Giornata mondiale della filosofia: 10 aforismi tra i più belli

La filosofia è il sale della vita, della coscienza, dell’intelletto. Per celebrare la sua grandezza raccogliamo alcuni degli aforismi più belli

L’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) dal 2002 ha sancito che, ogni terzo giovedì del mese di novembre, fosse celebrata la giornata mondiale della filosofia.

Si è deciso, quindi, di dedicare questo articolo  all’evento, per ricordare quanto la filosofia sia stata (e sia) un’importante magister vitae.

Infatti, essa ci insegna a non guardare alla realtà del mondo con occhio miope e “credulone”, ma di mettere sempre in dubbio ogni politica, religione e comportamento umano.

In coerenza con questo, quindi, seguiranno 10 aforismi attribuiti a filosofi del XIX, XX e XXI secolo, in modo da stimolare, almeno per questo giorno, una piccola riflessione.

Sono frasi che non vi chiedono altro che un momento da concedere a voi stessi, per prendere una pausa, e riflettere in autonomia sul presente.

Ecco, quindi, le scelte fatte per voi.

“Che cos’è la filosofia? Scusate il mio conservatorismo banale, ma non trovo ancora di meglio che la definizione che ne dà Aristotele nella Metafisica: è una risposta a un atto di meraviglia.”

Umberto Eco

 

“E’ criminale tutto ciò che ha come effetto di sradicare un essere umano o d’impedirgli di mettere radici.”

Simone Weil

 

“L’espulsione e il genocidio, sebbene siano entrambi delitti internazionali, devono rimanere distinti; il primo è un crimine contro le altre nazioni, mentre il secondo è un’attentato alla diversità umana in quanto tale, cioè a una caratteristica della condizione umana senza la quale la stessa parola umanità si svuoterebbe di ogni significato.”

Hanna Arendt

 

“Di per se stessa, l’omosessualità è limitante quanto l’eterosessualità: l’ideale sarebbe essere capaci di amare una donna o un uomo; indifferentemente un essere umano, senza provare paura, limiti o obblighi.”

Simone de Beauvoir

 

“In nome di che cosa giudichiamo, noi che giudichiamo?”

Albert Camus

 

“Così mi disse una volta il diavolo. – Anche Dio ha il suo inferno: è il suo amore per gli uomini.”

Friedrich Nietzsche

 

“Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono.”

Jean-Paul Sartre

 

“La sola cosa che possa ancora salvare l’uomo è l’amore. E se molti hanno finito per trasformare in banalità questa asserzione, è perché non hanno mai amato.”

Emil Michel Ciòran

 

“La comprensione nasce dalla capacità di gestire. Ciò che non siamo in grado di gestire ci è ignoto, e l’ignoto fa paura. La paura è un altro nome che diamo al nostro essere senza difese.”

Zygmunt Bauman

 

“Senza libri lo sviluppo delle civiltà sarebbe stato impossibile. Essi sono il motore del cambiamento, finestre sul mondo – fari – come disse il poeta – eretti nel mare del tempo. Essi sono compagni, insegnanti, maghi, banchieri dei tesori del mondo. I libri sono l’umanità stampata.”

Arthur Schopenhauer

Se ne avete, scrivete quali sono, invece, gli aforismi del vostro cuore.

 

Deborah Pellicola