Saludos Amigos, musica e America Latina secondo Walt Disney

Saludos Amigos, musica e America Latina secondo Walt Disney

Aquarela do Brasil e pittura animata Disney, samba e colori dal Sud America

Disney Saludos Amigos

Siamo nel 1942 piena guerra mondiale. Per stemperare le tensioni politiche tra le nazioni coinvolte e coltivare la politica di buon vicinato con il Sud America, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d’America commissiona alla Walt Disney la realizzazione di un film di animazione musicale, per portare alla luce le qualità dell’America Latina e renderne note culture e tradizioni.

La Disney realizza così il suo 6° classico, Saludos Amigos, quattro episodi guidati dai famosi Paperino, Pippo e da un nuovo personaggio, un pappagallo brasiliano di nome Josè Carioca; oltre a questo è stato realizzato successivamente e con le stesse modalità “Los Tres Caballeros”.

Questo film di animazione Disney è una testimonianza di grande rilevanza per quanto riguarda la cultura del Sud America. A livello musicale ha un valore veramente importante, tanto quanto può esserlo stato fantasia per diffondere melodie classiche ai più giovani che non hanno avuto modo di entrare in contatto con la musica orchestrale.

In particolare vorrei portare l’attenzione sull’ultimo episodio del film, incentrato sul Brasile. Si tratta di Aquarela Do Brasil. Il titolo del corto Disney è preso da una canzone popolare samba, scritta dal pianista compositore Ary Barroso nel 1939.

Questa traccia, dopo l’uscita della pellicola, è diventata un classico riutilizzato in oltre 30 film e risulta essere una delle 20 più registrate di sempre da musicisti di tutto il mondo. È uno dei famosi motivetti, che tutti abbiamo canticchiato almeno una volta nella vita.

L’atmosfera creata dalla musica che si fonde con le immagini dipinte ad acquerello è veramente magica, come solo la Disney poteva realizzare. Le forme si mescolano, si intrecciano e dipingono la musica. Impossibile non innamorarsi di questa cascata di colori e note. Si viene catapultati immediatamente nel Brasile degli anni ’40, in un viaggio meraviglioso dove prevalgono gioia e spensieratezza.

Ed ora, rilassiamoci e godiamoci un estratto insieme…

https://www.youtube.com/watch?v=IppgOSjAj04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.