23 Ottobre 2020

Diario di una donna imperfetta: il tempo per noi stesse è adesso

Ciao a tutti!
Oggi sono qui dopo essermi commossa a condividere adesso con voi un insegnamento che la mia Best Friend Forever Simona mi ha inviato.
Lei è la mia migliore amica, con cui condivido da anni gioie e dolori di vite imperfette. Lei è sempre presente quando ho bisogno di una spalla, di un consiglio, di una spiegazione.
Lei ha dedicato tutta la sua vita, mettendosi all’ombra del marito e dei figli, per realizzare i sogni ed i progetti dei suoi familiari. Oggi mi ha fatto razionalizzare che il dopo è arrivato e si deve trasformare prima di tutto, per noi stesse, in adesso.
Simo,
è giunto il momento di pensare anche, un po’, a te.
Hai detto con troppi “dopo” in tutti questi anni. Sei una donna speciale e ti voglio bene.
Condivido con voi ciò che lei ha passato a me.
Leggetela fino in fondo tutto di un fiato, e arriverete anche voi alla fine con le lacrime agli occhi, e capirete che il vero potere sta nell’adesso!
Solo nel presente si può costruire un futuro perfetto ma noi donne imperfette. Questo lo sappiamo, solo che a volte, come Simona, ce ne dimentichiamo e la vita passa.

“Donne,
viviamo adesso, amiamoci adesso, inseguiamo i nostri sogni adesso, prendiamoci cura di noi adesso, ma soprattutto adesso pensiamo a quanto perfettamente la nostra imperfezione ci fa essere speciali e godiamocela.
Il tempo non si trattiene. La vita è un compito da fare e che ci portiamo a casa.
Quando uno guarda e sono già le sei del pomeriggio.
Quando uno guarda ed è già venerdì.
Quando uno guarda ed è finito già il mese.
Quando uno guarda ed è già finito un anno.
Quando uno guarda e già sono passati 50 o 60 anni.
Quando uno guarda e si accorge di aver perso un amico.
Quando uno guarda l’amore della propria vita andarsene e accorgersi che è tardi per tornare indietro.
Non smettere di fare qualcosa che ti piace per mancanza di tempo, non smettere di avere qualcuno accanto a te o di goderti la solitudine.
Perché i tuoi figli subito non saranno più tuoi e dovrai fare qualcosa con questo tempo che resta, in quanto l’unica cosa che ci mancherà sarà lo spazio che si può godere solo con gli amici di sempre. Quel tempo che purtroppo non torna più.
Prova ad eliminare il “dopo”.
“Dopo ti chiamo”, “dopo lo faccio”, “dopo lo dico”, “dopo io cambio”, “ci penso dopo”.
Lasciamo tutto per dopo come se il “dopo” fosse il meglio. Perché non capiamo che dopo il caffè si raffredda, dopo la priorità cambia, dopo l’incanto si perde, dopo il presto si trasforma in tardi, dopo la malinconia passa, dopo le cose cambiano, dopo i figli crescono, dopo la gente invecchia, dopo le promesse si dimenticano, dopo il giorno è notte, dopo la vita finisce.
Non lasciare niente per dopo perché nell’attesa del dopo puoi perdere i migliori momenti, le migliori esperienze, i migliori amici, i migliori amori.
Ricordati che il dopo può essere tardi. Il giorno è oggi, non siamo più nell’età in cui ci è permesso di posticipare. Magari, avrai tempo per leggere e dopo condividere questo messaggio, altrimenti lascialo per “dopo”.”

Views All Time
Views All Time
2496
Views Today
Views Today
1