Crea sito

Un’avventura: una storia d’amore raccontata sulle note delle canzoni di Battisti

A poco più di 20 anni dalla morte del grande cantante Lucio Battisti il 14 febbraio esce al cinema il film che racconta la sua più grande storia d’amore. Una pellicola di Marco Danieli con 2 grandi interpreti nei panni di Lucio e la sua donna: Michele Riondino e Laura Chiatti.

Dopo la carrellata di news musicali dedicata alla settimana della musica italiana, non si poteva non rendere omaggio ad uno dei più grandi cantanti del XIX secolo: Lucio Battisti.

“Nel cuore, nell’anima”

Il panorama musicale di oggi è molto cambiato rispetto a quello che accoglieva canzoni come “Un’avventura”, “Con il nastro rosa”, “Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi” e la mitica “Dieci ragazze” ma, sicuramente tutti, anche coloro che oggi sono molto giovani, non possono non apprezzare le canzoni del cantante dalla testa coperta di riccioli scuri.

Le sue canzoni sono conosciute in tutto il mondo, sono spesso state tradotte in altre lingue da cantanti stranieri e, addirittura, italiani (come Paolo Meneguzzi che nel 2018 tradusse in spagnolo la famosa “Acqua azzurra, acqua chiara”) e sono state cantate al suono di una chitarra sulle spiagge di tutta la penisola.

“Mi ritorni in mente, dolce come mai…”

…queste, le parole di chi non aveva bisogno di dichiarare il suo amore a una donna tramite un messaggio su whatsapp, di un uomo che troppo poco ha potuto godere di quell’amore puro e intenso che lo legava alla sua amata, di quell’avventura.

E’ proprio “Un’avventura” il titolo del film diretto da Marco Danieli che, sulle orme delle canzoni di Lucio Battisti, relative al periodo in cui collaborava con Mogol, racconta la storia d’amore di 2 giovani ragazzi degli anni ’70.

Lei, Francesca, giovane e bella, interpretata da Laura Chiatti, torna nel paese natio dopo aver girato per diverso tempo il mondo sull’onda della rivoluzione sessuale del sessantotto. E’ cambiata, ha sperimentato se stessa, è diversa da quella bambina dalle “bionde trecce” che ricorda Matteo, il suo vicino di casa da sempre innamorato di lei.

“Dove sei stata? Cosa hai fatto mai?”

Lui, romantico ragazzo dalla riccia capigliatura, impersonato da Michele Riondino, decide seguendo il suo cuore di riconquistare la giovane per farle provare l’amore più grande che lei possa immaginare.

Inizia così un fantastico viaggio sulle note dei 2 cantautori, in cui l’amore vero trionfa.

Un film musicale degno di nota. Una storia di spessore ma, soprattutto, ascoltata e cantata. Un regalo perfetto per passare una serata romantica come quella di San Valentino, sognando attraverso i testi più belli di tutta la musica italiana.

Fonte: https://www.comingsoon.it/film/un-avventura/55419/video/

Views All Time
Views All Time
52
Views Today
Views Today
1
Please follow and like us:

Alice Minì

Sono Alice Minì e sono nata a Genova, città sul mar Ligure che amo, il giorno 02/02/1992 precisamente alle 2 del mattino (lascio a voi il calcolo della mia età a seconda di quando leggerete la mia bio, se avete tempo potete arrivare a capire precisamente quanti anni, mesi, giorni e persino ore ho in quel momento!). Ho sempre pensato che la mia vita dovesse avere un legame particolare con il numero 2 in quanto sono nata, come potete vedere sotto questo segno. Non sono una ragazza scaramantica, ma in questa magia ho sempre voluto un po’ credere nel bene e nel male. Come si è potuto capire dalle prime righe scherzose della mia biografia sono una ragazza, positiva, ma anche riflessiva: non mi sfugge mai un dettaglio e, casualmente (!?), i dettagli son sempre legati al mio numero.Durante il periodo di preparazione alla maturità mi resi conto che amavo scrivere, amavo la letteratura, l’arte, il pensiero critico. Sviluppai le mie capacità di scrittura durante le prove dei temi d’esame che il professore mi faceva fare: lui capì prima di me che l’editoria era la via che io avrei dovuto seguire.Dopo la maturità decisi di trovare una strada per fare delle mie passioni una professione; così mi sono iscritta al corso di culture e tecniche della moda, corso formato da diverse materie come letteratura, fotografia, arte, stili e che tratta la moda come bene culturale, come qualcosa che di superficiale non ha nulla.I miei programmi per il futuro sono di trasferirmi a Milano per cercare lavoro nel campo dell’editoria, malgrado questo mi allontani dalla mia prima fonte d’ispirazione: il mare.Sono sicura, però, che rinunciare allo sciabordio delle onde mi porterà felicità perchè vivrò un sogno, il mio sogno!

More Posts - Website

Follow Me:
Facebook

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.