Nuovo scandalo alla corte dei Ferragnez! Dopo aver deciso di prendersi una vacanza, e di passarla in Italia, piovono incessanti polemiche sul fatto che abbiano potuto fare foto dentro la Cappella Sistina, cosa normalmente vietata per preservare le opere presenti. Analizziamo insieme i fatti.

Il tour dei Ferragnez

Chiara Ferragni e Fedez, Ferragnez per gli amici social, sono ufficialmente in vacanza e hanno deciso di rimanere in Italia, dove hanno trascorso anche la quarantena assieme alla famiglia. Lo scorso week end lo hanno passato alle Cinque Terre, assieme alle sorelle Ferragni e ai loro rispettivi fidanzati. Anche qui non sono mancate polemiche, perché sembra abbiano prenotato in un ristorante in cui poi non sarebbero andati.

Seconda parte del tour dei Ferragnez, prevede Roma come tappa. Foto di rito con pizze che si rigenerano automaticamente, e poi via alla Cappella Sistina in cui li aspettava un tour privato organizzato. Da qui polemiche a non finire.

Polemica numero uno: il tour pagato.

Per vedere la Cappella ci sono due possibilità: fare la fila come i comuni mortali, aspettare il proprio turno e godersi le meraviglie tra spintoni e urla, che per fortuna con le nuove misure di sicurezza sono drasticamente diminuite.

Il secondo modo è pagare un tour privato e girare per la celebre costruzione con pochissime persone. Il costo è di 80 euro a testa, non esagerato e abbastanza abbordabile. Se andate da soli, perché sennò inizia ad essere una spesa piuttosto ingente.

Poi c’è il modo Ferragnez, che pare siano stati invitati per fare in modo di incrementare le visite. Una sorta di testimonial, a cui il tour sarebbe stato offerto in cambio di pubblicità garantita: e così è stato, perché non si parla d’altro.

Polemica numero due: le foto.

Veniamo ora al vero cuore del problema: le fotografie dei Ferragnez in tour alla Cappella Sistina. Generalmente non si possono fare foto, perché i flash continui potrebbero rovinare i monumenti, ma con le visite guidate è permesso fotografare. Giusto o no ha un senso: un conto è permettere a migliaia di persone al giorno di scattarsi selfie in ogni angolo, altro è concederlo a un gruppo ristretto che si immortala in qualche scatto.

Comunque torniamo sempre al punto che qualsiasi cosa facciano ha un ottimo ritorno, e se serve ad incentivare il turismo interno che male fanno? Non hanno violato nessuna regola, non fanno nulla di male o di strano quindi che c’è da polemizzare?

Le critiche continue ai Ferragnez

Ogni anno durante le loro ferie, vengono criticati: se vanno a Ibiza dovevano stare in Italia, e Chiara Ferragni non deve mettersi in topless perché è una mamma (potremmo discuterne per ore), e spendono troppo, e il bambino dovrebbe essere cresciuto diversamente…Sono personaggi pubblici, quindi le critiche sono all’ordine del giorno, ma spesso sono veramente esagerate ed inutili.

Sono una famiglia, indubbiamente privilegiata, ma questo può considerarsi un problema? Vivono come possono vivere, hanno fatto più volte beneficenza e sono stati criticati anche per questo sostenendo che lo abbiano fatto solo per la visibilità. Insomma qualsiasi cosa facciano, sono sempre criticati e spesso per invidia, perché a chi non piacerebbe la loro vita di agi? Non dite di no, che piacerebbe a molti vivere potendosi permettere quasi tutto.

Non è solo una questione economica, hanno anche una bella famiglia quindi l’invidia si moltiplica: ricchi, giovani, famosi e felici, ce n’è abbastanza per far rosicare chi passa le giornate sulle loro pagine social a vedere di coglierli in fallo.

FB_IMG_1592471706246-320x391 I Ferragnez scattano foto alla Cappella Sistina e il web si infiamma

La politica del non alimentare le polemiche

Chiara Ferragni non risponde mai alle polemiche, evitando così di dare spazio a chi ha una vita evidentemente poco attarente, mentre Fedez ha un modo molto ironico e intelligente di rispondere, dimostrando di essere una brava persona. Entrambi giocano sulle loro posizioni, fanno video ironici, ma sanno benissimo che hanno avuto fortuna mista a tanto lavoro, e si mettono anche a servizio degli altri. Sono una coppia vincente e questo a molti non va proprio giù.

L’invidia è una brutta compagna di vita, e chi critica sempre dovrebbe imparare  guardare nella propria sfera personale prima di puntare il dito verso gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *