French manicure : sobria eleganza per le nostre mani

French manicure : sobria eleganza per le nostre mani

Istruzioni d’uso per una “Perfect French “

“Lavati mani e faccia”: quante volte ce l’avranno detto da piccoli ( non so voi , ma i miei me lo dicevano un sacco di volte), ma in effetti un fondo di verità c’è; infatti il viso e le mani sono i nostri primi “biglietti da visita”. E proprio alle mani dedichiamo questo appuntamento di bellezza con uno dei “look” più sobri ed eleganti per le nostre unghie: la French Manicure.

Contrariamente a quanto si può pensare dal nome, la French Manicure ha origini MADE IN USA, e all’inizio non aveva neppure questo nome.

Infatti il Natural Nail Look nasce nel 1978 dall’idea geniale di Jeff Pink, fondatore della Orly International:  un letto ungueale rosato sormontato da una lunetta bianca.

Un look per le mani,sobrio ed elegante, adatto ad ogni outfit.

( Diventerà “French Manicure” in seguito alle sfilate di Parigi, nel quale il nail look ottiene un enorme successo)

 

French Manicure: istruzioni per l’uso

Oltre ad essere estremamente sobrio ed elegante, la “classica” French Manicure è un nail look molto semplice da realizzare, adatta sia a donne che a ragazze. E inoltre non sono necessari molti strumenti :

  • 2 colori di smalto (bianco e rosa)
  • top coat
  • base coat (in alternativa esistono prodotti 2 in 1 che fungono sia da top che da base)
  • bastoncini per cuticole
  • lima

1) Preparazione delle mani

Si parte assolutamente dall‘immergere in una ciotola di acqua calda le nostre mani. Questo permette alla pelle di ammorbidirsi, rendendo più facili i passaggi successivi, tra i quali la rimozione delle cuticole.

Se avete la pelle sensibile, una volta lavate, potete nel caso usare una crema idratante.

Una volta ammorbidite le mani, limate le vostre unghie per fare assumere loro la forma che preferite (arrotondata o squadrata).

Domanda : c’è una lunghezza delle unghie adatta per la French manicure?

R. Dipende; in genere 1,3 cm ma dipende dal vostro stile e dalle vostre abitudini.

mani

Un secondo passaggio fondamentale è la rimozione delle cuticole

Le cuticole, se non eliminate, causano degli ispessimenti alla base delle unghie (antiestetici aggiungerei) che diminuiscono di molto la durata dello smalto; per eliminarle, basta spingerle con un bastoncino di bosso.

Domanda : si possono tagliare le cuticole?

R. Dipende dal loro spessore: se sono sottili,basta spingerle, mentre se sono più spesse, possono essere tagliate con l’apposito strumento (NON USARE ASSOLUTAMENTE IL TAGLIAUNGHIE!)

2) Base coat

Una volta preparate, le vostre unghie sono pronte per la fase di “smaltatura”, che inizia con lo stendere uno strato di base coat. Trasparente o leggermente opaco, il base coat ha un ruolo chiave nel nail look in quanto :

  • rende liscia l’unghia
  • agevola la stesura dello smalto
  • non macchia la superficie dell’unghia con le vernici colorate
  • previene la scheggiatura
  • fortifica l’unghia stessa
  • impedisce l’ingiallimento dello smalto nel tempo.

Domanda : esiste un solo tipo di base coat?

R. No: infatti diverse case di make up, come Kiko o Essence  hanno ideato diversi tipi di base coat adatti ad ogni tipo di unghia.

3) Lunetta bianca

Fatto asciugare il base coat potete procedere con le “lunette” bianche, tratto distintivo di questo nail look; esistono vari modi per farle, però provando varie alternative ho trovato un modo abbastanza “efficace”.

In genere quando diamo lo smalto, è il pennello che si muove sulla mano; in questo caso funziona al contrario: il pennello con il nostro smalto fa da perno, ed è l’unghia a ruotare (so che è dura da spiegare, ma potete vederlo meglio in questo video : in particolare la procedura in questione è tra i minuti 5:00 e 6:00).

Perchè si veda bene, passate due mani di smalto bianco e lasciate asciugare.

4) Smalto

Fatto asciugare le lunette bianche, potete applicare lo smalto rosa o beige su tutta l’unghia, anche sulla parte bianca,lasciandolo asciugare. Per un effetto migliore, vi consiglio anche in questo caso due passate.

5) Top coat

E’ una finitura trasparente e protettiva di un qualsiasi sistema di smalti che ha la funzione di proteggere lo stato di colore sottostante, allungarne la durata e mantenerlo brillante più a lungo.

Analogamente al base coat, esistono vari tipi di top coat in base all’effetto che vogliamo dare alle nostre unghie.

 

Questo è il French Manicure “classico” .. ma esistono tante varianti con le quali “giocare” in base al vostro stile e al vostro modo d’essere.

E cliccando qui.. noi di THE WEB COFFEE vi forniamo alcune idee!!!

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.