Costume da bagno, che passione (e che forme)

Consigli e suggerimenti per scegliere il più adatto al nostro corpo

Dopo mesi di fatiche, sacrifici e rinunce, vi trovate a superare la prova costume da bagno, ma spesso non riuscite comunque a sentirci a nostro agio in costume, con la sensazione di essere costantemente osservate e giudicate in alcuni casi (dico così perché mi ci sono trovata, ma ” dall’altra parte della barricata): tranquille, il “problema” non sta in voi, nel vostro impegno, ma nelle vostre forme.

In estate, ma in generale anche durante il resto dell’anno, la forma del nostro corpo è un aspetto che non sempre teniamo in considerazione, perché troppo focalizzate sul peso in sé.

Quando parliamo di “forme del corpo” non si fa riferimento alla sola massa grassa, ma all’ insieme della struttura scheletrica associata alla quantità e distribuzione di muscolo e grasso sul corpo.

Il corpo femminile è caratterizzato in genere da una vita stretta, e le zone del seno e dei fianchi un pò più larghe (il cosiddetto 90-60-90, per intenderci); tuttavia, esso si può sviluppare in una gamma molto più ampia di forme.

Questo può dipendere da diversi fattori, tra i quali gli estrogeni, ossia gli ormoni responsabili della comparsa dei caratteri sessuali secondari, che nella donna sono rappresentati dal seno e dai fianchi.

Fonte : LEITV

Nella cultura occidentale le misure della circonferenza di seno (giro seno), vita (giro vita) e fianchi (giro fianchi) vengono usate per definire la forma di base del corpo femminile, che può essere inquadrata in 5 categorie “standard” (in quanto,come detto in precedenza, la varietà delle forme femminili è ampia):

  • grissino (o a rettangolo)
  • pera (o a triangolo)
  • clessidra (o a “X”)
  • triangolo “invertito”
  • mela (o a cerchio)

Costume da bagno ideale, punto 1: capire la propria “forma”

Fonte : I Love Foods

Prima di capire quale costume ci dona di più o fa risaltare il nostro corpo, è importante capire che forma ha il nostro corpo.

FORMA A GRISSINO (O A RETTANGOLO)

Caratterizzata da una certa linearità, senza squilibri e con poche curve. E’ la forma prediletta dalla moda, in quanto nella maggior parte dei casi non comporta problemi di vestibilità.

FORMA A PERA (O A TRIANGOLO)

Conformazione fisica caratterizzata da una parte superiore del corpo (spalle,seno,vita) poco accentuata rispetto a quella inferiore (fianchi,glutei e cosce) più “importante”

FORMA A CLESSIDRA (o a X)

E’ la classica forma “90-60-90” caratterizzata da spalle e fianchi  della stessa larghezza, e vita un pò più stretta.

FORMA A "TRIANGOLO INVERTITO"

Come dice il nome stesso, presenta spalle e torace più ampi di fianchi e bacino, vita sottile e gambe lunghe e sottili.

FORMA A MELA (O A CERCHIO)

Caratterizzata da spalle e sedere della stessa larghezza, seno e fianchi spesso poco prosperosi, punto vita a malapena accennato e gambe slanciate e magre.

Costume ideale, punto 2: punti “deboli” e punti “forti”

Una volta individuata la propria “forma” è importante conoscerne le caratteristiche, in modo da individuare quali parti del corpo valorizzare e quali invece mascherare ( o addirittura nascondere).

1) Fisico a “grissino” (o “a rettangolo”)
Fonte: Inciampando

Essendo abbastanza proporzionato,con poche curve, questo tipo di fisico è quello più “utilizzato” di norma nella moda, perché non dà problemi di vestibilità; inoltre tende ad ingrassare molto poco e sempre uniformemente.

2) Fisico a “pera” (o a “triangolo”)
Fonte: Inciampando

Come il frutto da cui prende il nome, questo tipo di fisico tende ad essere più piccolo nella parte superiore (sopratutto il punto vita, che ne rappresenta il “punto forte”) e più pronunciato su fianchi e gambe, che risultano i “punti deboli”.

3) Fisico a “clessidra” (o a “triangolo”)

Fonte: Inciampando

Modello ideale fino a pochi anni fa, la forma “a clessidra” trova il suo punto forte, analogamente a quella a triangolo , nella vita sottile, ma a differenza di quest’ultimo presenta non solo un seno prosperoso, ma anche fianchi generosi, che tendono ad avere la stessa larghezza delle spalle.

4) Fisico a  “triangolo invertito”
Fonte: Inciampando

Forma del corpo caratteristica di nuotatrici e atlete a livello agonistico, che con l’allenamento tendono a sviluppare spalle e del torace che risultano più ampi rispetto fianchi e bacino, nonostante il seno possa non risultare molto prosperoso. Proprio la parte superiore del corpo,per contro, risulta essere il “punto forte” ma al tempo stesso “punto debole”

5) Forma “a mela” (o “a cerchio)

Fonte: Inciampando

La donna a mela tende ad accumulare peso nella zona della vita assumendo quella forma: le spalle e il sedere della stessa larghezza con seno e fianchi spesso poco prosperosi, mentre il punto vita è a malapena accennato. Al contrario le gambe risultano lunghe e slanciate, rappresentando il “punto forte”.

Costume ideale, punto 3: costumi sì e costumi no

FISICO A grissino (o a “RETTANGOLO”)

Fonte: Bonprix

Sì a :   top a fascia arricciati (ampliano il torace e aggiungono volume), reggiseno a triangolo, trikini, (movimenta e spezza la figura, creando quasi delle curve), slip voluminosi e con poco tessuto

No a : slip contenitivi, reggiseni imbottiti

FISICO A pera (o a “triaNGOLO”)

Fonte: Bonprix

Sì a :   top a fascia colorati, a righe orizzontali o con applicazioni, slip a vita alta o con drappeggio in vita per nascondere l’eventuale pancia, bikini “spezzati” (sotto tinta unita, sopra più fantasioso), costume intero con o senza spalline

No a : reggiseni con “scollo all’americana”, slip a vita bassa, trikini

FISICO A clessidra (o a “x”)

costume
Fonte: Amando.it

Sì a :   top con coppe rigide o semi rigide e accoglienti, bikini a triangolo con bande larghe e accollati, slip da pin-up a vita alta (enfatizza la vita), o con lacci larghi, costume intero con spalline

No a : slip troppo striminziti

 

FISICO A “triangolo invertito”

costume
Fonte: Pinterest

Sì a :  reggiseno con spalline larghe e coppe più o meno accoglienti ( a seconda che siate più o meno formose), slip con lacetti, costume intero con scollatura a V (olimpionico o non)

No a : fantasie troppo semplici

 

 

 

 

 

 

FISICO A mela (o a “cerchio”)

costume
Fonte: MelaRossa

Sì a :  costume da bagno intero (soprattutto se drappeggiati all’altezza della pancia),bikini con leggera imbottitura e lacci larghi, fantasie più o meno sgargianti, slip più o meno alti ( a seconda che si abbia più o meno pancia)

No a : costume da bagno a fascia

Views All Time
Views All Time
1567
Views Today
Views Today
2

10 thoughts on “Costume da bagno, che passione (e che forme)

  1. Il costume da bagno è sempre un problema per noi donne, non è facile trovare quello giusto, spesso va bene il sopra ma non il sotto e viceversa. Grazie per i consigli.

    1. Per fortuna che ultimamente molte marche di costumi da bagno vendono separatamente pezzi sopra e sotto di varie forme e colori,in modo che una può facilmente combinare in base alle proprie forme,cosa che coi bikini venduti insieme non succede (io ho fatto un periodo che non potevo prendere nulla perchè la taglia del pezzo sopra- una 3 all’epoca- non coincideva con quella sotto – una 2)

  2. interessante questo articolo, in effetti non è sempre facile trovare il costume perfetto. Magari mi piace uno ma quando lo indosso non mi sta bene, o il contrario. Io sono un “rettangolo” purtroppo, quindi cerco sempre costumi con il sopra arricciato.

  3. ultimamente mi trovo molto in difficicoltà
    ho una struttura esile e magra e fatico a trovare qualcosa

    1. La tua risposta è la prova di come spesso si invidia la forma “a grissino” perchè si pensa non abbia difficoltà a vestirsi ecc…quando invece non è proprio così.

  4. Considerando la mia forma, “mela tutto tondo” opto x un normalissimo costume intero tipo piscina, ma quando vado nei negozi di costumi c’è ne sono veramente di belli

    1. Infatti, non sempre i costumi interi devono essere per forza “anonimi”..ne ho visti anche io di molto belli (io ad esempio ne ho double face rosso e marroncino,davvero fine..io col mio fisico (clessidra) potrei anche mettere i due pezzi, però ogni tanto metto anche il costume intero)

  5. Io dopo le due gravidanze non riuscivo più a vedermi, finalmente da alcuni mesi mi piaccio abbastanza 🙂 Grazie per i suggerimenti, e mi ci sono trovata abbastanza nelle indicazioni che hai fornito.

Comments are closed.

Next Post

Olio di cocco ed olio d'oliva: proprietà ed utilizzi

Facebook Twitter LinkedIn Articolo di Milena Vitucci Oggi parliamo di olio, un alimento fondamentale nella nostra alimentazione; il più noto è senza dubbio quello extravergine di oliva, ma ce ne sono tanti altri, come ad esempio quello di cocco. L’olio di cocco e l’olio di oliva hanno in comune moltissime […]

Subscribe US Now