Expo 2020: Dubai la protagonista dell’esposizione sull’innovazione

expo 2020

Il 2020 Dubai sarà la protagonista dell’Expo 2020, programmata da 20 ottobre al 10 aprile 2021.

Expo 2020, Dubai United Arab Emirates (nome ufficiale) sarà la prima che sarà in un Paese del Medio Oriente, è stimato che ci saranno venticinque milioni di visitatori, di cui la maggior parte di provenienza diversa del Paese ospitante.

La manifestazione dell’Expo 2020 coinciderà con la ricorrenza il cinquantesimo “compleanno” dello stato persico con il Gold Jubilee degli Emirati Arabi. L’indipendenza dal Regno Unito fu decretata il 2 dicembre del 1971.

Il tema dell’esposizione è “Connecting Minds, Creative the Future” (collegare le menti, creare il futuro); l’Esibizione Universale vuole prendersi proprio l’impegno a collaborare per l’innovazione. Le sottocategorie in cui si suddividerà saranno tre:

  • sostenibilità: per un progresso che non deve danneggiare il futuro;
  • mobilità: per creare nuove ed efficienti connessioni, sia fisiche che virtuali, tra i Paesi, le persone, le comunità;
  • opportunità: per offrire vantaggi alle popolazioni future.

Obiettivo dell’Expo è avere e proporre nuove idee, una sfida tra i progetti per migliorare la vita, ma portando in eredità quanto è stato fatto all’Expo 2015.

L’evento non avrà un forte impatto ambientale, sarà utilizzata elettricità da fonti rinnovabili, il 90% dei materiali per costruire verrà dal riutilizzo di materiali di vecchi edifici.

L’area espositiva sarà nel quartiere fieristico Dubai Trade Center-Jebele Ali nei pressi dell’Aeroporto Internazionale Al-Maktoum.

La rappresentazione dovrebbe richiamare il classico mercato arabo, il souk, almeno secondo le prime indiscrezioni, al centro ci sarò la piazza di Al Wals ( nome antico di Dubai) da cui si espanderanno i vari padiglioni, al centro i più piccoli per poi passare ai più grandi.

Tra i principali padiglioni troviamo quello delle Sostenibilità, dove ci saranno delle strutture rivestite da pannelli fotovoltaici, protagoniste saranno le energie da fonti rinnovabili e l’innovazioni energetica. Il Padiglione Mobilità, invece, sarà decorato con animazioni e giochi di luci. Altra menzione d’onore sarà la sede delle Opportunità, che sarà una piramide rovesciata con aperture, giardini che saranno il luogo di spettacoli a tema.

Il tema è rappresentato anche nel logo, un anello con tanti piccoli cerchi concentrici che unendosi creano un cerchio centrale, simbolo di unità tra i popoli e di continuità tra presente e futuro. Il disegno richiama un antico anello d’oro di sei mila anni fa, ritrovato nel deserto durante scavi archeologici.

L’Expo porterà anche un aumento dell’occupazione, circa 277.000 di cui il 40% nel settore marketing turistico, Dubai sarà meta di molti turisti.

Se ti stai chiedendo quale sia la zona migliore per un soggiorno da queste parti, non possiamo che rimandarti ai consigli di Impiegata Giramondo, travel blogger, che nel suo blog ha proprio parlato dell’argomento dopo il suo recente viaggio negli Emirati Arabi.