• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Salute e Benessere
Le frodi alimentari dopo il Covid-19: cosa stiamo mangiando?

Le frodi alimentari dopo il Covid-19: cosa stiamo mangiando?

Le frodi alimentari comprendono una vasta gamma di alterazioni che avvengono durante la produzione degli alimenti. Si tratta di un fenomeno che dura da sempre. Ma in tempo di Covid-19, anche tale evento, come molti altri, ha avuto diversi cambiamenti. E’ allora opportuno chiedersi se sappiamo cosa stiamo mangiando.

Le frodi alimentari: quali sono

Le frodi alimentari comprendono le truffe che toccano “solo” gli aspetti economici e quelle che danneggiano anche la salute. Le prime compromettono gli aspetti finanziari dei singoli consumatori, ma anche di comunità più vaste. Sono frodi che procurano guadagni più alti ed illeciti ai produttori. Altre, invece, compromettono anche la salute dei consumatori, e sono decisamente più gravi. Da quando è iniziata la pandemia da Covid-19, sono aumentate esponenzialmente.

Una tendenza in aumento

Il 2020 è stato l’anno nero della pandemia. Lockdown, restrizioni, chiusura di molte attività. Acquisti dettati dal panico e dalla necessità di accumulare scorte. Ma l’onda lunga continua tuttora. Gli acquisti online sono aumentati enormemente, e non accennano a diminuire. Si è registrato un notevole aumento anche del delivery, nonché dei prodotti confezionati. Le aziende ora devono far fronte alla maggior richiesta di prodotti legata alla riapertura delle attività commerciali. E cercano di recuperare gli incassi perduti nel periodo precedente. La concorrenza, adesso, è più spietata che mai. Ecco alcuni dei motivi per cui le frodi alimentari registrano un incremento notevole.

Le frodi alimentari: un po’ di numeri

L’ultimo report europeo riporta milioni di litri di bevande scadute o adulterate, 2 milioni di tonnellate di frutta e verdura sequestrati, e milioni di litri di bibite alcooliche adulterate. Totale: 40 milioni di dollari in cibo e bevande sequestrati. Le frodi alimentari notificate in un secondo report registrano solo nel 2020 un aumento del 20%. Grassi ed oli, pesce e prodotti a base di pesce, pollame e prodotti avicoli sono le categorie più interessate. Ma si tratta di calcoli sottostimati, in quanto basati su segnalazioni volontarie.

 

anche-i-cibi-freschi-sono-oggetto-di-frodi-320x240 Le frodi alimentari dopo il Covid-19: cosa stiamo mangiando?
Anche i cibi freschi sono oggetto di frodi – The Web Coffee

Alcuni esempi

Abitualmente, diffidiamo dei prodotti conservati ed abbiamo maggiore fiducia in quelli freschi. Ma le frodi alimentari si nascondono ovunque. Tra le più frequenti, quelle relative al vino. È comune utilizzare uve da tavola non adatte alla vinificazione, zuccheri diversi da quelli dell’uva ed additivi non consentiti. Frequente anche l’aggiunta all‘olio di miscele o percentuali non consentite di oli diversi, spacciati poi per olio EVO. Ancora, la mozzarella trattata con sostanze chimiche sbiancanti. I formaggi a pasta filata sono spesso addizionati con caseine industriali e latte in polvere ad uso zootecnico. Oppure, le salsicce trattate con additivi per renderle più rosse. Sono, ovviamente, procedimenti dannosi alla salute.

Carne, pesce, latte

Le frodi alimentari in questo settore sono le più varie. Esempio classico, l’uso di medicinali non dichiarati. Oppure, il pesce scongelato venduto per fresco. O quello di allevamento venduto per pescato in mare. Il latte può essere parzialmente annacquato, o ricostituito con latte in polvere. Può essere confezionato in Italia, ma prodotto altrove. Inoltre, in tutti i prodotti talora si aggiungono additivi chimici per nascondere un preesistente stato di alterazione.

 

il-miele-e-spesso-adulterato Le frodi alimentari dopo il Covid-19: cosa stiamo mangiando?
Il miele è spesso adulterato – The Web Coffee

Il miele

Il miele merita un cenno specifico. È il terzo prodotto più adulterato del mondo. La frode più comune è l’aggiunta di zuccheri diversi da quelli del miele, meno costosi. Per esempio, sciroppi di canna e barbabietola da zucchero, mais, riso. Si può modificare lo spettro pollinico di un miele miscelandolo con mieli di origine diversa. Si trova miele venduto come monoflora, quando in realtà è miscelato ed etichettato con denominazioni botaniche scorrette. Le frodi alimentari relative al miele sono molto agevoli, in quanto la legislazione in materia è complessa. Vi sono Paesi che lo producono, lo confezionano o lo esportano. Alcuni compiono una o più di tali operazioni, ed è difficile orientarsi.

Come difendersi dalle frodi alimentari

Informazione e consapevolezza sono le prime armi contro le frodi alimentari. Impariamo a leggere sempre le etichette: fino in fondo, comprese le informazioni scritte (volutamente) in caratteri minimi. Poniamo attenzione alla provenienza dei prodotti che acquistiamo. In alcuni Paesi, segnatamente quelli extraeuropei, le normative consentono modalità ed ingredienti assai difformi dai disciplinari europei. Turchia, Cina ed India detengono il record per il maggior numero di frodi alimentari. Cerchiamo di  fare acquisti razionali, evitando di lasciarci condizionare dai vari fattori che ci influenzano durante lo shopping.

 

impariamo-a-leggere-le-etichette-320x213 Le frodi alimentari dopo il Covid-19: cosa stiamo mangiando?
Impariamo a leggere le etichette – The Web Coffee

Le frodi alimentari sul web

I contraffattori sul web sono diventati sempre più esperti. Loghi e confezioni appaiono assolutamente veritieri. Dobbiamo allora porre la massima attenzione. Evitiamo acquisti impulsivi, cerchiamo di capire chi sono i venditori ed i produttori. Ricerchiamo e confrontiamo le informazioni sui siti ufficiali. Valutiamo bene le modalità di pagamento. Attenzione ai prezzi eccessivamente bassi. Frequentemente, sono indice di processi produttivi non conformi ai disciplinari di qualità. Inoltre, per evitare le frodi alimentari sul web, è importante evitare di farsi influenzare da post di vario genere. Sovente, tali post paiono messaggi innocenti. In realtà, nascondono pubblicità illegale e talora dannosa.

Conclusioni

La società si evolve, i tempi cambiano. Il mercato si rinnova e si adatta. Allora, cerchiamo anche noi di crescere e cambiare: le frodi alimentari incidono pesantemente sulla nostra salute.

icon-stat Le frodi alimentari dopo il Covid-19: cosa stiamo mangiando?
Views All Time
117
icon-stat-today Le frodi alimentari dopo il Covid-19: cosa stiamo mangiando?
Views Today
1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.