25 Ottobre 2020
Audrey Hepburn capi moda iconici

Moda, cinema e serie tv: i 10 capi di moda più iconici dal piccolo e dal grande schermo

Ci sono film che hanno fatto la storia del cinema e serie tv che hanno conquistato il pubblico, ma ci sono anche dei look che hanno fatto la storia del cinema e della televisione. Ecco i dieci capi d’abbigliamento e accessori più iconici che hanno conquistato il mondo da uno schermo.

 

Nel mondo cinematografico e seriale abbiamo incontrato, nel tempo, dei look che ci hanno fatto impazzire, che abbiamo amato, che abbiamo desiderato indossare e che ci hanno influenzato nel nostro modo di vestire e di essere.
In un mondo popolato da fashion blogger ed influencer, dobbiamo ricordare che, prima di loro, siamo stati influenzati sulle scelte stilistiche dalla pellicola e dal piccolo schermo. Parliamo di vestiti ed accessori che hanno fatto la storia, talmente iconici che, al solo nominarli, ci ritorna in mente il film o la serie tv nei quali li abbiamo visti.
Qui di seguito una raccolta dei dieci vestiti più iconici della storia del grande e del piccolo schermo.

Il foulard di “Vacanze Romane”

La bellissima e bravissima attrice Audrey Hepburn, nel film di William Wyler del 1953, è una principessa che si trova a Roma per impegni diplomatici, ma che decide di vivere la città come una persona comune. Conosce Joe Bradley con la quale trascorre la giornata, non sapendo che lui sia un giornalista, alla ricerca di uno scoop.
La Hepburn sfoggia un guardaroba che ci fa sognare una vita che non c’è più, fatta di vestitini e gonne ampie, in vero stile anni Cinquanta. Ma il vero tocco in più è il foulard indossato al collo dalla Hepburn, con la quale sentire il vento tra i capelli come nell’iconica scena sulla Vespa.

 

Lo stile androgino in “Io e Annie”

Diane Keaton e Woody Allen sono i protagonisti del film diretto da quest’ultimo. Forse il capolavoro di Allen che lo consacrò nell’Olimpo dei registi. Il film racconta il rapporto fra i due dopo la rottura, cercando di capire i problemi di Alvy (Woody Allen) sviluppati fin dall’infanzia, che possono essere stati complici della fine della loro storia.
Diane Keaton sfoggia uno stile androgino, fatto di gilet, cravatte e pantaloni dal taglio maschile. Il suo stile influenzò la moda degli anni Settanta ed Ottanta. Di certo ci ricorderemo di Annie e del suo stile, che si discostava completamente dallo stile delle eroine del cinema di quegli anni.

 

Il completo iconico di “Ragazze a Beverly Hills”

Facciamo un salto negli anni Novanta con uno dei film più iconici di quella decade: Ragazze a Beverly Hills, titolo originale Clueless. È un film del 1995 ed è parzialmente ispirato al romanzo “Emma” di Jane Austen.
La protagonista è la giovane Alicia Silverstone nei panni di Cher Horowitz, che in tutto il film, detta legge in campo beauty e moda. Ma il suo completo giacca-pantalone, firmato Jean-Paul Gautier è quello che rimarrà nella memoria di tutti, con quel giallo sgargiante e i vistosi quadri. Una rivoluzione per l’idea dell’uniforme scolastica che ha reso iconico quel film.

I Ray-ban in “Top Gun”

Il film cult con protagonista Tom Cruise: cosa dire? Il film racconta di un giovane aviatore della marina militare a cui viene offerta la possibilità di frequentare la prestigiosa scuola “Top Gun”.
Di certo il marchio Ray-Ban non ha bisogno di pubblicità e forse è stato proprio quel paio di occhiali da sole (e il sorriso di Tom Cruise) a rendere iconico il film. La montatura classica della marca più famosa di occhiali da sole viene usata dal protagonista nel film e dalla sua uscita non è più tramontata.

 

 

Il tubino nero in “Colazione da Tiffany”

Ritorniamo ad Audrey Hepburn e torniamo al suo film più famoso, quello che l’ha resa un’icona della moda e del cinema. La Hepburn interpreta Holly Golightly, giovane accompagnatrice che vive a New York, innamorata del negozio di Tiffany. Il film è unanimemente considerato uno dei più famosi del Novecento e tante sono le immagini iconiche tratte dal film, come la Hepburn ritratta con la lunga sigaretta bocchino pendente dalle sue labbra.
Ma come non citare uno dei look più iconici nella storia del cinema: un tubino nero, uno chignon e i guanti. Il tubino nero di Givenchy viene considerato uno degli abiti più influenti nella storia dell’abbigliamento e del costume del XX secolo. Fu definito “l’abito migliore indossato da una donna in un film” ed è uno dei look più copiati della storia.

 

L’abito rosso in “Pretty Woman”

Alzi la mano chi non ha mai visto Pretty Woman. Sarete sicuramente in pochi perché si tratta di una delle commedie romantiche più belle della storia cinematografica. Possiamo dire che si tratti di una rivisitazione della favola di Cenerentola, solo che la protagonista Vivian, interpretata dalla splendida Julia Roberts, è una prostituta che un giorno incontra il suo “principe azzurro” Edward, interpretato da Richard Gere, affarista miliardario che richiede la sua compagnia per una settimana intera, a un prezzo da capogiro.
La Roberts sfoggia degli abiti stupendi in tutto il film, come quello a pois che indossa durante una partita di polo, ma il più iconico è l’abito rosso che le regala Edward, lungo e con scollo profondo a cuore. Fu fortemente voluto dalla costumista Marilyn Vance, contro il volere del regista, che voleva un abito nero. Sicuramente siamo contenti che l’abbia spuntata la costumista, perché è uno degli abiti più belli del panorama cinematografico e che tutte le donne avrebbero voluto indossare.

 

 

Le giacche di pelle in “Happy Days”

Se pensiamo agli anni Cinquanta e Sessanta, non possiamo pensare che ad Happy Days, sit-com televisiva statunitense di successo mondiale e di grande popolarità, che andò in onda tra gli anni Settanta ed Ottanta. Il telefilm era imperniato sulle vicende quotidiane della famiglia Cunningham.
La serie ci dà uno spaccato sulla vita, ma soprattutto sulla moda, di quei tempi, mostrandoci molti dei pezzi forti d’abbigliamento di quelle decadi. Ma c’è solo una vera protagonista: la giacca di pelle di Fonzie, che diventò un pezzo cult per tutti i giovani di quel periodo.

 

Il costume rosso di “Baywatch”

Serie televisiva statunitense degli anni Novanta che racconta la vita di alcuni guardaspiaggia di Baywatch, contea di Los Angeles. La serie è conosciuta soprattutto per i fisici statuari dei protagonisti e delle protagoniste e per la loro corsa in slow-motion sulla spiaggia.
Chiunque abbia guardato, almeno una volta, una puntata del telefilm, sicuramente si sarà imbattuto in uno dei costumi rossi dei bagnini. Il capo è un costume da bagno intero rosso, piuttosto scollato e sgambato, che delinea le forme. Il capo è stato reso talmente iconico dal telefilm, da tornare in passerella lo scorso anno, ripresentato da diversi stilisti e presentato anche da Zara.

Fonte: WWW.LMKMEDIA.COM

 

I mom jeans di “Friends” e “Beverly Hills 902010”

Non esiste niente di più iconico delle serie tv Beverly Hills 902010 e Friends negli anni Novanta. La prima era una serie tv che seguiva le storie, i primi amori e le prime delusioni di un gruppo di amici al liceo. La seconda raccontava le vicissitudini di un gruppo di amici quasi trentenni a New York.
Sono due delle serie più amate e più iconiche degli anni Novanta e ci hanno mostrato il vero specchio della moda di quegli anni.
Un elemento fisso in entrambe le serie erano i mom jeans. I classici jeans anni Ottanta e Novanta morbidi e non elasticizzati, ovviamente a vita alta. Erano i jeans che ricordiamo indosso alle nostre eroine, come Brenda, Rachel e Monica. Jeans che sono tornati di moda da un paio di anni e che ci fanno rituffare nel magico mondo degli anni Novanta.

 

I tacchi a spillo in “Sex & The City”

La serie televisiva statunitense tutta al femminile, irriverente e “scandalosa” per aver parlato così esplicitamente di sesso. Sex & the city è una delle serie televisive più iconiche degli anni Novanta e Duemila, che ha reso paladine della moda, le quattro protagonista: Samantha, Charlotte, Miranda ed ovviamente Carrie. Le quattro amiche indossano tantissimi look, uno più bello e fashion dell’altro (peraltro nessun capo, tranne qualche eccezione, è stato indossato per più di una volta durante la serie).
Ma la vera ossessione delle quattro amiche sono le scarpe. Le ragazze vengono sempre fatte vedere mentre calcano i marciapiedi di New York come se stessero facendo una sfilata di moda, sempre su tacco 12. Uno dei marchi più citati è Manolo Blahnik, ma non è il solo, ci sono anche Loboutin e Jimmy Choo.
Le scarpe sono su uno dei gradini più alti nella scala delle priorità della vita per le ragazze di Sex & the city. La serie ha reso omaggio a questo accessorio e l’ha reso ancora più iconico nel mondo della moda.

 

Questi sono i dieci capi d’abbigliamento ed accessori più iconici del piccolo e grande schermo. Ciò dimostra quanto il cinema e la tv possano influenzare il pubblico, anche tramite la moda e quanto siano fortunati gli attori che li hanno indossati. 

 

Fonti immagini: 

Moda Fashion

The Vintage News

Vanity Fair

Mondo Fox

Palermomania.it

Corriere

FilmJunk.com

Weheart it

Fox Life

Views All Time
Views All Time
1728
Views Today
Views Today
1