Playlist Timer Barilla, cuocere la pasta… a ritmo di musica

Playlist Timer Barilla, cuocere la pasta… a ritmo di musica

Quante volte vi sarà capitato di non ricordare il tempo di cottura della pasta dopo aver già inavvertitamente buttato la confezione, oppure di rigirare il pacco alla spasmodica ricerca della dicitura riportante i minuti precisi?

Con Playlist Timer Barilla potreste risolvere definitivamente il problema. L’azienda leader del settore alimentare, osservando le perplessità dei propri clienti, e volendo puntare sul proprio prodotto di punta, cardine della cultura culinaria italiana, ha avuto un’idea innovativa, ma soprattutto creativa, che è sulla bocca di tutti. Parliamo di una collezione di playlist pubblicate sul proprio profilo Spotify ufficiale, per “cuocere la pasta a tempo di musica“, come recita lo slogan.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Barilla (@barillaitalia)

Playlist Timer Barilla: dagli spaghetti alle linguine, ce n’è per tutti i gusti!

Nelle sezione playlist pubbliche dell’account Spotify verificato di Barilla troviamo una serie di playlist, ognuna dedicata a un tipo di pasta differente e caratterizzata da un determinato genere musicale. Ad esempio, la playlist Best Song Penne, dedicata, come si può intuire, alle penne, è puramente pop. Mixtape Spaghetti è una coinvolgente playlist hip-pop, mentre Moody Day Linguine punta sull’indie.

Ogni playlist ha una durata complessiva pari a quella di cottura della pasta a cui è dedicata, generalmente dai 9 agli 11 minuti. Ritornando alla nostra Best Song Penne, possiamo notare che dura 11 minuti, come indicato anche nella copertina, che è il tempo di cottura standard delle penne. Questo vi permetterà di cuocere la vostra pasta senza dovervi preoccupare di cercarne la durata, nel caso in cui non ve la ricordaste, e senza controllare continuamente l’orologio. Insomma, potete rilassarvi ascoltando un po’ di buona musica finché aspettate che il vostro pasto sia pronto!

 

Playlist Timer Barilla
Playlist Timer Barilla

 

Se pensate che ascoltare sempre le stesse canzoni ad un certo punto possa stancare, non avete tutti i torti, ma non c’è nulla da temere. Barilla, infatti, al momento della pubblicazione delle sue 8 playlist ha affermato che le canzoni in esse contenute verranno riaggiornate periodicamente, così che il pubblico possa continuamente deliziarsi con nuova musica, senza annoiarsi.

Dietro le quinte del progetto Playlist Timer Barilla

A gestire il progetto per conto di Barilla è Publicis Italy, pluripremiata agenzia di comunicazione e pubblicità che ha come clienti, come si può constatare dal sito ufficiale, anche colossi come Heineken, Mulino Bianco, Netflix, Diesel e Powerade. Le colorate copertine delle playlist, pensate per ricordare i caldi e vivaci colori che caratterizzano non solo i più famosi piatti di pasta, ma anche la cultura, la cucina e la tradizione italiana, sono state disegnate da artisti di fama internazionale, che sono stati coinvolti nel progetto per il loro talento. Parliamo di Alessandro Baronciani, Mauro Gatto, Emiliano Ponzi, Van Orton, Fernando Cobelo, Carol Rollo, Nicola Laurora in arte “Nico189” e Andrea Morgia.

Ognuna è unica nel suo stile e rappresenta un po’ il mood di ogni playlist: la cover di Emiliano Ponzi della Timeless Emotion Fusilli, in cui una ragazza ascolta musica distesa nel suo letto, con i piedi che poggiano su un quadro che ritrae un fusillo, si ricollega alla sensazione che si può provare evocando un ricordo mentre si ascolta musica. O ancora, la copertina di Boom Bap Fusilli, ritraente un low rider, ben si sposa al ritmo hip hop che l’accompagna.

 

Playlist Timer Barilla
Playlist Timer Barilla – Fonte: Instagram (autore: Emiliano Ponzi)

 

Playlist Timer Barilla
Playlist Timer Barilla – Fonte: Instagram (autore: Nico189)

 

Gli artisti, in partnership con la multinazionale parmense, hanno pubblicato sui propri profili Instagram i lavori realizzati per il progetto. Non sono ovviamente mancati fiumi di likes e commenti, alcuni dei quali chiedono a gran voce un’edizione limitata della pasta Barilla, con gli artwork realizzati per Spotify come packaging. Chissà, potrebbe essere un’ottima trovata pubblicitaria per Barilla.

 

Voi avete mai provato le Playlist Timer Barilla? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere in un commento!

Pubblicato da Martina Zennaro

25 anni, laureata in Scienze e Tecnologie della Comunicazione all'Università di Ferrara, aspirante giornalista e sognatrice incallita. Ho il pallino della criminologia, settore nel quale vorrei proseguire gli studi, e mi interesso di tecnologia. Oltre alla scrittura sono appassionata di lettura, grafica e fotografia. Divoratrice di pizza, sushi e videogiochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.