• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Cultura
Christina Rossetti, Lizzie Siddal ed Effie Gray. Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela

Christina Rossetti, Lizzie Siddal ed Effie Gray. Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela

Le donne nella Confraternita dei Preraffaelliti. Sinonimo di bellezza.

Donne dai lunghissimi capelli rossi e dallo sguardo magnetico in abiti medievali. Questa è l’immagine che ci regala la nostra mente se pensiamo ai Preraffaelliti. 

I Confratelli sono i primi pittori della storia dell’arte che guardano al passato e alle donne con totale ammirazione e dedizione. La ragione? Vedevano nella figura femminile la bellezza e purezza dello stilema medievale.

Ma nonostante la forte presenza maschile nella cerchia preraffaellita, numerose donne hanno rivestito un ruolo importantissimo all’interno della stessa, contribuendo come poetesse, pittrici, scrittrici, attiviste, illustratrici e fotografe.

Christina Rossetti e la raffinata poetica preraffaellita

Il primo nome da menzionare è quello della poetessa Christina Rossetti, sorella del pittore preraffaellita Dante Gabriel. Ella elaborò nella sua opera poetica un linguaggio tipicamente preraffaellita caratterizzato da un’attenta e acuta osservazione del suo tempo.

È esempio la raccolta di poesie intitolata Goblin Market and Other Poems. L’opera racconta le vicende di due bambine, Laura e Lizzie, che ogni sera vengono tentate dai folletti ad allontanarsi da casa per raggiungere il meraviglioso e godurioso mercato della frutta.

Realizzato nel periodo in cui Christina lavorava come volontaria presso il Penitenziario femminile di Saint Mary Magdalene, qui trapelano chiaramente i temi della sua opera che intendeva denunciare abusi e violenze sessuali.

 

chris-2-320x402 Christina Rossetti, Lizzie Siddal ed Effie Gray. Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela
Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela (fonte: FrammentiRivista) – The Web Coffee

 

Lizzie Siddal: la musa im-perfetta

Lizzie Siddal rappresenta la figura femminile più importante dei Preraffaelliti.

Dapprima modella, poi illustratrice e pittrice, fu l’unica tra le donne del movimento a partecipare con le sue opere alle mostre dei Preraffaelliti oltreoceano.

La Siddal, inizialmente posò indistintamente per i tre confratelli, divenendo poi l’unica musa e moglie di Rossetti.
La relazione d’amore che s’instaurò tra i due fu piuttosto burrascosa: tra violenti litigi, i numerosi atti infedeli di Rossetti e la perdita di un figlio, resero Elizabeth depressa e dipendente dal laudano, che fu la causa della sua morte nel 1862.

Rossetti, sopraffatto dal dolore e dal senso di colpa, seppellì la moglie con l’unica copia dei suoi poemi che avevano lei come principale fonte di ispirazione.

 

372px-Dante_Gabriel_Rossetti_-_Elizabeth_Siddal_Seated_at_an_Easel-298x480 Christina Rossetti, Lizzie Siddal ed Effie Gray. Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela
Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela (fonte: Wikimedia) – The Web Coffee

Effie Gray: la rivalsa di Eva

L’amore tra artista e modella toccò anche a Effie Gray, prima moglie di John Ruskin e poi di John Everett Millais, altro voto noto della Confraternita.

Era ormai noto quanto Ruskin ci tenesse a Millais, tanto da concedere la moglie Effie come modella al pittore. Quanto all’unione tra il critico d’arte e la donna era da tempo in crisi. Prova di ciò sono le lettere di lei inviate al padre, nelle quali lamentava un matrimonio mai consumato.

Circostanze queste quindi, che portarono la Gray e il preraffaellita Millais ad innamorarsi e poi, dopo che Effie intraprese l’arduo percorso di separazione da Ruskin, sposarsi.
Fu così che Effie Gray aprì la strada a tutte le donne costrette a subire un matrimonio infelice e di facciata, anticipando di oltre un secolo le lotte per l’emancipazione femminile.

 

methode_times_prodmigration_web_bin_fc5e7d45-20e1-3c78-be36-2e0261cb1b08-320x213 Christina Rossetti, Lizzie Siddal ed Effie Gray. Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela
Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela (fonte: The Times) – The Web Coffee

Conclusioni

La donna nel contesto preraffaellita, non è solo un soggetto da ritrarre. Ma molto di più.

Christina, Lizzie ed Effie, le donne della Confraternita dei Preraffaelliti, rappresentano quella femminilità oltre la tela.

Esse, quasi come un Giano bifronte, simboleggiano il connubio perfetto tra passato e futuro, una specie di ponte secolare.

Un ponte che inneggia ai temi contemporanei e che rendono spaesato lo spettatore, il quale si ritrova coinvolto in una mentalità prepostmoderna, molto vicina a noi, ma in abiti e tempi antichi.

icon-stat Christina Rossetti, Lizzie Siddal ed Effie Gray. Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela
Views All Time
286
icon-stat-today Christina Rossetti, Lizzie Siddal ed Effie Gray. Le donne della Confraternita dei Preraffaelliti: la femminilità oltre la tela
Views Today
1