Crea sito

Mini Cream Tart di San Valentino

San Valentino è alle porte, e quale miglior modo di festeggiarlo se non con un dolce?

La Cream Tart è un dolce moderno, fantasioso, elegante e adatto a tutte le occasioni.

Divenuto un vero trend nel 2018, si tratta di una semplice base di frolla guarnita con creme veloci e senza cottura (di solito a base di panna e mascarpone), e decorata con fiori freschi, macarons, cioccolatini, frutta.. insomma: chi più ne ha, più ne metta.

Nasce come “Number Cake” dalle abili mani della pasticcera israeliana Adi Klinghofer.

Adi ha poco più di vent’anni, e già 253.000 followers su Instagram.

Inizia a pubblicare le sue ricette già da adolescente: crea a tal proposito persino un canale YouTube, il cui video di debutto si chiama proprio: “Torta di S. Valentino a forma di cuore decorato”.

Ed è proprio a questo dolce che ci ispiriamo oggi: faremo delle mini Cream Tart di San Valentino a forma di cuore, farcite con crema Lotus Biscoff  e crema pasticcera.

(Se non avete la crema Lotus, potete utilizzare qualsiasi altra crema spalmabile come Nutella o burro d’arachidi, oppure marmellata del gusto che preferite).

Un dolce semplice, romantico, perfetto per la festa degli innamorati!

Ricetta Mini Cream Tart di San Valentino

Ingredienti:

FROLLA                                                                                                                          (Ricetta di Lucake)

250 gr. di burro
180 gr. zucchero
4 tuorli medio/grandi (circa 70/75 gr)
400 gr. farina “00”
scorza di limone
pizzico di sale

CREMA PASTICCERA (Circa 1 kg)                                                                                        (Ricetta di Sonia Peronaci)

6 tuorli
40 g amido di mais
1 bacca di vaniglia
130 g zucchero semolato
350 ml latte fresco
150 g panna fresca liquida

Crema Lotus Biscoff (o altra crema spalmabile) q.b.

Procedimento:

FROLLA

Togliere il burro dal frigorifero 5 minuti prima di preparare la frolla, pesarlo, tagliarlo a cubetti e unirlo allo zucchero, alla scorza di limone grattugiata e al pizzico di sale.

Impastare in planetaria con la foglia o il gancio, oppure a mano su una spianatoia o una ciotola, fino ad omogeneizzare il tutto senza far perdere la consistenza al burro.

Aggiungere al precedente impasto i tuorli.

Continuare a mischiare fino a incorporarli.

Infine aggiungere al composto la farina.

Impastare fino a che la farina verrà assorbita completamente nell’impasto, ottenendo la classica consistenza della frolla.

Togliere la frolla dalla planetaria, o dalla ciotola in cui l’avete impastata, lavorarla per pochi secondi fino a formare un panetto rettangolare e non troppo spesso, così la pasta sì raffredderà più velocemente se abbiamo necessità di utilizzarla già dopo qualche ora.

Avvolgere il panetto di frolla in un canovaccio pulito o nella pellicola trasparente e mettere in frigorifero a riposare per almeno 2-3 ore. Oppure prepararla il giorno precedente e lasciarla riposare tutta la notte. Quando ci servirà la frolla per iniziare a preparare il dolce, togliere dal frigorifero, tagliarla a pezzetti e lavorarla in planetaria oppure a mano per circa 1-2 minuti, giusto il tempo necessario per ammorbidirla leggermente, farla tornare elastica e della consistenza adatta per stenderla con il mattarello.

Preparare una sagoma di carta a forma di cuore (della misura che preferite), cava all’interno, e con l’aiuto di una rotella e di un coltellino intagliare il cuore, direttamente sulla carta forno. Togliere gli scarti di pasta, far scivolare la carta da forno sulla teglia e cuocere in forno statico a 170° per circa 10-12 minuti. (la cottura può variare a seconda dello spessore della pasta e dal tipo di forno). Mentre cuoce il primo cuore realizzare altre de sagome nello stesso modo.

CREMA PASTICCERA

Separare i tuorli dagli albumi. In un pentolino, mescolare lo zucchero, i tuorli, i semini interni di una bacca di vaniglia, aggiungere il latte freddo, la panna, e l’amido di mais.

Mescolare bene per amalgamare gli ingredienti, accendere il fuoco a fiamma bassa e far addensare la crema pasticcera.

Versare la crema in una terrina, coprirla con la pellicola trasparente (questa operazione servirà a non fare formare in superficie quella pellicina dura tanto fastidiosa) e lasciar raffreddare, poi mettere in frigorifero. Prima di utilizzare la crema pasticcera, mescolare con una frusta per farla tornare cremosa.

Adesso potete farcire e guarnire le vostre Mini Cream Tart di San Valentino:

Posizionare la prima base su un vassoio, stendere uno strato di crema spalmabile, poi creare ciuffi di crema pasticcera con una sac à poche.

Adagiare sopra la crea il secondo strato di frolla, e ripetere l’operazione.

Con queste dosi potrete creare circa 8 Cream Tart.

Potete farcire e guarnire le Cream Tart di San Valentino come più vi piace: crema al cioccolato, marmellata di fichi, burro d’arachidi, frutta fresca e così via.

Insomma, spazio alla fantasia, e un dolcissimo San Valentino a tutti voi!

Cream Tart di San Valentino

Foto: Instagram @bakery_on_34th

Views All Time
Views All Time
218
Views Today
Views Today
1
Please follow and like us:

Martina Bruno

29 anni, scrittrice freelance, blogger, appassionata d'arte, travel addicted.

More Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.