SOS Punti neri? Arriva in soccorso lo “Skin gritting”

Per far fronte ai tanti odiati punti neri, la tecnica dello skin gritting è l’ideale. Niente formule magiche, solo pochi passaggi da seguire

Lo skin gritting è un metodo per la rimozione dei punti neri o bianchi, recentemente spopolato sul web. Prevede pochi semplici passaggi e può essere realizzato da tutti. L’unica regola è quella di seguire ogni step e utilizzare i prodotti giusti. Lo Skin gritting promette letteralmente di “grattare via” uno ad uno gli anestetici comedoni, lasciando la pelle pulita e liscia.

punti neri

Cosa occorre per lo Skin gritting

-Olio detergente per il viso:

Ne possiamo trovare molti in commercio. Il vantaggio di questo prodotto è quello di struccare la pelle e allo stesso tempo idratarla a fondo.

olio detergente Bionike

Bionike “Defence olio struccante detergente” 21 euro per 150 ml di prodotto

Garnier acqua micellare oil

Garnier “Acqua micellare oil bifasico” 6,40 euro per 400 ml 

-Panno in microfibra per il viso

Viene utilizzato da molti al posto della classica ovatta per struccarsi. Il panno in microfibra è delicato sul viso e strucca in profondità. Unica pecca: non si può semplicemente gettare nel cestino, bisogna lavarlo spesso!

panno in microfibra Eraser

Make up Eraser “Panno rimuovi-trucco” 19 euro

Miropure panno in microfibra viso

MiroPure EU “Panno in microfibra per viso” 5,99 euro

-Una maschera all’argilla verde

L’argilla verde è un minerale purificante. Possiamo acquistare una maschera già pronta o decidere di  realizzarla noi con l’argilla verde pura.

Maschera all'argilla Cattier

Gli step dello Skin gritting

  1. Detergete il viso con l’olio detergente. Con dei movimenti circolari, fate penetrare l’olio nella pelle. Continuate a massaggiare per 10 minuti.
  2. Rimuovete l’olio in eccesso sul viso con il panno in micro fibra.
  3. Applicate la maschera all’argilla. Quando l’argilla sarà secca, risciacquatela.
  4. Qui viene il bello! riapplicate l’olio detergente sul viso massaggiandolo. Insistete sui punti critici dove vi è un accumulo di comedoni. Questo passaggio farà si che i punti neri cadranno letteralmente via dalla pelle.

Ma lo Skin gritting, funziona davvero?

Come tutte le tecniche di bellezza, anche lo Skin gritting va adattato alla pelle di ognuno. Seguire i passaggi alla lettere va bene, ma bisogna comprendere di cosa la nostra pelle ha bisogno. Se ad esempio i nostri pori sono particolarmente ostruiti, l’olio detergente non basta. Possiamo decidere ad esempio di fare prima  uno scrub sul nostro viso. Altrimenti possiamo utilizzare una bacinella con dell’acqua calda per aprire i pori della pelle avvicinando il viso al vapore.

 

 

 

Cattier “Maschera argilla verde e menta bio” 6,90 euro per 100 ml

https://www.amazon.it/Garnier-Micellare-Bifase-Efficace-Waterproof/dp/B06Y3SPL87

https://www.latuabellezza.it/cura-della-pelle/creme-viso/qs/brand/251/struccanti.html

https://www.amazon.com/Electric-Vibrating-Cleansing-Waterproof-Exfoliating/dp/B01KV188NI

https://www.sephora.ae/en/the-original-makeup-eraserr-makeup-remover-cloth-3

https://laubeauty.com/608-cattier-maschera-argilla-verde-e-menta-bio.html

http://www.bioecocosmesi.it/tag/pelle-impura/

Views All Time
Views All Time
799
Views Today
Views Today
2
Next Post

STREEAT Food Truck: GOURMET ON THE ROAD

Facebook Twitter LinkedIn STREEAT Food Truck approda a Rimini: cibo di strada di qualità ed eccellenze regionali Da maggio 2014, con la 1° edizione alla Fabbrica del Vapore di Milano, STREEAT® gira 13 città italiane per diffondere la cultura del cibo di qualità su ruote registrando annualmente oltre un milione […]

Subscribe US Now