Pechino Express ep 5 – Alla scoperta dell’Uzbekistan

Pechino Express ep 5 – Alla scoperta dell’Uzbekistan

La puntata che apre la nuova avventura in Uzbekistan si apre con una novità assoluta. A causa dell’infortunio nella terza puntata, Costantino della Gherardesca è costretto ad abbandonare momentaneamente la conduzione. Al suo posto, l’altra “lepre”: Enzo Miccio, che guiderà i viaggiatori alla scoperta della nuova terra. Per il guru dello stile sarà una missione tutt’altro che facile. Delle dieci coppie a inizio avventura, ne sono rimaste soltanto sette.

Si parte da Ayaz Kala fino a Khiva, dove si terrà la prova vantaggio. La prima prova pone subito l’attenzione sulle conoscenze geografiche. Dopo aver attraversato un tratto di deserto uzbeko, i viaggiatori dovranno individuare i cinque paesi confinanti con l’Uzbekistan.

Peccato, però, che l’errore comporti il ripetere tutto il percorso. Scienziati, Indipendenti, Madre-Figlia e Sciacalli sono le prime quattro coppie a riuscire nell’impresa. Italia-Brasile, come sempre, agiscono di furbizia e “calpestano gli avversari”, sbirciando le caselle nemiche. Anche Pazzeschi e Fidanzatini ne imitano l’esempio. Le modelle, nel copiare, sbagliano nonostante tutto: cinque minuti di penalità per loro.

I viaggiatori possono selezionare un mezzo di trasporto in base all’ordine di arrivo e particolarmente esilarante è la scelta degli scienziati: furgoncino con le pecore, pratico animale con cui familiarizzare. Anche Madre-Figlia improvvisano un siparietto con la benzina, mentre gli Indipendenti camminano, letteralmente, sulle uova. Gli sciacalli, invece, diventano gommisti per caso.

Anche il secondo gruppo arriva ai mezzi di trasporto. Biciclette per i Pazzeschi, biciclo con zavorra per i Fidanzatini e carretto con l’asino per Italia-Brasile. Una scelta che condanna le modelle all’ultimo posto.

Tre delle quattro coppie di testa uniscono le forze, e riescono a fermare il passaggio trovato dagli indipendenti. In otto su un furgoncino, la gara diventa improvvisamente una scampagnata di gruppo. Mentre i primi se la cantano, gli ultimi piangono. Victoria de i Pazzeschi rimedia pure una ilare caduta in bicicletta. Tutte e tre le coppie di fondo, però, riescono a rimediare in fretta e furia un passaggio.

Passaggi e cibi di fortuna: alla scoperta dell’Uzbekistan

Una volta arrivate, le quattro coppie di testa devono confrontarsi con una nuova sfida: divorare il melone marchiato Pechino Express.

L’Uzbekistan decisamente non sorride  a Italia-Brasile, che non riescono a farsi aiutare. Le tre coppie in fondo alla graduatoria, infatti, arrivano mentre gli altri stanno già ripartendo. Uno dei compiti delle coppie è imparare, in uzbeko, i numeri da uno a venti.

Gli Scienzati, a questo punto, guidano la classifica, ma non riescono a farsi capire. Dovranno imparare sul posto. Sciacalli e Pazzeschi ne approfittano, mentre i Fidanzatini sono quelli più in crisi. Tanto da trovare la seconda penalità della gara. Altri cinque minuti di ritardo.

L’Uzbekistan si rivela decisamente più abbordabile dal punto di vista dei passaggi, ma non è sempre un vantaggio. Gli Sciacalli, infatti, sbagliano strada e devono recuperare il terreno perduto. Durante la notte, però, alcune coppie sembrano non avere vita facile. Mentre gli Scienziati si trovano in imbarazzo ad essere ospitati in una reggia, la coppia Italia-Brasile pare implodere.

Classifica parziale: primi Indipendenti, seconde Madre-Figlia, terzi Pazzeschi, Scienziati al quarto posto, dietro di loro gli Sciacalli, seste Italia-Brasile in crisi nera e ultimi i Fidanzatini.

Un nuovo giorno sorge in Uzbekistan e i viaggiatori si trovano all’ingrasso, mentre Italia-Brasile ritrovano la pace grazie ad un’anziana signora e al suo siero magico: alcool.

Molte coppie hanno il passaggio assicurato dai loro ospiti, mentre altri hanno organizzato un appuntamento. Solo Italia-Brasile sono costrette a fare l’autostop. La prova vantaggio sarà riservata alle prime quattro coppie.

Sulla Via della Seta si gioca la prova immunità

Prima, però, le coppie dovranno sottoporsi al rito della danza Lazgi. Pazzeschi, primi, e Italia-Brasile, quarte, riescono in breve tempo a superare l’ostacolo e a siglare il libro rosso, mentre gli altri si trovano in grave difficoltà.

Dopo mille peripezie, anche le altre cinque coppie ottengono il pass per provare ad accedere alla prova immunità. Restano due posti disponibili, che vanno a Sciacalli, secondi a sorpresa, e Indipendenti, miracolosamente terzi.

Le quattro coppie dovranno compiere una prova d’equilibrio con cinquanta maglie numerate di cotone addosso. Eliminati gli sciacalli. Ora i ruoli si invertono, chi prima ha fatto da commesso ora deve diventare manichino e compiere il percorso. Questa volta le vittime sono gli Indipendenti.

Nella sfida finale Victoria sfida Helena nel ruolo di manichino. Obiettivo: indossare altre 25 magliette. Italia-Brasile, dopo mille peripezie, si portano a casa la prova. Guadagnano una posizione nella classifica finale e appesantiscono i Pazzeschi. Questa decisione accende una diatriba tra le coppie poiché sembra che Italia-Brasile abbiano violato il regolamento.

I pazzeschi dovranno indossare un copricapo tipico e farsi fotografare in sella a uno dei troni tipici.

La busta non lascia scampo: una coppia lascia l’Uzbekistan

Pechino Express Uzbekistan - Fonte Sky
Pechino Express Uzbekistan – Fonte Sky

Nella seconda fase Sciacalli e Indipendenti si portano subito in testa trovando la scuola di intagliatori. Lì, le coppie dovranno trovare il timbro con il proprio nome per fare il pane. Qui le coppie giocano d’astuzia, nascondendo i timbri degli altri.

Dopo essere riusciti nell’impresa di aver sfornato il tipico pane Tandoori, i viaggiatori devono raggiungere un ristorante sul lago. Anche in questo caso le coppie dovranno abbuffarsi con il pane che hanno portato, rigorosamente preparato con la ricetta tipica locale. Gli Sciacalli appaiono nuovamente in vantaggio: il superpotere della Calabria aiuta Fru nell’impresa.

Dopo il lauto, orripilante, pasto, le coppie sono costrette a compiere il percorso a ritroso per raggiungere il tappeto rosso, che si trova a Khiva.

Arrivati tutti al traguardo, Enzo Miccio penalizza Italia-Brasile, ree di aver usato un telefono durante il trasporto tra una nazione e l’altra. Nonostante questo, la coppia vince la sua terza tappa. Altro trionfo per le modelle, che calpestano gli avversari nonostante una partenza da motore diesel.

Dietro le modelle arrivano gli Sciacalli, che si salvano. Terzi i Pazzeschi, davanti a Mamma-Figlia. Tra le tre coppie rimaste, si salvano i Fidanzatini. A rischio eliminazione, invece, Scienziati, ultimi, e Indipendenti, penultimi.

Lo screzio tra le coppie si conferma, e gli Scienzati finiscono a rischio eliminazione. Enzo Miccio condanna Andrea e Barbascura X, sempre nelle retrovie e mai nel vivo nel gioco.

Pubblicato da Alex Rossi

Nato con i piedi storti, questo ragazzo ha iniziato ad approcciarsi al giornalismo per colmare la distanza tra sé stesso ed il campo da calcio. Crescendo, ha capito che il mondo è una tavolozza, e ci sono colori molto più belli da descrivere o raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.