Cultura

Alberto Angela baluardo della “buona tv” contro la tv spazzatura

In un mondo di trasmissioni trash, tra reality e soap-opera, un barlume di speranza si staglia su questa tv-spazzatura: Alberto Angela ed il suo “Ulisse- Il piacere della scoperta” sbanca nelle percentuali dello share televisivo del sabato.

 

Ne sono passati di anni da quando la programmazione in televisione era fissata solo in certi orari precisi: oggi abbiamo la possibilità di guardare la tv in qualsiasi orario, anche notturno. Difficilmente però guardiamo la programmazione televisiva corrente, soprattutto con l’affollamento di servizi on demand e di streaming e per via del livello della programmazione che ha avuto un picco in negativo molto acuto.

Negli anni Cinquanta e Sessanta, la televisione italiana era ricca di trasmissioni educative. Col passare degli anni, a cominciare dagli anni Ottanta, la televisione si è avvicinata sempre più all’intrattenimento.

Dagli anni Duemila, la televisione si è infarcita di trasmissioni trash, ricche di mercificazione del corpo della donna, intrattenimento volgare e scontato e soprattutto di soggetti analfabeti, resi famosi senza aver fatto alcunché.
Questa sorta di saturazione di trasmissioni volgari e scadenti ha portato ad un calo del pubblico per la televisione. Molti spettatori si sono allontanati dalla programmazione quotidiana perché piatta e scadente.

alberto-angela-vaticano Alberto Angela baluardo della "buona tv" contro la tv spazzatura
Fonte foto: Roma Fanpage

Ma come un faro nel buio che aiuta le navi a tornare nel proprio porto, così si è stagliato nella programmazione trash un barlume di speranza: Alberto Angela e la sua trasmissione “Ulisse – Il piacere della scoperta”.

 

 

Alberto Angela, figlio del noto Piero Angela, capostipite del filone documentaristico nella televisione italiana, è un divulgatore scientifico, giornalista e scrittore italiano. Seguendo le orme del padre, anche Alberto ha iniziato a lavorare nella televisione nel 1990 col programma “Albatros”.

È stato autore di “Superquark”, programma televisivo di divulgazione culturale, ideato e prodotto dal padre.

albe-2-320x160 Alberto Angela baluardo della "buona tv" contro la tv spazzatura
Fonte foto: Today

 

Dal 2000 conduce la trasmissione “Ulisse- Il piacere della scoperta”, ideato insieme al padre. È un programma che racconta di cultura a 360° e che varia dalla storia all’antropologia, dall’arte all’astronomia. Fino allo scorso anno, la trasmissione andava in onda su Rai Tre. A partire dallo scorso settembre, va in onda il sabato sera su Rai Uno.

Grazie ad Alberto Angela, quasi 4 milioni di telespettatori hanno seguito un programma divulgativo. Uno schiaffo morale a tutti i vari talent show e programmi tv spazzatura che affollano il palinsesto televisivo italiano. I dati del primo ottobre gli danno un buon 21% di share con 80’000 interazioni su Twitter, portando il programma al primo posto dei Trend Topic Italia.

Il programma è un prodotto collaudato. La ciliegina sulla torta è data proprio dal divulgatore, che essendo un ricercatore e non un conduttore, non cerca spasmodicamente la conquista dello share, ma la pura divulgazione.

 

Nessuno biasima i telespettatori che vogliono ritagliarsi qualche ora di puro intrattenimento, per staccare la mente da una giornata lavorativa faticosa. Pensare però che ci siano così tanti spettatori per una tv di qualità, non può che rendere merito a quest’uomo, che divulga cultura a 360° anche di sabato sera.

In questa parentesi autunnale del programma, in quattro domeniche, Alberto Angela ci ha parlato della Cappella Sistina, della regina egizia Cleopatra, del rastrellamento nel ghetto ebraico il 16 ottobre 1943 (con dei richiami anche all’attualità) e, nell’ultima puntata di stasera, ci racconterà della dinastia degli Asburgo, con un focus sulla storia della Principessa Sissi.

 

ulisse-320x155 Alberto Angela baluardo della "buona tv" contro la tv spazzatura
Fonte foto: Super Guida Tv

 

Ultimamente si parla di sapiosessualità. Il termine coniato per la prima volta nel 1998, sta ad indicare un legame tra la carica erotica di un individuo e la sua intelligenza. Alberto Angela corrisponde perfettamente a questa nuova tendenza: è un uomo garbato, che ama follemente ciò che fa e fa amare ai telespettatori ciò che racconta.

Dopotutto un uomo acculturato ed intelligente piace, sia agli uomini che alle donne e sicuramente il successo di Alberto Angela possiamo attribuirlo anche a questo.

 

Ecco il baluardo della cultura contro la tv spazzatura. Alberto Angela è un perfetto cavaliere con l’armatura d’argento che combatte contro l’ignoranza che affolla i giorni nostri.

icon-stat Alberto Angela baluardo della "buona tv" contro la tv spazzatura
Views All Time
686
icon-stat-today Alberto Angela baluardo della "buona tv" contro la tv spazzatura
Views Today
1