The Beatles, 56 anni fa usciva il loro primo album: “Please Please Me”

Il 22 Marzo del 1963 venne pubblicato l’album che segnò la storia dei Beatles. L’album che segnò un nuovo standard culturale nella musica: “Please Please Me”.

I Beatles sono un gruppo musicale inglese nato nel 1960 a Liverpool. La band era formata da John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr; il gruppo influenzò un’epoca nella musica, nel costume, nella moda e nella pop art. Sono stati autori di 186 canzoni, hanno venduto più di 600 milioni di dischi nel mondo e sono al primo posto della rivista Rolling Stone come migliori artisti di sempre. Oggi, il loro primo album compie 56 anni. Si tratta di un disco Rock and Roll – Beat, registrato in 15 ore che lanciò la band inglese.

Fonte Fb – Beatles

Prima di analizzare la scaletta dei brani, vediamo alcune curiosità sull’album sviluppato dai Fab Four!

Quanto è costato?

La sessione di registrazione costò circa 400 sterline, circa 10.000 sterline di oggi. Ogni membro venne pagato 7,50 sterline per una sessione da tre ore.

Quanto tempo ci è voluto per registrarlo?

A causa dello straordinario e inaspettato successo dell’omonimo singolo “Please Please Me” (raggiunse il primo posto in classifica), i Beatles furono costretti a scrivere l’album, che sarebbe diventato leggenda, in sole 15 ore.

Problemi con la copertina

George Martin, il produttore della band, voleva una copertina con il gruppo in posa davanti alla casa degli insetti dello zoo di Londra. I proprietari dello zoo rifiutarono, così, Martin ingaggiò il fotografo Angus McBean e immortalò i Beatles nella tromba delle scale del quartier generale della Emi a Londra.

Passiamo alla scaletta dei brani:

I Saw Her Standing There

Si tratta del brano di apertura dell’album. Una canzone energica e rock ‘n’ roll che grazie a dei versi della strofa, conquistò le teenager dell’epoca: “She was just seventeen/never been a beauty queen” (“Aveva solo diciassette anni/non era mai stata una reginetta di bellezza”). Insomma, un verso scritto appositamente per far immedesimare le ragazze del tempo.

Misery

Questo è un pezzo pop-rock scritto dal duo Lennon-McCartney, e cantato da Kenny Linch. Il brano in questione, aveva la funzione di riempire l’album e rimane l’unico cantato da un musicista esterno al quartetto inglese.

Anna (Go To Him)

La canzone in questione è la prima cover dell’album. Stiamo parlando di un pezzo Soul, e venne lanciato come singolo già nel 1962.

Chains

La quarta traccia e la seconda cover del disco: un rock ‘n’roll sfrenato che ebbe un gran successo all’interno dell’album. La cover divenne più famosa del brano originale dei Cookies.

Boys

Il brano in questione è la terza cover presente, è un classico rock ‘n’ roll in 12 battute energici, con Ringo Starr come cantante.

Ask Me Why

I Beatles scelsero questo brano come lato B dell’album. Si tratta di un pezzo Beat, fu uno dei primi brani a conquistare e a convincere il produttore George Martin del potenziale dei Beatles.

Please Please Me

E’ la title track dell’omonimo album. Il titolo della canzone risale all’infanzia di Lennon, il giovane fu ispirato dalla madre che cantava Please di Bing Crosby. Inizialmente il brano non convinceva il produttore. Martin, credeva che il ritmo della canzone andasse velocizzato, ed è così che nacque lo stile dei Beatles.

Love Me Do

Paul McCartney scrisse questo storico singolo: si tratta di un Beat-Blues dove Lennon suona l’armonica. Fu il primo brano lanciato dall’album come singolo.

P.S. I Love You

Paul McCartney sulla stesura del brano: «una canzone basata su una lettera…. Era molto personale. Non credo che John ci abbia messo molto del suo. Ci sono argomenti che sono più semplici di altri per scriverci sopra una canzone, e una lettera è uno di questi…. Non si riferisce a qualcosa di reale né l’ho scritta per la mia ragazza di Amburgo come qualcuno pensa».

Baby It’s You

Questa è un’altra delle cover presenti. Il brano originale è delle Shirelles; i Beatles la reinterpretarono, rendendolo un brano Rhythm and Blues.

Do You Want to Know a Secret

Il brano venne cantato da George Harrison, ma il fatto curioso fu che Lennon prese ispirazione dalla canzone I’m Wishing, tratta da Biancaneve e i sette nani, che gli veniva cantata dalla madre nella sua infanzia.

A Taste of Honey

La canzone in questione, è una celebre cover di Bobby Scott, venne cantata da Paul McCartney e furono utilizzati solo 5 nastri.

There’s a Place

Fu la prima canzone ad essere registrata in quel famoso giorno del 1963. Si tratta di un brano prettamente Rock and Roll, con cadenze Beat e Pop.

Twist and Shout

I Beatles chiusero l’album con una delle cover più famose in assoluto. Lennon, che canta il brano, era esausto e aveva dei problemi con la gola. Questo fatto rese la canzone leggendaria, il giovane inglese, nonostante la stanchezza, interpretò il brano con una voce rauca, che diede quel tocco di Rock and Roll in più alla traccia.

Vi lasciamo con l’album in questione qui sotto: