Le 5 auto rese iconiche dai film

Alcuni film diventano intramontabili, dei classici per un personaggio, per una scena, ma altri lo sono diventati anche…per delle automobili.

Automobili che sono rimaste nella storia e che l’immaginario collettivo associa immediatamente a quel film, e i fan più sfegatati addirittura si ricordano la scena o il personaggio che la guidava.

La scelta è stata ardua, perché la lista di auto celebri è veramente infinita, ma alla fine siamo riusciti a creare un’esclusivissima top 5 delle automobili più famose della storia del cinema.   

  • Dodge Monaco 1974 (The Blues Brothers)

In principio era la cara “caddy”, ma era forse la macchina meno adatta per un’uscita dal carcere: ed ecco che un’auto usata molto in polizia diventa non solo il mezzo su cui viaggiano Jake (John Belushi)  e Elwood (Dan Aykroyd) ma vera e propria co-protagonista nel film “The Blues Brothers”, tanto da essere ribattezzata “BluesMobile”.

automobili
Fonte: Corriere Motori

 

Come accennato sopra, in quegli anni la Dodge Monaco 1974 era molto usata dalla polizia, ed in particolare dagli ex della  della California Highway Patrol, come dimostra la mancanza di alcuni elementi come gli stemmi sulle portiere anteriori, la scritta sul portellone del bagagliaio, le luci rosse lampeggianti anteriori e il numero di pattuglia sul tetto.

Nel film viene acquistata da Elwood ad un’asta del dipartimento di polizia di Mount Prospect, Illinois, per sostituire una Cadillac, che Elwood aveva barattato con un microfono. Un acquisto di cui Jake non sembra essere all’inizio molto contento.

  • Cadillac Ambulance Miller-Meteor (Ghostbusters)

A molti sicuramente al solo nominare il film sarà venuto da canticchiare la canzoncina (parte della colonna sonora, e divenuta in seguito sigla dell’omonimo cartone), ma in quanti hanno sognato almeno una volta di salire sulla Ghostbuster car armati di pistola scacciafantasmi che sporge dal finestrino? 

La Cadillac Ambulance Miller-Meteor Limo-style Endloader Combination protagonista delle mille avventure degli Acchiappafantasmi (meglio conosciuta dai fan come Ecto-1) venne realizzata per la prima volta nel 1959 dalla Miller-Meteor di Piqua, Ohio, una casa automobilistica in grado di realizzare veicoli che, sotto opportuna licenza, potessero fungere al contempo da ambulanza,​ carro funebre e limousine.

(In effetti a prima vista, più che una macchina per sconfiggere i mostri, dai colori, le luci, sembra davvero un’ambulanza) 

 

  • Ford Deluxe («Grease»)

Anche qua è impossibile che al solo nominare il musical non vi sia venuta da canticchiare “Greased lightining”, e se siete in casa da soli, magari, a muovervi e ballare come fanno Danny Zucco – interpretato da un fenomenale John Travolta- e soci nell’officina.

In quella officina in cui  arriva una piccola Ford Deluxe, mal ridotta ma destinata a trasformarsi in una macchina super, appunto un “fulmine alla brillantina”.

Si tratta di un modello del 1948, che Kenickie compra con i suoi soldi del lavoro estivo all’inizio del film.

Un’auto ancora molto amata (nonostante da “allora”, ossia dall’uscita del celebre musical, siano passati già 40 anni!)

  • DeLorean DMC-12 (Ritorno al futuro)

Porte ad ali di gabbiano, carrozzeria in acciaio inossidabile non verniciato, due cambi ( uno automatico a tre marce e uno manuale a 5 marce).

Con tutte queste caratteristiche non c’è da stupirsi che questo modello sia stato l’unico modello di auto costruito dalla DeLorean Motor Company, dal 1981 al 1983.

Ma soprattutto che proprio questo modello sia stato scelto per ricreare una “macchina del tempo” con la quale giovane Marty McFly (Michael J. Fox) viaggia nella celebre saga fantascientifica Ritorno al futuro .

  • Dodge Charger (Fast and Furious)

Se finora abbiamo associato delle automobili a scene particolari o a determinati personaggi, in questo caso le 4 ruote sono l’essenza, il cuore di tutto : stiamo parlando della celebre saga di Fast&Furiousche ha reso macchine superlussuose e velocissime protagoniste di fughe mozzafiato in giro per il globo, missioni al di fuori di ogni immaginazione.

 

Macchine una più bella dell’altra, ma qui non possiamo non esaltare La Macchina, ossia la Dodge Charger 1970, l’inseparabile “compagna a 4 ruote” di Dominique Toretto.

Una delle vetture più apprezzate dai collezionisti della seconda generazione della Charger, dato il basso numero di esemplari prodotti, le alte prestazioni e la vasta scelta (e per i fan di F&F, va forse aggiunto il fatto che era la macchina di Dominic Toretto, grande appassionato di macchine e motori.

Vivo la mia vita un quarto di miglio alla volta. Non mi importa di nient’altro… per quei dieci secondi io… sono libero. (Dom. Toretto)