Jack Lo Squartatore: la storia di Mary Ann Nichols, la sua prima vittima

martysmith89

31 agosto 1888: esattamente 131 anni fa, viene rinvenuto il cadavere della prima delle cinque vittime accertate di un serial killer tra i più famosi dell’epoca, Jack Lo Squartatore: si chiamava Mary Ann Nichols.

Mary Ann Walker nasce il 16 agosto 1845, figlia di un fabbro, Edward Walker, e di sua moglie Caroline. Diventa la signora Nichols a soli 19 anni, nel 1864, sposando William, dal quale avrà ben cinque figli: Edward John , Percy George, Alice Esther, Eliza Sarah e Henry Alfred.

Un matrimonio, però, non nato sotto i migliori auspici, e non di certo da “vissero per sempre felici e contenti” : dura 24 anni, durante i quali Mary Ann e William si separano varie volte, a causa di diversi problemi. Tra questi, pare, il carattere non facile di William, che ha portato il figlio maggiore, Edward John, nel 1880 a trasferirsi a casa del nonno materno.

Lo stesso nonno, padre di Mary Ann, avrebbe inoltre accusato William di tradimento della figlia con la cameriera, che in quegli anni lavorava presso di loro per aiutarla con durante la sua ultima gravidanza.

Alla fine, i due si lasciano definitivamente nel 1881, e in seguito alla separazione, Polly (così era soprannominata) si trova a girare da una casa di lavoro all’altra, e anche da un’infermeria all’altra. Sì perchè pare che nel 1882, un anno dopo la loro separazione, l’ormai ex marito sia venuto a conoscenza del fatto che Mary Ann si prostituiva e abbia deciso di non mandarle più soldi.

Nel 1883 Mary Ann vive col padre, che osservò un cambiamento nella figlia, divenuta una bevitrice assidua ed un’ubriacona; questo causerà forti litigi tra i due, che porteranno la donna ad andarsene dalla casa paterna, cercando una nuova sistemazione.

Qualche anno dopo, nel 1887, una notte la polizia rinviene la donna per strada a dormire: era in forte stato di indigenza, e così la polizia la indirizza in un’altra casa di lavoro. Nel 1888 viene assunta come cameriera presso una famiglia, quella dei Cowdry: marito e moglie, entrambi sessantenni, molto religiosi, ma soprattutto rigorosamente astemi.

Mary Ann all’inizio sembra essere soddisfatta del nuovo lavoro, tanto da comunicarlo al padre, ma quel vizio del bere e di quella vita malandata è troppo forte, così decide una notte di scappare da quella casa, dopo aver rubato dei vestiti dalla casa dei Cowdry due mesi prima.

Trova alloggio in una casa pubblica a Thrawl Street, condividendo la stanza con altre quattro donne, tra le quali una certa Emily Holland; passa poco tempo e Mary Ann si sposta in una pensione situata in Flower and Dean Street.

Pare che Mary Ann non avesse un buon rapporto con le pensioni perchè i soldi che le venivano prestati da amici o che raccoglieva per strada prostituendosi nei vicoli di Whitechapel Road venivano sprecati in alcol.

Ed è proprio in una delle strade di Whitecahpel che Emily la incontra quella fredda notte del 31 agosto 1888, visibilmente ubriaca: Mary Ann aveva speso gli ultimi soldi per una stanza in alcool.

Seppur visibilmente sbronza, la donna dice all’amica che quella notte sarebbe riuscita a guadagnare qualcosa e pagarsi la stanza per la notte.

Non ci riuscirà in tempo, perchè Mary Ann Nicholson incontrerà la morte.

Mary Ann Nichols: l’assassinio

Alle 3:45 della notte del 31 agosto 1888, un cocchiere, Charles Cross, rinviene all’altezza di Buck’s Row un cadavere di donna massacrato, con la gonna sollevata fino al petto, e dettaglio ancora più raccapricciante, un taglio profondissimo alla gola, quasi come se l’assassino avesse decapitato quella donna: quella donna è Mary Ann Nichols.

Un omicidio, che come raccontano all’epoca Cross e Robert Paul, potrebbe essere avvenuto poco prima, dato il calore sprigionato ancora dal corpo della donna. Dopo poco intervengono  l’agente Neil, e il dottor Llewellyn  che conferma quanto ipotizzato da Cross e Paul: Mary Ann è morta qualche minuto prima che ne fosse rinvenuto il cadavere, riconosciuto in seguito anche dall’ex marito.

Un assassinio apparentemente senza un movente, per il quale ancora non vi è alcun sospettato fino a qualche giorno, quando un’altra donna viene trovata uccisa: si chiama Annie Chapman, ha 47 anni circa.
Il suo cadavere viene rinvenuto l’8 settembre di quello stesso anno sempre a WhiteChapel ,ma questa volta nel cortile al numero 29 di Hanbury Street. Anche Annie, come Mary Ann, faceva la prostituita.

Dallo stesso tragico destino, in seguito,verranno colpite altre tre donne: Elizabeth Stride, 44 anni, Catherine Eddowes, 46 anni, e Mary Jane Kelly, 25 anni, la più giovane tra le vittime. Vittime, si scoprirà in seguito, di un unico uomo, un assassinio seriale al quale per il modus operandi alquanto “macabro” verrà dato l’appellativo con cui è rimasto e rimane ancora famoso nella storia: Jack Lo Squartatore.

SITOGRAFIA:

WhiteChapel Jack

Wikipedia

Views All Time
Views All Time
120
Views Today
Views Today
2
Next Post

Kenzo dà il benvenuto al nuovo direttore creativo

Facebook Twitter LinkedIn La nota casa di abbigliamento di lusso Kenzo dà il benvenuto al nuovo direttore creativo. La notizia sarebbe arrivata dopo la Men’s Fashion Week di Parigi, in occasione della sfilata di presentazione dell’ultima collezione Kenzo disegnata da Carol Lim e Humberto Leon, i due designer che hanno […]

Subscribe US Now