Una questione di stile..e di colore

colori

Quale borsa scelgo? Che tipo di scarpe abbino sotto questo abito? Questo gioiello s’intona alla mia carnagione?: tante sono le domande di una fashion victim, ma in generale di noi donne quando si tratta di trovare il giusto outfit.

colori

Domande a cui a volte troviamo immediatamente una risposta, perchè magari consigliate da amiche magari più esperte e con l’occhio più attento di noi, altre volte invece quell’ “illuminazione” tarda ad arrivare, e stiamo lì ore, davanti all’armadio a fissare quell’immensità di vestiti, magliette, pantaloni, o se siamo in un negozio, davanti a tutte quelle relle e scaffali colmi di vestiti…ma spesso è solo una questione di colori.

Una questione delicata, che richiede delle “dritte”: eccone alcune per non sbagliare nella scelta dei colori dei nostri outfit.

  1. Andare ” a pelle”.E non è un modo di dire: infatti la scelta dei colori per i nostri outfit deve rispecchiare i nostri colori, ossia la nostra carnagione. Quante volte ci siamo sentite dire ” Questo vestito ti accende lo sguardo” o, al contrario “non metterti quella maglietta, ti spegne”? La risposta sta nel fatto che non tutti i colori si abbinano al colorito, o meglio al sottotono della nostra pelle ( che non sono la stessa cosa), quindi è importante conoscerlo per poter capire quali colori ci mettono in risaltano o meno:
    • se abbiamo un sottotono caldo (pelle ambrata), utilizziamo nuances che richiamano la natura e la terra (beige, tortora) o brillanti (rosso corallo, il giallo canarino, arancio,verde smeraldo..), evitando i colori spenti (nero in primis) ma anche colori eccentrici (fluo)
    • se invece il nostro sottono è freddo (pelle più rosata), è meglio optare sul bianco ottico, il grigio grafite chiaro, il rosa e l’azzurro pastello, evitando colori “autunnali” come il marrone.
  2. Tre è il numero perfetto, ma non nei colori. Se vogliamo abbinare insieme più di un colore, non devono essere più di due ( a meno che non siete a Carnevale e avete deciso di mascherarvi da Arlecchino). Meglio abbinare due colori, magari combinando un colore scuro (nero, grigio oppure blu) a uno chiaro (bianco, panna o beige), a patto che siano dello stesso “tono” (o entrambi opachi o entrambi fluo)
  3. Partire dalle “fondamenta” (del colore). Se non sapete da dove partire con gli abbinamenti, partite con la scelta di un colore “passe-partout”( nero o bianco, ma anche rosa cipria o beige) al quale poi abbinare l’altro colore.
  4. Con gli accessori gioca di contrasti. Dimenticate i tempi in cui scarpe e borsa andavano coordinate dello stesso colore: divertitevi a mixare i colori (senza esagerare)
  5. Make up uguale al vestito? No, meglio valorizzare l’incarnato. Un altro abbinamento ormai declassato è quello tra colore dell’outfit e colore del make up (es.ombretto o rossetto). Più che far risaltare l’abito, realizzate un make up in grado di esaltare il vostro incarnato.

Per me i colori sono degli esseri viventi, degli individui molto evoluti che si integrano con noi e con tutto il mondo. I colori sono i veri abitanti dello spazio.

Yves Klein

SITOGRAFIA:

Rm Style

MSN Lifestyle