I tentacoli blu di Philadelphia: uno straordinario tentativo di riedificazione

Da un vecchio edificio della marina militare, sito in Philadelphia, sbuca una spettacolare quanto mostruosa creatura marina. Vi siete mai chiesti di cosa si tratta?

Enormi tentacoli blu spuntano da un vecchio edificio di Philadelphia. Una struttura dal valore storico, costruita nel lontano 1942 come magazzino per la “Philadelphia Naval Shipyard”.

“Sea Monsters Here, questo il nome scelto per la più grande scultura gonfiabile mai installata al mondo, formata da venti tentacoli lunghi dai 10 ai 12 metri color viola e blu, contornati da centinaia di ventose verdi.

Fonte: nj.com

Si tratta, più in particolare, di uno straordinario intervento artistico di riedificazione, un’installazione promossa non soltanto al fine di suscitare stupore e meraviglia nello spettatore, ma soprattutto per ridar vita ad un edificio vecchio ed abbandonato.

Chi si cela dietro questa idea tanto magnifica, quanto macabra ed inquietante, agli occhi di alcuni?

Si tratta di un gruppo di artisti del luogo, meglio identificati con il nome di “Group X “. Curatori ed organizzatori di eventi d’arte all’interno della città, essi operano anche in collaborazione con la “Philadelphia Navy Yard”, ora al centro di un grande ed ulteriore progetto che mira alla creazione di sedi ed uffici per ben 150 aziende.

 

Philadelphia
Fonte: Twitter

Il merito va, in particolare, agli artisti Filthy Luker e Pedro Estrellas

«Volevamo un’opera che fosse fruibile da tutti, volevamo rompere quel muro psicologico – e in questo caso fisico – che troppo spesso le persone avvertono quando si parla di arte. E, questa installazione, è solo l’inizio». Si legge su un comunicato diffuso dal gruppo. 

I lunghi tentacoli danno l’impressione di trovarsi di fronte ad una serie di creature marine intrappolate nell’edificio. Quale messaggio avranno voluto trasmettere gli artisti? Esiste una possibile chiave di lettura, o si tratta di un semplice intervento di riedificazione?

Il maestoso mostro marino è stato gratuitamente visitabile sino al 16 novembre scorso, ed attualmente continua a vivere sulle fotografie dei social media, che stanno letteralmente facendo il giro del mondo.

Philadelphia
Fonte: whyy.org

 

Fonte: https://www.lastampa.it/2018/11/03/societa/un-mostro-marino-si-impossessato-di-un-cantiere-navale-di-filadelfia-IJopQuqPxc92DIVd6lcHlK/pagina.html

Milena Vittucci