Charlie Cox, chi è il “Diavolo di Hell’s Kitchen”?

Gli appassionati di serie tv che raccontano la vita dei supereroi, avranno sicuramente nella loro lista di telefilm da guardare “Daredevil”, la storia di Matt Murdock, avvocato di giorno e giustiziere di notte. Ma chi è Charlie Cox, l’attore che interpreta “Il diavolo di Hell’s Kitchen?”

Charlie Thomas Cox nasce a Londra nel 1982. Si interessa sin da subito alla recitazione infatti all’età di 20 anni esordisce nel film “Dot the I” ma diventerà noto nel 2007 con l’interpretazione di Tristan Thorn nel film fantasy “Stardust”. Da non dimenticare le apparizioni in “La teoria del tutto” e “Il mercante di Venezia” dove ha potuto recitare al fianco di attori di un certo calibro quali Heath Ledger, Al Pacino o il più giovane Eddie Redmayne (Newt Scamander di Animali Fantastici per intenderci).

Ha avuto anche parti in rappresentazioni teatrali (The Lover e the collection) e in serie tv come Downton Abbey (Il duca di Crowborough)  o Boarwak empire (L’irlandese Owen Slater). Tuttavia il ruolo che l’ha consacrato ad attore famoso e conosciuto dai più, è sicuramente quello di Matt Murdock nella serie tv di Daredevil.

“A volte essere un eroe vuol dire anche solo chiamare tua madre per fare quattro chiacchiere, o almeno può esserlo nel nostro mondo. Insomma, ciò che amo di Daredevil è la sfida del renderlo accessibile, qualcuno con cui puoi identificarti per trovare in te stesso l’opportunità di essere un eroe anche nelle piccole cose”. (dall’intervista a GQ Italia)

Il personaggio che interpreta ha una doppia vita: di giorno è un avvocato cieco che si destreggia nel combattere legalmente il crimine al fianco del suo amico di sempre Nelson, di notte è a caccia dei cattivi di Hell’s Kitchen. La  profondità di Matt/ Daredevil è tale da colpire il pubblico: in ogni episodio scopriamo un aspetto in più dell’infanzia che ha vissuto, dei motivi che l’hanno spinto a voler combattere contro le ingiustizie e vediamo come affronta gli antagonisti di turno come Wilson Fisk. La lotta tra bene e male è il filo conduttore del telefilm, un conflitto che nella vita reale è chiaramente molto più amplificato rispetto alla visione fantascientifica.

“Credo che l’ultima vera lotta tra queste componenti sia dentro di noi, ognuno di noi contro se stesso” 

Diversamente da Matt/Daredevil, Charlie Cox però si differenzia per diversi aspetti. Se Murdock è un uomo che inganna gli altri (si finge cieco quando grazie ai suoi poteri potrebbe benissimo vivere normalmente) e non ha peli sulla lingua, Cox è il suo opposto. E’ interessato al parere che le persone hanno su di lui e se nel telefilm è un uomo solo, nella vita reale ha una famiglia. “Sono pazzo d’amore e al contempo costantemente preoccupato per mia figliaVorrei proteggerla da tutto il dolore possibile

Una caratteristica che però lo accomuna al suo personaggio è quella dolcezza nascosta dal dovere di essere un supereroe. Sebbene non sia molto presente sui social, si è impegnato con la Funko Pop, affinchè i bambini di scuole ed ospedali ricevessero tanti piccoli Daredevil in vinile.

Cox
Fonte: vertigo24 net

Una piccola curiosità: Cox prima di interpretare il suo personaggio non era un grande fan dei fumetti e non sapeva che avrebbe dovuto interpretare una persona cieca. Tutto questo però gli è servito come allenamento, soprattutto nelle scene di combattimento dove per quanto gli è possibile, preferisce fare a meno di una controfigura.

E a proposito della terza stagione?

Nella terza stagione di Daredevil, rilasciata il 19 ottobre da Netflix, Matt si ritrova ad essere ferito sia fisicamente che spiritualmente. Ha perso la fede in quel Dio che permette cosi tanta cattiveria e dovrà affrontare la sfida più grande: ritrovare la sua strada, la fiducia nel suo scopo e rialzarsi dopo che il mondo gli è letteralmente crollato addosso. Vedremo come andrà a finire.

Approfondimento:

https://www.wired.it/