe essere un’ottima opzione per sfruttare al massimo le offerte.

Ryanair, infatti, per tutto il terzo mese dell’anno garantirà biglietti a prezzi iper competitivi per la maggior parte delle mete europee. Non approfittarne, in questo caso, è quasi un reato

Inoltre, non essendo ancora in alta stagione, anche le strutture alberghiere vantano convenienti offerte e vantaggiosi sconti. 
L’Irlanda è uno di quei magnifici luoghi che subiscono le influenze dei venti oceanici e vivono di un clima in perenne cambiamento. Vento, sole e pioggia si alternano in una ritmica danza dai toni primaverili, mentre il freddo gelido tipico del nord Europa si tiene lontano da questa oasi nel mezzo del mare.

Cork e Dublino sono, senza dubbio, le mete più mainstream, ma anche quelle che sono impregnate del maggior fascino. La capitale, in particolare, è un’armoniosa cacofonia di colori che si rincorrono lungo le rive del fiume Liffey, dagli argini del quale si possono ammirare i tramonti più suggestivi dell’intera isola. 

Pub e luoghi d’interesse storico e culturale si inseguono e susseguono lungo le grandi vie della capitale, in locali che evocano lo stile irlandese in tutto e per tutto. Dalle tipiche ed allegre musiche alla simbologia druidica degli antenati. Dai canti popolari del popolo del quadrifoglio ai terzi tempi tra le squadre di rugby locali. 

La chicca, infine, l’abbiamo lasciata per ultima. Il main event, la festa nazionale, quella che richiama, letteralmente, milioni di persone da ogni angolo del mondo. Il Saint Patrick’s Day è un vero e proprio tripudio di colori, suoni, luci e magia, dove la birra scorre a fiumi ininterrottamente per quattro giorni. 
Il clou lo si raggiunge proprio il 17 marzo, con la celeberrima parata popolare.

Servono altri motivi per partire?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.