• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Salute e Benessere
Tornare al sole dopo il Covid-19: come fare?

Tornare al sole dopo il Covid-19: come fare?

 

Tornare al sole è stato un sogno che ci siamo portati avanti per tutto il tempo della pandemia. Purtroppo, non è ancora finita. Tuttavia con l’estate e, per chi può, le ferie in arrivo, il sogno sta diventando realtà. Ma bisogna evitare il troppo entusiasmo, e la voglia di recuperare in fretta il tempo perduto. Il prolungato lockdown ed il Covid-19 impongono cautele diverse rispetto alle precedenti estati.

Tornare al sole: attenzioni maggiori

Tornare al sole, prima del Covid-19, era una cosa che avveniva gradualmente. Molti, già in inverno, facevano qualche weekend in montagna, sulla neve. Le prime giornate primaverili consentivano le gite fuori porta, i picnic in spiaggia, le escursioni in bicicletta. La nostra pelle aveva modo di abituarsi gradualmente alla luce solare. Quest’anno, nulla di tutto ciò è stato possibile. Inoltre, moltissime persone hanno avuto il Covid-19. Per tutti, la regola è dunque avere alcune attenzioni in più per esporsi al sole.

Tornare al sole: la prima regola

Il sole è benefico, lo sappiamo. Ma può causare danni se ci esponiamo in modo irresponsabile. Dunque, la prima regola per tornare al sole in sicurezza è la protezione. Questa estate, per tutti è necessaria una crema a fattore di protezione alto, SPF30 o più. Per i bimbi, ovviamente, sempre il 50+. Dobbiamo applicare la protezione mediamente ogni due ore. Bisogna ripetere l’applicazione dopo il bagno e la doccia, o se sudiamo molto. Questo vale anche se la protezione viene definita come “resistente all’acqua”. Adottiamo cappelli, occhiali adeguati, abiti leggeri e larghi in fibra naturale. Attenzione: quest’anno la protezione solare è necessaria anche in città, non solo al mare o in montagna.

sole-in-citta-320x213 Tornare al sole dopo il Covid-19: come fare?
sole in città credits pixabay

Il periodo giusto

Per tutti, la seconda regola per tornare al sole senza rischi è evitare le ore centrali della giornata. Quelle più calde, ossia tra le 11.00 e le 18.00. Per chi ha avuto il Covid-19, va valutata con cura la situazione fisica. Ormai sappiamo che le conseguenze del virus durano a lungo, e che sono possibili altresì manifestazioni cutanee. Perciò, chi si è ammalato di Covid-19 deve valutare la situazione con il proprio medico prima di tornare al sole. Potrebbe essere utile l’assunzione di integratori che proteggano la pelle anche “dal di dentro”, in aggiunta a crema o spray solare.

L’effetto specchio

Si definisce effetto specchio il potenziamento dei raggi solari dovuto alla vicinanza dell’acqua. Riflette le radiazioni e le indirizza verso il corpo. Perciò, è più facile scottarsi. Avviene in riva al mare, certamente. Ma anche in barca, o in riva al lago o al fiume. Pure la sabbia ha un effetto specchio. Occhio alle nuvole: le radiazioni solari passano anche attraverso le nuvole. Quindi, non lasciamoci ingannare dal fatto che “tanto non c’è il sole”. Le protezioni vanno applicate in ugual misura.

effetto-specchio-320x213 Tornare al sole dopo il Covid-19: come fare?
effetto specchio credits pixabay

Tornare al sole: alimentazione

E’ fondamentale adottare un’alimentazione ricca di frutta e verdura di stagione, anche sotto forma di frullati o centrifughe. Meglio evitare gli alcoolici, le bevande gassate o zuccherate. Dobbiamo bere molto, ma evitare bibite troppo fredde. Tutto ciò serve a reintegrare i liquidi persi con il caldo. Inoltre, aiuta la pelle a limitare l’invecchiamento ed i danni causati dal sole. A maggior ragione, coloro che hanno avuto il Covid-19 devono porre particolare attenzione a questi fattori, in quanto la loro pelle è particolarmente sensibile.

sana-alimentazione-320x240 Tornare al sole dopo il Covid-19: come fare?
sana alimentazione credits pixabay

La stanchezza

Infine, un ulteriore elemento da considerare per tornare al sole in sicurezza è l’effetto stanchezza. Per tutti, caldo e sudorazione possono abbassare la pressione, con il risultato di farci sentire deboli e facilmente affaticabili. Uno dei sintomi tipici di chi ha avuto il Covid-19 è proprio la fatica, che rimane a lungo dopo la guarigione. Succede anche con le forme lievi di Covid-19. Allora è necessaria una maggior attenzione, dato che l’effetto del sole potrebbe potenziare la stanchezza post Covid-19.

Conclusioni

Ricordiamo ancora una volta che quanto appena detto quest’anno vale anche per il sole in città. Qualche esempio? Una biciclettata al parco. Oppure, un pranzo tra amici sulla terrazza di un ristorante. Con un minimo di accorgimenti, possiamo concederci di tornare al sole e goderci la bella stagione senza rischiare brutte sorprese.

icon-stat Tornare al sole dopo il Covid-19: come fare?
Views All Time
185
icon-stat-today Tornare al sole dopo il Covid-19: come fare?
Views Today
1