Quali sono gli effetti positivi garantiti dal fitness?

fitness

Gli effetti benefici che l’attività fisica garantisce a chi la svolge sono ormai conosciuti e apprezzati da molte persone. Ma al di là della possibilità di perdere peso, di avere muscoli più tonici o di costruirsi un fisico più scolpito, ci sono parecchi altri vantaggi che si concretizzano per mezzo del fitness. L’allenamento, per esempio, è consigliato a chi soffre di insonnia, e non solo perché stancandosi è più facile addormentarsi. Un allenamento moderato può essere utile alle persone che fanno fatica a prendere sonno se svolto circa cinque ore prima del momento in cui si andrà a dormire. Il fitness, infatti, determina un incremento della temperatura del corpo interna; successivamente tale temperatura si abbassa, e ciò rappresenta un segnale per il corpo che lo invita al sonno. Questo, dunque, è uno dei motivi per cui non si dovrebbe rinunciare all’esercizio fisico.

Perché scegliere un personal trainer

Il consiglio è sempre quello di affidarsi a un personal trainer, cioè a un professionista che abbia seguito un corso istruttore fitness. Tra i tanti che vengono proposti in Italia, godono di una eccellente reputazione quelli offerti da Fitnessway, accademia che mette a disposizione una vasta gamma di proposte con corsi per istruttori di allenamento funzionale, per istruttori posturali, per personal trainer di primo livello, e così via. Ognuno può scegliere la formazione che preferisce e che ritiene più in linea con le proprie capacità e con le proprie aspettative, ottenendo al termine dei corsi un diploma ufficiale e riconosciuto.

Allenarsi da soli o in compagnia?

L’allenamento fisico si rivela più efficace nel caso in cui non venga svolto da solo ma in compagnia di almeno un partner: ciò è vero per qualunque tipo di attività, che si tratti di una sfida a tennis, di una lezione di zumba, di un corso di aquagym, di una partita di calcio o di qualche canestro su un campetto di periferia. Gli allenamenti in coppia secondo diverse ricerche sono forieri di un rendimento più elevato dal punto di vista aerobico, e sono in grado di innalzare la tolleranza al dolore e la resistenza alla fatica. Vale la pena di pensarci soprattutto se si è agli inizi: chi è alle prime armi può trarre beneficio da una sana competizione ed essere incentivato a migliorarsi sempre di più.

La dopamina

L’esercizio fisico, come si sa, porta il buonumore perché fa sì che il cervello rilasci dopamina. Non solo: si è notato che lo sport può essere un supporto molto prezioso per chi è dipendente da alcol o droghe, sostanze che – guarda caso – producono dopamina. Il soggetto che si dedica a un allenamento ha l’opportunità di ritrovare il contatto con sé stesso e in più si distrae.

I benefici psicologici

Gli effetti dello sport sulla mente sono altrettanto importanti. Per esempio l’allenamento è fondamentale anche per le persone che devono fare i conti con disturbi d’ansia. Insomma, conviene prendere le scarpe da ginnastica e iniziare a muoversi non solo per bruciare le calorie introdotte dopo un’abbuffata di troppo, ma anche per sentirsi meglio e poter contare su uno stato d’animo più positivo.

La salute del cervello

Per quanto non sia in grado di curare e guarire il morbo di Alzheimer, il fitness è senza dubbio prezioso per contrastare e ostacolare il declino cognitivo e cerebrale che comincia a palesarsi dai 45 anni in poi. Gli esperti suggeriscono che l’esercizio fisico svolto tra i 25 e i 45 anni favorisce l’incremento di sostanze chimiche che a livello cerebrale prevengono la degenerazione di quella parte che prende il nome di ippocampo, indispensabile per l’apprendimento e per la memoria.