Crea sito

Mini Cream Tart di San Valentino

San Valentino è alle porte, e quale miglior modo di festeggiarlo se non con un dolce?

La Cream Tart è un dolce moderno, fantasioso, elegante e adatto a tutte le occasioni.

Divenuto un vero trend nel 2018, si tratta di una semplice base di frolla guarnita con creme veloci e senza cottura (di solito a base di panna e mascarpone), e decorata con fiori freschi, macarons, cioccolatini, frutta.. insomma: chi più ne ha, più ne metta.

Nasce come “Number Cake” dalle abili mani della pasticcera israeliana Adi Klinghofer.

Adi ha poco più di vent’anni, e già 253.000 followers su Instagram.

Inizia a pubblicare le sue ricette già da adolescente: crea a tal proposito persino un canale YouTube, il cui video di debutto si chiama proprio: “Torta di S. Valentino a forma di cuore decorato”.

Ed è proprio a questo dolce che ci ispiriamo oggi: faremo delle mini Cream Tart di San Valentino a forma di cuore, farcite con crema Lotus Biscoff  e crema pasticcera.

(Se non avete la crema Lotus, potete utilizzare qualsiasi altra crema spalmabile come Nutella o burro d’arachidi, oppure marmellata del gusto che preferite).

Un dolce semplice, romantico, perfetto per la festa degli innamorati!

Ricetta Mini Cream Tart di San Valentino

Ingredienti:

FROLLA                                                                                                                          (Ricetta di Lucake)

250 gr. di burro
180 gr. zucchero
4 tuorli medio/grandi (circa 70/75 gr)
400 gr. farina “00”
scorza di limone
pizzico di sale

CREMA PASTICCERA (Circa 1 kg)                                                                                        (Ricetta di Sonia Peronaci)

6 tuorli
40 g amido di mais
1 bacca di vaniglia
130 g zucchero semolato
350 ml latte fresco
150 g panna fresca liquida

Crema Lotus Biscoff (o altra crema spalmabile) q.b.

Procedimento:

FROLLA

Togliere il burro dal frigorifero 5 minuti prima di preparare la frolla, pesarlo, tagliarlo a cubetti e unirlo allo zucchero, alla scorza di limone grattugiata e al pizzico di sale.

Impastare in planetaria con la foglia o il gancio, oppure a mano su una spianatoia o una ciotola, fino ad omogeneizzare il tutto senza far perdere la consistenza al burro.

Aggiungere al precedente impasto i tuorli.

Continuare a mischiare fino a incorporarli.

Infine aggiungere al composto la farina.

Impastare fino a che la farina verrà assorbita completamente nell’impasto, ottenendo la classica consistenza della frolla.

Togliere la frolla dalla planetaria, o dalla ciotola in cui l’avete impastata, lavorarla per pochi secondi fino a formare un panetto rettangolare e non troppo spesso, così la pasta sì raffredderà più velocemente se abbiamo necessità di utilizzarla già dopo qualche ora.

Avvolgere il panetto di frolla in un canovaccio pulito o nella pellicola trasparente e mettere in frigorifero a riposare per almeno 2-3 ore. Oppure prepararla il giorno precedente e lasciarla riposare tutta la notte. Quando ci servirà la frolla per iniziare a preparare il dolce, togliere dal frigorifero, tagliarla a pezzetti e lavorarla in planetaria oppure a mano per circa 1-2 minuti, giusto il tempo necessario per ammorbidirla leggermente, farla tornare elastica e della consistenza adatta per stenderla con il mattarello.

Preparare una sagoma di carta a forma di cuore (della misura che preferite), cava all’interno, e con l’aiuto di una rotella e di un coltellino intagliare il cuore, direttamente sulla carta forno. Togliere gli scarti di pasta, far scivolare la carta da forno sulla teglia e cuocere in forno statico a 170° per circa 10-12 minuti. (la cottura può variare a seconda dello spessore della pasta e dal tipo di forno). Mentre cuoce il primo cuore realizzare altre de sagome nello stesso modo.

CREMA PASTICCERA

Separare i tuorli dagli albumi. In un pentolino, mescolare lo zucchero, i tuorli, i semini interni di una bacca di vaniglia, aggiungere il latte freddo, la panna, e l’amido di mais.

Mescolare bene per amalgamare gli ingredienti, accendere il fuoco a fiamma bassa e far addensare la crema pasticcera.

Versare la crema in una terrina, coprirla con la pellicola trasparente (questa operazione servirà a non fare formare in superficie quella pellicina dura tanto fastidiosa) e lasciar raffreddare, poi mettere in frigorifero. Prima di utilizzare la crema pasticcera, mescolare con una frusta per farla tornare cremosa.

Adesso potete farcire e guarnire le vostre Mini Cream Tart di San Valentino:

Posizionare la prima base su un vassoio, stendere uno strato di crema spalmabile, poi creare ciuffi di crema pasticcera con una sac à poche.

Adagiare sopra la crea il secondo strato di frolla, e ripetere l’operazione.

Con queste dosi potrete creare circa 8 Cream Tart.

Potete farcire e guarnire le Cream Tart di San Valentino come più vi piace: crema al cioccolato, marmellata di fichi, burro d’arachidi, frutta fresca e così via.

Insomma, spazio alla fantasia, e un dolcissimo San Valentino a tutti voi!

Cream Tart di San Valentino

Foto: Instagram @bakery_on_34th

Views All Time
Views All Time
351
Views Today
Views Today
1
Please follow and like us:

Martina Bruno

29 anni, scrittrice freelance, blogger, appassionata d'arte, travel addicted.

More Posts