Investire in criptovalute con i derivati

Investire in criptovalute con i derivati

Fino a qualche tempo fa chi desiderava investire in criptovalute doveva forzatamente dedicarsi alla compravendita. Certo, questo tipo di investimento è semplice da realizzare, ma spesso per poter ottenere dei vantaggi è necessario seguire con grande attenzione i mercati. Tutti coloro che non hanno troppo tempo da perdere in questo modo possono da alcuni mesi avvicinarsi anche agli investimenti con strumenti derivati, che coinvolgono le criptovalute.

A chi rivolgersi

Come avviene per qualsiasi altro tipo di asset, le criptovalute sono disponibili per gli investimenti con strumenti derivati esclusivamente sulle piattaforme che le propongono, che non sono tutte quelle disponibili. Chi desidera quindi investire in questo ambito deve prima informarsi per ciò che concerne gli asset offerti da una specifica piattaforma di trading, o da un sito autorizzato. Non serve visitare tutti i siti dedicati al trading automatico, sono infatti presenti online opinioni degli altri utenti, recensioni e chiare spiegazioni di cosa offre ogni singolo sito. Ad esempio basta leggere le recensioni Investous per comprendere che questo broker propone ai propri clienti anche le criptovalute, tra i diversi asset offerti.

Come si investe in criptovalute

Oggi quindi le opportunità di investimento in criptovalute sono due: la classica compravendita oppure le speculazioni con strumenti finanziari derivati. Nel primo caso è necessario attivare un account su una piattaforma di cambio, acquistare la criptovaluta che si preferisce e attendere che le quotazioni salgano. Nel secondo caso invece ci si dovrà rivolgere al sito di un broker, che ci consentirà di accedere alla propria piattaforma di trading, per avvicinarci poi alle speculazioni disponibili. In questo caso non si acquista nulla, si specula invece attraverso i CFD, contract For Difference. Questo permette di ottenere dei profitti anche nel caso in cui il mercato delle criptovalute mostri dei segnali in discesa; inoltre i guadagni possono essere influenzati dalla possibilità di sfruttare la leva finanziaria, che aumenta in modo sensibile le entrate.

Ulteriori vantaggi

Sono numerosi i vantaggi che spingono molti a preferire gli investimenti in strumenti derivati alla mera compravendita. Il primo, come abbiamo visto, riguarda la possibilità di ottenere profitto anche quando l’asset su cui si sta speculando perde di valore. Inoltre gli introiti possono arrivare anche in tempi molto brevi: ci sono speculazioni che durano pochi minuti, senza dover quindi attendere l’andamento dei mercati. Alcuni broker consentono poi al singolo cliente di cominciare con cifre irrisorie, a volte meno di 50 euro; questo permette di provare tale attività, per poi uscirne senza troppi problemi nel caso in cui non ci si ritenga adatti o all’altezza. L’importante sta però nel rivolgersi esclusivamente a siti di trading online autorizzati ad operare in Europa, che siano seguiti da società ben conosciute e autorevoli, evitando così di finire nelle grinfie dei truffatori. Fortunatamente la Consob, così come altri organismi di controllo a livello europeo, vigila costantemente sui broker per il trading online, questo dovrebbe mettere al sicuro la gran parte degli investitori. Conviene però verificare sempre il soggetto con cui si sta interloquendo, per evitare brutte sorprese.

Pubblicato da Alex Rossi

Nato con i piedi storti, questo ragazzo ha iniziato ad approcciarsi al giornalismo per colmare la distanza tra sé stesso ed il campo da calcio. Crescendo, ha capito che il mondo è una tavolozza, e ci sono colori molto più belli da descrivere o raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.