L’influenza della valutazione dell’oro sulla sua compra-vendita

L’oro, da sempre, ha una valenza speciale per gli uomini. Esso è stato il primo oggetto utilizzato per la creazione di ornamenti e gioielli, ha soppiantato il sistema economico del baratto dando vita alla moneta coniata ed oggi rappresenta il simbolo della ricchezza per antonomasia.
Per secoli le nazioni si sono date battaglia in base alle disponibilità economiche delle proprie riserve auree, mentre ogni povero abbandonato a sé stesso era disposto a compiere viaggi transoceanici per partecipare alla Gold Rush nelle miniere della West Coast.

L’importanza dell’oro nella società



È importante capire perché l’oro, ancora oggi, abbia questa notevole rilevanza economica. La sua lunghissima storia, unita all’attribuzione di valori che l’uomo gli ha dato, possono spiegare tale fenomeno solo in parte. In realtà, ancora oggi l’oro è considerato un metallo incapace di perdere il proprio valore. Nonostante il suo prezzo sia in costante oscillazione, in base alle decisioni prese dalle borse di Zurigo, New York e Londra, molte persone decidono di convertire il proprio denaro in lingotti aurei, in modo tale che il valore degli stessi resista all’inflazione che sta condannando la civiltà capitalista occidentale.

In sintesi, l’oro è considerato il rifugio più sicuro in cui convertire i propri fondi. Per questo, le attività di Compro-Vendo Oro fioccano in qualsiasi città d’Italia. La compra-vendita di questo metallo prezioso è un business tanto redditizio quanto immortale. Spesso, infatti, chi è arrivato all’ultima spiaggia può decidere di vendere alcuni cimeli in cambio di denaro contante utile a garantire una degna vita. Oppure, l’altra faccia della medaglia è quella di acquistare gioielli a prezzi estremamente vantaggiosi.

La valutazione dell’oro in tempo reale



Oggi, la valutazione dell’oro usato in tempo reale è facilmente consultabile grazie ad internet. Il suo prezzo viene considerato e calcolato sulla base del 24 carati, la miglior qualità di oro, ed il prezzo viene calcolato sulla base di grammi o once con un indice di purezza pari al 999.9 per mille. Dopo il crollo del 2013, in cui il valore dell’oro è crollato, dimezzandosi, questo ha ripreso una lenta ascesa, che lo ha portato, oggi, a ritornare a livelli vicini a quelli pre-crisi.

Questo esempio spiega chiaramente come l’oro sia, si, soggetto alle leggi del mercato, ma che nonostante ciò questo resta il miglior investimento possibile poiché, a differenza della carta-moneta, recupera molto più velocemente il proprio iniziale valore senza subire eccessivamente le influenze dell’inflazione. Ciò continua a rendere il metallo aureo il miglior investimento possibile sul lungo periodo. Valore costante, facilmente reperibile e resistente alle crisi. L’oro è, e resterà, sempre il caposaldo di riferimento dell’economia mondiale.