“For the Throne” Recensione 8×01 Game of Thrones

È finalmente iniziata l’ottava ed ultima stagione di Game of Thrones. Vediamo la recensione della prima puntata: Winterfell.

 

recensione game of thrones 8x01
Fonte foto: Pinterest

 

I più coraggiosi hanno messo la sveglia alle 3 del mattino per godersi la nuova puntata in diretta con gli Stati Uniti e gli altri hanno aspettato la sera per vederla trasmessa su Sky: in ogni caso, la prima delle 6 puntate di Game of Thrones è stata trasmessa ed è cominciato l’inizio della fine.

Innanzitutto parliamo della sigla: la sigla è sempre stata una parte importante della serie, soprattutto per la sua iconicissima musica. In questa ottava stagione, vediamo una sigla più dettagliata, col particolare dell’avanzata degli Estranei verso Westeros.

La puntata 8×01, Winterfell (Grande Inverno) è una puntata che chiude un ciclo aperto alla prima puntata della serie.

È chiaro che si tratti di una puntata preparatoria di ciò che dovremo aspettarci nel corso di questa lunga stagione: durante l’episodio, vediamo il posizionamento di tutte le pedine.

Due sono i fulcri di questa puntata: Approdo del Re e Grande Inverno; è in questi due luoghi che si svolge la trama di questa prima puntata, con tutti i personaggi catalizzati in uno dei due poli.

Ad Approdo del Re vediamo Cersei, interpretata sempre in maniera magnifica da Lena Headey, ormai quasi del tutto sola, dopo l’abbandono del fratello Jaime, forse l’ultimo baluardo della sua umanità.

Cersei si circonda di consiglieri ed alleati che detesta, come Euron Greyjoy e ciò testimonia il fatto che sia disposta a tutto, pur di rimanere al potere, anche andare al letto con un uomo spregevole come Euron e tollerare le sue provocazioni.
Pochi sono i personaggi rimasti ad Approdo del Re: oltre Cersei, vediamo una parentesi su Bronn, a cui gli viene ordinato di uccidere Jaime e Tyrion, nel caso sopravvivessero alla battaglia ed una su Yara Greyjoy, liberata dal fratello Theon, che finalmente ottiene una rivalsa nella sua story-line.
Yara decide di tornare alle Isole di Ferro, per riconquistarle e farne un rifugio per la Madre dei Draghi, nel caso di sconfitta nella battaglia contro gli Estranei, mentre Theon si dirige verso Grande Inverno.

recensione game of thrones 8x01
Fonte foto: YouTube

 

Altro polo della prima puntata è sicuramente Grande Inverno, dove si raccolgono la maggior parte dei protagonisti ancora vivi.
Vediamo l’arrivo di Daenerys a Grande Inverno, insieme agli Immacolati, ai Dothraki e, ovviamente, ai draghi.
Abbiamo visto la reunion fra Arya e Jon e quella di Arya con il Mastino (continua la loro relazione di amore-odio) e con Gendry, con cui si nota una piccola scintilla, nascerà forse l’amore?

In questa puntata, ci rendiamo realmente conto di quanto sia cambiata Sansa e di quanto il suo personaggio si sia evoluto: da ragazzina innamorata di Joffrey a Lady di Grande Inverno, dagli atteggiamenti sempre più simili a quelli di Cersei.
Vediamo anche la riunione con Tyrion, dopo la sua fuga da Approdo del Re, dopo la morte di Joffrey e non potrebbe essere più gelida.
È subito palese l’avversione di Sansa per Daenerys, considerata una straniera sul proprio territorio, con voglia di comandare: palesi le scintille fra le due, per ogni battuta al vetriolo che si scambiano.

Ma succede di più in questo primo episodio: è arrivato il momento della grande rivelazione.

La settima stagione si chiudeva con la rivelazione che Jon Snow fosse il figlio di Lyanna Stark e Rhaegar Targaryen, ma gli unici a saperlo erano Bran, diventato il corvo a tre occhi e Samwell Tarly ed è proprio quest’ultimo a dirglielo e lo fa in un impeto di ira.
Sam ha appena scoperto che la Regina dei Draghi ha giustiziato suo padre e suo fratello, va da Jon a chiedergli se ne fosse a conoscenza e gli rivela la sua vera identità: Jon, in realtà, è Aegon Targaryen, legittimo erede al Trono di Spade.

La rivelazione scioccante mette in dubbio tutta la situazione: innanzitutto, Jon e Danerys sarebbero imparentati e, inoltre, non dovrebbe essere lei a salire sul Trono di Spade, ma Jon. Qui si apre uno degli interrogativi più attesi di questa ottava stagione: Jon dirà la verità a Daenerys? Jon vorrà sedere sul Trono di Spade o si metterà da parte?
Vediamo anche Tormund, Beric ed Edd ad Ultimo Focolare, roccaforte degli Umber, ormai massacrati dagli Estranei, che stanno arrivando a Grande Inverno.

L’ultima scena della puntata ci riserva l’ultima sorpresa: vediamo un uomo incappucciato arrivare a Grande Inverno, per poi scoprire che è Jaime Lannister, finalmente lontano dalle grinfie di Cersei. Inoltre, vediamo il suo incontro con Bran, che “sta attendendo un vecchio amico”: questo era uno degli incontri più attesi della nuova stagione di Game of Thrones.

In molti hanno criticato questo episodio, definendolo mancante di momenti salienti, ma in questi 55 minuti ne sono successe di cose.
In questo primo episodio, sono state riprese le pedine dal cassetto e messe sulla scacchiera, rappresentando incontri che attendevamo fin dalla prima stagione, abbiamo visto l’evoluzione di alcuni personaggi e la verità che, finalmente, è stata rivelata.

Sono state poste le basi per un finale che aspettiamo da anni, questo primo episodio è l’inizio della fine e noi non potevamo chiedere di più.

 

Ecco il promo della prossima puntata, che sarà trasmessa il prossimo 21 aprile: