Pantalone da sposa : comode anche nel giorno più bello

Pantalone da sposa : comode anche nel giorno più bello

Tailleur, jumpsuit (tute): alternative smart per donne alla moda

In principio era l’abito ampio da principessa, con un lunghissimo strascisco e un altrettanto lungo velo: ma i tempi cambiano, la moda si evolve, ed ecco che il pantalone entra a far parte dell’abbigliamento da sposa.

Negli ultimi anni i maggiori brand di abbigliamento nuziale hanno “colto la palla al balzo”, a suon di tailleur, tute, completi spezzati.

Dedicati non più solo a damigelle o invitate, ma anche a quelle spose moderne, che vogliono essere al passo con i tempi ma chic.

Chi è la “donna da pantalone da sposa”? Proprio questo.

Una sposa moderna, determinata, che vuole sempre all’ultimo grido, ma con eleganza e stile.

Ad ogni donna, il suo “pantalone da sposa” 

Tailleur

E’ senza dubbio la soluzione più amata (e in un certo senso “obbligata”) da quelle donne che non decidono di sposarsi in chiesa, ma preferiscono le nozze civili. Occasione in cui si deve essere formali, senza per questo rinunciare alla femminilità e all’eleganza.

Ma anche chi ama lo stile minimal sarà accontentata!

jumpsuit

Sei una donna che odia i formalismi, ma non vuol rinunciare alla comodità e all’eleganza nel tuo giorno più bello? Allora non potrete resistere alla tendenza 2018: la jumpsuit, o più semplicemente tuta.

Prima usato solo da donne particolarmente audaci, soprattutto nella versione senza spalline, ora questo capo si è trasformato in un vero e proprio must. Adatte sia alle donne più fini, che non vogliono rinunciare alla comodità, che a quelle più trasgressive.

 

SITOGRAFIA

http://www.grazia.it/moda/sposa/abiti-da-sposa-con-pantaloni-2018

 

 

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.