La prima scuola medica per donne: un sogno diventato realtà

La prima scuola medica per donne: un sogno diventato realtà

La prima scuola medica per donne, la “Boston Female Medical School”, nacque il primo novembre del 1848.

Fondata dal Professor Samuel Gregory, fu la prima scuola di formazione per sole donne nel campo della medicina. A farne parte, inizialmente ben 12 studentesse.

In quegli anni, numerose erano diventate le donne che si approcciavano alla professione di infermiera o di levatrice, mentre la medicina rimaneva ancora un baluardo impenetrabile per il pubblico femminile. A tal proposito, Samuel Gregory si impegnò attivamente al fine di rendere la professione di ostetrica esclusivamente femminile, perché giudicata inappropriata -per diverse motivazioni- ad un pubblico maschile.

scuola
Fonte: WGBH NEWS

 

La battaglia condotta da Gregory per la BFMS – in seguito conosciuta con il nome di “New England Female Medical College”- e per le donne medico non fu certo priva di sessismo. Secondo il Professore, infatti, la divisione dei reparti in base ai sessi sarebbe stata, ad esempio, una soluzione utile ad aumentare l’efficacia degli ospedali.

Tale scelta, inoltre, avrebbe consentito soprattutto agli uomini di abbandonare la “meccanica routine” che bisognava seguire, a livello medico, per far nascere i bambini, verso la quale le donne erano più predisposte.

La formazione medica formale di Gregory consisteva in un corso di conferenze estive, che tenne in anatomia e fisiologia. Gregory non era un sostenitore remoto dei diritti delle donne. Credeva però che fosse sconveniente per i medici maschi assistere le donne durante il parto. Quindi il college era destinato principalmente a servire come scuola per le ostetriche.

scuola
Fonte: Pixabay

L’ombra della discriminazione non abbandonò mai le aspiranti donne medico, perché tanti furono i rifiuti degli ospedali e degli istituti sanitari che, non solo negarono loro l’opportunità di un tirocinio formativo, ma anche un possibile posto di lavoro, mettendo in serio dubbio le loro capacità:

Ai nostri studenti di medicina non era permesso andare in altri ospedali per la formazione, ai nostri laureati venivano spesso negati posti di lavoro in una sorta di ospedali stabiliti” 

Nonostante ciò, nel 1860, fu riconosciuto alla BFMS l’importante primato di accogliere nelle sue fila Rebecca Lee Crumpler, la prima studentessa afroamericana. La scuola aprì le sue porte anche a Esther Jane Hawks, che dedicò la sua intera vita all’educazione dei militari di colore e delle loro famiglie. Altrettanto esemplare fu anche la storia di Mary Harris Thompson, chirurgo, fondatrice e primario del “Chicago Hospital for Women and Children“.

scuola
Fonte: Pixabay

 

Fonte: https://www.wgbh.org/news/2016/11/04/how-we-live/doctresses-medicine-worlds-1st-female-medical-school-was-established-boston

 

Milena Vittucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.