• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Mamme
Seggiolone pappa evolutivo: cos’è e come sceglierlo

Seggiolone pappa evolutivo: cos’è e come sceglierlo

 

Il seggiolone per la pappa è il primo vero e proprio supporto per i bambini che serve a farli avvicinare a primi alimenti solidi. Quando vostro figlio raggiunge i 6 mesi di età, comincia ad avere la stabilità sufficiente per riuscire a star seduto dentro al seggiolone. Questo fantastico strumento, è studiato appositamente per accompagnare tutta l’infanzia del vostro bebè, ma non solo.
Oltre al classico seggiolone per la pappa infatti, esiste anche il cosiddetto seggiolone pappa evolutivo.
Quest’ultimo è chiamato così poiché è in grado di adattarsi alla corporatura di vostro figlio in tutte le fasi della crescita. Si evolve di pari passo con le dimensioni, il peso e le esigenze del vostro bambino. I seggioloni evolutivi sono, nella maggior parte dei casi, dei prodotti in grado di trasformarsi in sdraietta, poi in seggiolone per la pappa ed infine in una vera e propria sedia. Con questo unico strumento e quindi con un’unica spesa, potreste risolvere una lunga serie di necessità sia di un neonato, che di un bambino che di un ragazzino.

Seggiolone pappa evolutivo: come sceglierlo

Il seggiolone pappa evolutivo può essere utilizzato per molto tempo, addirittura fino ai 10 anni d’età. La sua struttura si converte da quella di un seggiolone propriamente detto, ad una sedia rialzata/sgabello che aiuta il bambino a stare a tavola più alto e più comodo.
A causa degli innumerevoli modelli presenti sul mercato però, può risultare davvero difficile scegliere il seggiolone pappa evolutivo più adatto alle vostre esigenze. Quindi, per non rimpiangere i soldi spesi, prima di acquistare il seggiolone dovete prendere in considerazione diversi fattori, tra cui:
• Struttura (Carico Massimo e Adattabilità);
• Seduta (Versatilità e comfort);
• Vassoio & Accessori;
• Stabilità e sicurezza;
• Materiale;
• Prezzo.

Struttura

La prima domanda che ci si pone è: “fino a che età è possibile utilizzare il seggiolone?”, una risposta unica a questa domanda non esiste, tutto dipende dal peso che raggiunge il bambino. Ecco perché quando si acquista un seggiolone (di qualsiasi tipo esso sia) bisogna controllare qual è il carico massimo e per quanti mesi è omologato. Ovviamente, quando si opta per un seggiolone evolutivo, si punta molto sulla longevità del prodotto.
È molto importante prendere in considerazione anche l’adattabilità del seggiolone. Quest’ultimo dovrebbe essere pratico e versatile. Una delle caratteristiche essenziali che dovrebbe avere è la possibilità di regolare l’altezza, allungare o accorciare le gambe del seggiolone, a seconda delle preferenze è importante per far si che il bambino si senta a suo agio in presenza di adulti quando sta vicino al tavolo da pranzo.
Per chi ha una casa piccola o di medie dimensioni, la possibilità di chiudere il seggiolone diventa un requisito fondamentale per ridurre l’ingombro. Alcuni modelli infatti, hanno una struttura pieghevole che permette di chiudere e appiattire il seggiolone per far si che occupi meno spazio possibile.

Seduta

Uno degli aspetti più importanti del seggiolone è sicuramente la seduta, quest’ultima dovrà essere comoda e confortevole. Alcune caratteristiche del seggiolone possono far intuire se il modello scelto sarà più o meno comodo. Di solito, la struttura del seggiolone evolutivo è in legno e la seduta presenta una curvatura ergonomica in grado di far tenere al bambino una postura corretta. I cuscini, per questo tipo di seggiolone possono essere acquistati a parte, o a volte, sono compresi nel prezzo. Esistono anche modelli che hanno un sedile morbido solitamente rivestito in ecopelle per garantire il massimo comfort al bambino.
Il poggiapiedi è un altro strumento fondamentale per il seggiolone evolutivo. La sua funzione è quella di evitare che il bambino abbia le gambe a penzoloni. In questo tipo di seggioloni, i poggiapiedi devono essere rinforzati, removibili e devono poter essere regolati in base alla crescita del bambino.

Vassoio e Accessori

Come ogni seggiolone pappa che si rispetti, la sua funzione principale è quella di sorreggere il bambino durante i pasti. Il vassoio è quindi una componente essenziale durante i primi anni di vita del bambino. Quest’ultimo però deve essere estraibile e lavabile. Dopo che il bambino avrà raggiunto una certa età, il vassoio verrà tolto e il seggiolone evolutivo si userà principalmente come sedia.
Spesso alcuni accessori dei seggioloni evolutivi devono essere acquistati separatamente, come ad esempio: i cuscini, le cinture di sicurezza e il set gambe (per poter far diventare il seggiolone più alto). In base al tipo di modello che si sceglie, alcuni accessori possono essere compresi nel prezzo, mentre altri no.

Stabilità e sicurezza

I seggioloni evolutivi sono molto stabili e sono in grado di sopportare movimenti bruschi e sbilanciamenti improvvisi. Grazie alla loro struttura in legno i seggioloni evolutivi risultano molto più resistenti e massicci rispetto a seggioloni fatti di un altro materiale. Questo perché il peso del legno fa attrito con il pavimento ed è quindi molto più difficile che si sbilanci. Il seggiolone deve essere rinforzato sui lati, in questo modo, il peso verrà scaricato meglio sul pavimento.
Un altro elemento importantissimo per garantire la massima stabilità e la corretta postura del bambino è lo sparti-gambe. Esso fa si che il bambino non scivoli al di sotto del vassoio favorendo la stabilità e la sicurezza. Sempre in termini di sicurezza, anche le cinture non vanno trascurate. Ne esistono da 2 o da 5 attacchi. Secondo alcuni, le cinture sono una precauzione troppo eccessiva, in realtà, bisogna tenere presente che più i bambini crescono, più sono curiosi e più vogliono scendere dal seggiolone per esplorare il mondo. Ecco perché la presenza di cinture garantisce una miglior sicurezza e fanno si che i bambini non sgattaiolano via.

Materiale

Come detto poco fa, il materiale del seggiolone è quello che fa la differenza. Una struttura in legno (tipica dei seggioloni evolutivi) è più salda e più elegante rispetto ad una struttura in plastica. I modelli in plastica però, sono più leggeri rispetto a quelli di legno e assorbono meglio le vibrazioni (oltre che ad essere decisamente più accessoriati di quelli in legno).
Il cuscino o la fodera del seggiolone deve essere imbottita, comoda e facilmente lavabile. I materiali più usati per il tessuto di cuscini e seduta sono: il pvc (molto facile da lavare, ma poco traspirante) e il cotone (ottimo per quanto riguarda la traspirazione).

Prezzo

Ultimo, ma non meno importante fattore da considerare quando si decide di acquistare un seggiolone è il prezzo. I modelli di seggiolone evolutivo sono decisamente più costosi dei semplici seggioloni per la pappa. Ecco perché, se si decide di acquistare questo tipo di prodotto bisogna valutare bene tutti gli aspetti sopra elencati. In generale i prezzi dei seggioloni evolutivi possono variare dai 60 ai 400 euro.
Potete trovare guide, consigli e caratteristiche di alcuni seggioloni evolutivi sul sito: https://seggiolonepappa.it/, in modo tale da potervi fare un’idea e scegliere il prodotto che rispecchia le
vostre esigenze.

icon-stat Seggiolone pappa evolutivo: cos'è e come sceglierlo
Views All Time
1158
icon-stat-today Seggiolone pappa evolutivo: cos'è e come sceglierlo
Views Today
1