La terra è piatta? La terra è tonda? Intanto i terrapiattisti vanno in crociera

La terra è piatta? La terra è tonda? Intanto i terrapiattisti vanno in crociera

L’uomo è l’animale più intelligente. L’uomo è colui che stila tale classifica.
(Arthur Bloch)

Ormai i terrapiattisti sono una realtà abbastanza sconfortante. Ma se li prendiamo per il verso giusto, ossia per i fondelli, assumono un significato goliardico che vi migliorerà la giornata.

Prendiamo come esempio il loro punto forte: l’Australia non esiste. Secondo questi…. boh, teorizzatori, l’Australia in realtà è un’illusione.

Quindi se qualcuno di voi ci vive se ne faccia una ragione: non sta vivendo in Australia, ma sospeso tra due mondi in un’illusione ottica e psicologica continua. Lo dicono i terrapiattisti, che si formano all’Università della Strada: non lo potete mettere in dubbio.

Terra
Pixabay

 

Secondo queste menti eccelsamente vuote, non esisterebbero neanche le stelle, il sole e la luna. Avete letto bene. Sarebbero tutti creati digitalmente e proiettati su un gigantesco megaschermo ogni giorno. Qualcuno azzarda addirittura che neanche notte e giorno esistano, ma che qualcuno accenda e spenga enormi interruttori.

Cioè praticamente non esiste niente a sto mondo. I tramonti che vediamo, le albe, le notti stellate in estate. Tutto finto. E le stelle cadenti? Beh semplice, c’è qualcuno che le tira con una fionda, mi pare ovvio!

Tornando alla crociera, nonostante sia extralusso, i teorizzatori la faranno nel 2020 per dimostrare proprio che la Terra è piatta: secondo loro, questa è un disco con al centro il Polo Nord e l’Antartide all’esterno che con i suoi ghiacci ci impedisce di crollare.

Terra
Pixabay

 

Non è tutto: non utilizzeranno GPS, sempre a conferma della loro teoria. Andranno a caso, come fece Colombo a suo tempo. E infatti sbagliò strada, di brutto.

Il problema è che lui qualcosa ha scoperto, questi al massimo scoprono che le tartine con il salmone sono buone assieme ad avocado e uovo. 

Immaginatevi la scena: crociera extralusso, ogni tipo di confort e il peso di dimostrare che la Terra è piatta. Tra un ballo col capitano, un buffet di mezzanotte e un tuffo in piscina, questi dovrebbero trovare le prove alle loro strampalate teorie (peraltro sorpassate e affossate da secoli).

Puntano dritti al Polo Nord, che per loro è al centro della terra. Allora lo dovremmo chiamare Polo di Centro? Potrebbe sembrare una nuova unione della sinistra italiana, quindi meglio di no. Allora come lo si chiama? I suggerimenti sono aperti.

Per essere coerenti avrebbero dovuto usare navi di legno, bussole da manuale e vecchie carte dei pirati. Tanto si perderanno nel mezzo del mondo e toccherà pure andarli a riprendere.
Mai una gioia, amici, mai una gioia.

Pubblicato da Tania Carnasciali

Sognatrice, curiosa, amante della scrittura. Probabilmente vivo in un mondo a parte, ma ci vivo bene! Amo gli hippie, e tutto ciò che è anni 60-70. Appassionata di tutto e di niente, cerco di mettere un po' di me in ogni articolo che scrivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.