• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Salute e Benessere
Covid-19 e allattamento al seno: quali novità?

Covid-19 e allattamento al seno: quali novità?

 

Covid-19 e allattamento al seno: un binomio che in questi mesi di pandemia ha sempre suscitato perplessità e polemiche. Molte neomamme sono state, e sono tutt’ora, incerte sul da farsi. La Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno (SAM), promossa da OMS e WABA, si celebra ogni anno dal 1 al 7 ottobre. Ha lo scopo di riunire l’esperienza di tutti gli Enti promotori dell’allattamento materno, approfondendo ogni volta un focus diverso. Ovviamente, quest’anno il focus è proprio sulla relazione tra allattamento e Covid-19.

Covid-19 e allattamento: perché i dubbi

Covid-19 e allattamento: da cosa derivano i dubbi? L’allattamento esclusivo al seno è raccomandato per i primi sei mesi di vita. Oltre i sei mesi, può benissimo essere proseguito integrandolo gradualmente con altri cibi. Pediatri ed ostetriche hanno sempre sostenuto i benefici dell’allattamento al seno. Ma, in tempo di pandemia, il contatto stretto tra mamma e bimbo, la fragilità dei bimbi piccoli, il timore di trasmettere il virus hanno talora avuto la meglio. Vediamo dunque quali indicazioni propone la Settimana 2021.

allattamento-in-tutte-le-culture-320x213 Covid-19 e allattamento al seno: quali novità?
allattamento prezioso in tutte le culture credits pixabay

Covid-19 e allattamento: le certezze

In occasione della Settimana in corso, i neonatologi hanno ribadito la novità emerse in materia di Covid-19 e allattamento. E’ noto l’effetto protettivo del latte materno per il sistema immunitario del bebè. Questo vale anche per il rapporto tra Covid-19 e allattamento. Nel latte di madri che hanno avuto il Covid-19 sono presenti gli anticorpi specifici. Tali anticorpi sono presenti anche nel latte di madri vaccinate con vaccino a mRNA, che è quello consigliato in Italia. Con l’allattamento al seno gli anticorpi contro il Covid-19 passano dalla madre al bimbo. Gli offrono quindi una protezione fondamentale, tanto più che a questa età i bimbi non possono vaccinarsi.

Le ostetriche

Dunque, gli anticorpi anti coronavirus passano dalla madre al figlio, garantendo a quest’ultimo uno specifico effetto protettivo. Gli anticorpi sono presenti nel latte già due settimane dopo la prima dose di vaccino. Dopo la seconda, la loro presenza si intensifica. Anche le ostetriche, in occasione della Settimana in corso, hanno nuovamente ribadito l’importanza dell’allattamento al seno. Hanno altresì sottolineato quanto sia importante informare e sensibilizzare gli operatori, le madri e le famiglie. Tanto più, proprio per dissipare possibili dubbi sul rapporto tra Covid-19 e allattamento.

protezione-dai-virus-320x163 Covid-19 e allattamento al seno: quali novità?
protezione dai virus credits pixabay

L’importanza del latte materno

Al di là dell’ovvio focus su Covid-19 e allattamento, già nei primi giorni della Settimana sono stati ricordati alcuni aspetti fondamentali. Dalla notte dei tempi, madre natura ha inventato il latte materno quale miglior alimento per allevare i cuccioli. Il latte materno è una sostanza viva. La sua composizione varia nel tempo, adattandosi alle mutevoli esigenze nutrizionali del lattante. Contiene tutte le sostanze di cui il piccolo ha bisogno. Allattare al seno facilita e consolida il rapporto tra madre e bambino, e fornisce grandi benefici ad entrambi.

I principali benefici per mamma e bimbo

Il latte materno è l’unico alimento che consente lo sviluppo ottimale del bebè. Aiuta il suo sistema immunitario, il cervello, il sistema respiratorio. Riduce il rischio di allergie, asma, obesità e malattie cardiovascolari. Inoltre, favorisce il corretto sviluppo della bocca. Per la mamma, allattare al seno diminuisce il rischio di tumori all’ovaio, all’endometrio ed al seno, nonché di problemi cardiocircolatori.

Covid-19 e allattamento: ulteriori aspetti

Vale la pena ricordare altri aspetti forse secondari ma tuttavia importanti anche in questo focus dedicato a Covid-19 e allattamento. Il latte materno è gratuito, ed è sempre disponibile. A kilometro zero, ecologico, non richiede trasporto e conservazione. Inoltre, è pratico, sempre pronto alla giusta temperatura, non deve essere scaldato né manipolato. Le neomamme nei primi giorni di allattamento hanno necessità di fare un po’ di pratica circa modalità e posizioni più adatte per allattare. Poi, la maggior parte allatta comunque e dovunque, anche portando a spasso il bimbo nella fascia.

allattamento-un-investimento-anche-ecologico-320x213 Covid-19 e allattamento al seno: quali novità?
allattamento un investimento economico ed ecologico credits pixabay

Il codice sui sostituti del latte

In questo periodo di incertezza in materia di Covid-19 e allattamento, è bene ribadire la fondamentale importanza della promozione e sostegno all’allattamento al seno negli ospedali. La campagna UNICEF in materia è nota. Meno nota è l’esistenza del Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno. Si tratta di un documento elaborato da OMS ed ONU nel 1981, con il preciso scopo di normare tutte le preparazioni destinate a sostituirsi al latte materno. Ne delimita rigidamente le modalità di pubblicizzazione e marketing. Ne proibisce altresì la distribuzione di campioni gratuiti e la pubblicità all’interno di consultori, ospedali e strutture sanitarie.

Conclusioni

Informazione e formazione sono valori essenziali per tutelare salute e benessere. Le famiglie devono essere informate che le remore circa Covid-19 e allattamento sono infondate. Con una certezza in più: il seno materno è una vera e propria fabbrica di latte. A volte, infatti, sembra che la mamma ne abbia poco. La cosa migliore per stimolare la produzione di latte è attaccare il pupo al seno: più il bimbo poppa, maggiore sarà la produzione di latte. Buon allattamento, mamme!

 

 

icon-stat Covid-19 e allattamento al seno: quali novità?
Views All Time
174
icon-stat-today Covid-19 e allattamento al seno: quali novità?
Views Today
1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.