U2 in Italia: un grande spettacolo a 360 gradi

U2 in Italia: un grande spettacolo a 360 gradi

Si è tenuto giovedì 11 ottobre 2018 il primo dei quattro concerti milanesi della celebre rockband irlandese, gli U2, in occasione dell‘Innocence+Experience Tour. Più di due ore di grande spettacolo a 360 gradi, tra canzoni, molta interazione col pubblico, performance, cartoons e l’indiscutibile impegno sociale che da sempre contraddistingue Bono Vox e soci.

I quattro concerti milanesi degli U2 sono tutti sold out.

Nonostante la non eccellente organizzazione del Forum di Assago (nessuna suddivisione degli accessi e delle code in base all’ingresso riportato sul biglietto e quasi tutte le uscite bloccate alla fine del concerto con conseguente imbottigliamento della folla) il concerto è stato davvero uno spettacolo con la S maiuscola, bellissimo da partecipare e anche proprio da vedere.

La band è apparsa in grandissima forma, nello spettacolo non si è mai risparmiata per un Forum pieno in ogni ordine di posti di fan di ogni età.

Il coinvolgimento del pubblico è stato un tratto degno di nota dello spettacolo: non solo Bono ha pubblicamente professato amore e ammirazione per l’Italia, parlando spesso al pubblico, ma il gruppo si è spostato più volte da un lato all’altro del palco nel corso del concerto per coinvolgere il più possibile le persone.

 

Durante City of bliding lights
La band in versione cartoon nel cortometraggio “di intervallo” del concerto

Non c’è stata solo musica nello spettacolo della band di Dublino, c’è stata una grande ricerca in fatto di luci e soprattutto di immagini: questo perché un ruolo centrale nello show l’ha avuto il doppio videowall posto al centro del palco del Forum che ha funzionato da doppio schermo per la proiezione dei tanti filmati e da “schermo” nel senso letterale della parola per le entrate e uscite di scena degli U2.

Oltre alla musica non sono mancati i messaggi sociali importanti che da sempre Bono e soci tengono a fornire con la loro musica: testimoni di grandi cambiamenti storici come la caduta del Muro di Berlino, gli U2 sono sempre stati sensibili ai temi più “attuali” come il tema dei migranti, dell’importanza dell’accoglienza, dell’esistenza stessa dell’Unione Europea (infatti una grande bandiera dell’UE è calata dal soffitto del Forum ad un certo punto) ma anche del rispetto e del valore delle donne, ragazze e bambine (ricordando anche la Giornata Mondiale delle Bambine e Ragazze, proprio l’11 ottobre).

Bono Vox e The Edge in un momento dello spettacolo in cui la band era disposta ai quattro lati del palco

Il doppio videowall al centro del palco

 

Uno dei tanti messaggi di rilevanza sociale proposti durante il concerto

In conclusione: è stato un grande concerto, con un pubblico entusiasta, sempre una grande forma e un grande carisma della band. Uno di quegli spettacoli da vedere assolutamente live per goderselo davvero appieno.

Link utili:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.